Armi leggendarie: che mazzi usare?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nelle ultime ore sono stati moltissimi i giocatori che ci hanno chiesto, in merito alle armi leggendarie di Hearthstone, quali mazzi fossero i migliori da usare o comunque anche solo da provare nella rinnovata Locanda dei Coboldi e delle Catacombe.
In questo articolo andiamo a vedere quelli che sono gli archetipi dotati delle tanto discusse armi per le nove classi.
Ovviamente alcune di queste sono favorite mentre altre vedono la loro interazione con la rispettiva arma leggendaria ancora non troppo efficace: solo per fare un esempio, non sono moltissime le proposte per quanto riguarda Malfurion ed il suo Ramo dell’Albero del Mondo mentre il celebre Val’Anyr, il Teschi odei Man’Ari e la staffa Aluneth sono riuscite a ritagliarsi un loro spazio in diverse tipologie di deck.

Sperando che questi spunti possano esservi utili, vi auguriamo una buona consultazione ed un buon divertimento a tutti!

Classe  Nome mazzo P.A.
Big Maly Druid  18360
Jade Druid  9960
Hunter Y’Shaarj Barnes  7660
Spell Hunter di Kranich  5860
Secret Mage  4460
Secret Weapon   6060
Elemental Control Quest Mage  13940
Aggro Murloc Paladin  9120
Aggro Paladin  9080
Aggro Paladin #1 Legend   8560
Handbuff Paladin  10160
Silence Priest  5880
Spell Priest  10500
OTK Priest  5640
Miracle Rogue  10940
Doomerang Weapon Rogue  9620
Giants Miracle Rogue  7900
Elemental Weapon Shaman  8720
Overload Shaman  14820
Overload Shaman di Kibler  9920
Master Warlock  10440
Demon Control Warlock  10840
Control Lock  9920
Weapon Warlock  13720
Big Warrior  14560
Big Recruit Warrior  12520
Control Warrior  14240

 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701