Analisi e classifiche del meta attuale – Episodio 4

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Benvenuti al quarto appuntamento con l’Analisi del Meta! Oggi analizzeremo quello che è lo stato del metagame attuale nell’universo di Hearthstone: Heroes of Warcraft. Dopo quasi due settimane dall’uscita dell’ultima ala di Naxxramas il meta è ancora in evoluzione (come sempre), ma possiamo delineare un po’ quelle che sono le tendenze ai rank più elevati. Ricordiamo che questa è la classifica dei mazzi più giocati, non necessariamente dei più forti, anche se spesso questi due fattori tendono a coincidere.

10549140_10204909063755564_8408901616196214964_o

RexxarQuesto è senza alcun dubbio l’eroe più popolare in ladder. Dopo il nerf di Sguinzaglia i Segugi il Cacciatore era molto calato nella popolarità dei giocatori di Hearthstone. Ora, grazie a carte come TessitelaRagno InfestatoScienziato Pazzo è tornato più potente di prima. E’ sicuramente la classe più forte del momento nelle sue varianti. Tutte le liste di Cacciatore sono abbastanza simili, ma possiamo distinguere tra:
Hunter Burn: gioca i Becchini, gli Gnomi Contaminati e possibilmente qualche Golem Arcano per puntare a chiudere la partita più in fretta possibile.
Hunter Beasts: gioca i Cinghiali, Lupi della Foresta, i Kodo, i Tartarabbia e ovviamente gli Altocrine della Savana. E’ un mazzo più midrange ma comunque aggressivo.
Hunter Secrets: gioca gli Scienziati Pazzi, segreti vari, e l’Arco del Falco. E’ una specie di mix delle prime due versioni e può avere sia partenze molto aggressive, sia game in cui controlla il board per poi finirti con bestie e hero power.
La cosa che capita più spesso in ladder, è quella di trovare versioni che sono dei mix di queste tre.

250px-Garrosh_Hellscream-fGiocato esclusivamente nella sua versione Control, il Guerriero è tornato alla ribalta dopo l’uscita di Naxxramas grazie a carte come Ghoul InstabileMorso della Morte e Sputafango. La nuova arma, in particolare, permette di acquisire board control già dal turno 4, per poi fare clear board completo a turno 5 grazie al suo potente rantolo di morte. Il Ghoul e lo Sputafango, uniti alle varie carte difensive del Guerriero, rendono questo eroe molto difficile da uccidere, e per questo è uno dei mazzi più popolari, soprattutto in Nord America. E’ un mazzo piuttosto difficile da giocare. Inoltre è veramente costoso in termini di polvere, giocando praticamente tutte le leggendarie più forti del gioco. Questo lo rende poco adatto per un neofita, a differenza per esempio del Cacciatore o dello Stregone. Ecco una guida al Guerriero Control in ottica competitiva.
.

Anduin_WrynnNo, non è un errore di battitura, c’è veramente il Sacredote nel Tier 1! E ce ne sono addirittura due versioni! Ma una la troverete nei Tier 2.
Sacerdote Control: il classico Prete al quale si vanno ad aggiungere Sputafango e Cultista Oscuro che danno decisamente una spinta in positivo al mazzo. Lo Sputafango è infatti giocato in tutti i mazzi control, e il Prete non fa eccezione. L’ottimo body del Cultista permette di acquisire board control nei primi turni e in alcuni casi si va ad unire al Signore della Morte per una strategia molto forte contro gli aggro. Il fatto che si abbia accesso a Furto del Pensiero che è la carta più forte nei mirror di control, rende il Sacerdote una classe molto bilanciata per la ladder. La diminuita popolarità di Druidi e Miracle Rogue, che erano due pessimi matchup per Prete, ha contribuito a rendere questa classe una delle migliori.
.

Gul'danCi sono stati grandi sconvolgimenti nel meta di Hearthstone nel corso della storia del gioco, ma potete star certi di una cosa: lo Stregone Zoo non muore mai! E le vostre anime soffriranno! Anche qui troviamo tre versioni:
Zoo Classico: Lista classica rivisitata in chiave Naxxramas, di sicura affidabilità.
Nerubian Zoo: gioca gli uovo di Nerubiano, i Terrori del VuotoPotere Travolgente e tutto ciò che può dare attacco alle Uova per farle scoppiare il prima possibile. Per esempio il Nano Ferroscuro o il Sergente Violento. Alcune delle ultime versioni giocano anche la Melma Echeggiante che è forte per quello che è l’obiettivo principale dello Zoo, ovvero avere sempre più creature dell’avversario sul board.
Zoo con Becchino: è una versione più aggressiva, che gioca appunto il Becchino, gli Gnomi Contaminati e motle creature con rantolo di morte come Ragno Infestato e Golem Mietitore. Alcune versioni giocano anche gli Sputafango, che se dovesse affermarsi anche nei mazzi aggressivi, vincerebbe sicuramente il premio come carta più usata di Naxxramas.

250px-Valeera_Sanguinar-fIl mazzo Miracle ha subito un duro colpo dopo l’uscita di Loatheb, e la cresciuta popolarità del Guerriero Control. Tuttavia è sempre uno dei migliori mazzi, nonostante se ne trovino molti meno. Alcune versioni giocano l’ Ombra di Naxxramas, altre gli Sputafango, altri ancora giocano la Lama dell’Assassino per avere qualcosa di forte da giocare nel turno in cui l’avversario gioca un Loatheb. Come sempre uno dei mazzi più forti, anche nella sua verisone classica, per via dell’imbattibile combo Banditore di MeccaniaCopertura che permette di pescare praticamente tutto il mazzo nel nel turno successivo, e finire gli avversari con numerosi Leeeeeeeeeeeerooooooyyy…..!
.
.

10644309_10204909063875567_1049475752957388343_o

Anduin_WrynnL’altra versione di Sacerdote che si vede in giro è una lista piuttosto nuova.
Sacerdote Zetalot: è una versione più aggressiva e basata sui rantoli di morte, gioca carte come Masticatore ZombiBecchino e Cultista Oscuro. La combo più bella del mazzo è Vestale+Zombi+Circolo di Guarigione che permette di fare 5 danni in faccia all’avversario, ottimi per una strategia aggressiva. E’ meno popolare del Prete Control, ma comunque piuttosto diffusa.
.
.

                      
malfurion-stormrage

Il Druido è sceso in popolarità per lo stesso motivo dell’Handlock, ovvero il brutto match up contro Cacciatore. Il Druido è noto per poter schierare le creature con provocazione più resistenti del gioco, in tempi accelerati, grazie a Innervazione e Crescita Rigogliosa, ma come abbiamo già detto, queste non rappresentano un grosso problema per il Cacciatore. Inoltre il Druido ha grosse difficoltà nel gestire gli Altocrine della Savana. Ci sono comunque due versioni di Druido che circolano in ladder:
Druido Ramp: è il classico Ramp con InnervazioneCrescita Rigogliosa per giocare i mostri più grandi il prima fretta possibile. Se la gioca un po’ con tutti, e molto spesso fa partenze poco gestibili per l’avversario, specialmente se gioca una Crescita al secondo turno.
Druid Token: è la versione più recente, gioca le Melme Echeggianti, le Ombre di Naxxramas, i Ragni Infestati e la combo Forza della natura + Ruggito Selvaggio. Adotta una strategia molto aggressiva, e ha probabilmente un miglior matchup contro Cacciatore rispetto alla versione Ramp. Questo perché può contrastare le minacce del cacciatore fin dai primi turni. Anche se ovviamente è più soggetto alla combo Condor Affamato + Sguinzaglia i Segugi.

Jaina_ProudmooreE’ giocato solamente nella versione Segreti con Scienziato Pazzo e i Maga del Kirin’Tor. La streategia del mazzo è quella di puntare a ottenere vantaggio carte e sul board grazie a creature efficienti e a segreti come Duplicazione che è estreamamente forte in combinazione con creature con rantolo di morte, e in particolare con Sylvanas Ventolesto. Il fatto che Cacciatore giochi Bengala ha forzato molti giocatori di Mago a inserire Controincantesimo tra i segreti, molto spesso in doppia copia. La svolta del mazzo è stato lo Scienziato Pazzo che, in combinazione con Duplicazione, ha portato questo mazzo dall’essere mediocre a diventare comptetivo.
.
.

250px-Uther_Lightbringer-fPresente quasi esculsivamente nella sua versione Control, il Paladino se la gioca un po’ con tutti grazie a combo come Eguaglianza + Consacrazione per pulire il board avversario, o Umiltà + Kodo Impetuoso per distruggere anche le leggendarie più potenti. La lista che gira più spesso presenta motle creature con provocazione, tra le quali Campionessa del Sole e il già molte volte citato Sputafango, oltre ovviamnte alla leggendaria più forte del gioco, ovvero Tirion Fordring. E’ molto forte contro i mazzi di controllo, grazie al potere eroe che permette di evocare creature gratuitamente. Inoltre se la gioca bene anche contro i mazzi più aggressivi grazie alle varie creature con provocazione e agli sweeper come Consacrazione e Piromante Selvaggio + Eguaglianza. Può dire la sua anche contro il Cacciatore, avendo molti modi per guadagnare vita, però in questo caso bisogna stare attenti a non utilizzare troppo il potere eroe, per evitare di far mettere in campo all’avversario troppi segugi.

10537976_10204909063795565_2042083864866760270_o

Gul'danCome se non bastasse lo Zoo per rendere questa classe una delle più forti del gioco, un’altra versione di Stregone è ancora presente in ladder.
Handlock: Lo Stregone con i Giganti è sempre stato presente nel meta di Hearthstone. I Giganti di Montagna arrivano presto sul board e rappresentano minacce molto spesso ingestibili per le strategie control. I Giganti, uniti a carte che danno provocazione rendono questo mazzo molto potente anche contro le strategie più aggressive. Il fatto che girino molti Cacciatori, è il motivo per cui non vedete questa versione compresa nei primi del momento. Purtroppo è praticamente impossibile battere un Cacciatore con Handlock. Infatti, per quanto dare provocazione ai mostri più grandi sia una buona difesa contro la maggior parte dei mazzi aggressivi, il Cacciatore riesce a sparare danni diretti, o ad abbattere anche il più grande dei provocatori, grazie al suo Marchio del Cacciatore. Resta comunque un ottimo mazzo contro tutto il resto del meta.
.
250px-Thrall-fPurtroppo questa classe è quasi scomparsa dal meta. Con il ritorno del Cacciatore lo Sciamano, che viene giocato solo in versione Midrange,  ha visto diminuire la sua popolarità tra i giocatori di Hearthstone. Il Cacciatore è infatti il counter perfetto per Sciamano. Inoltre, la presenza di molti Cacciatori che utilizzano l’Arco del Falco, ha fatto sì che in molti giocassero Harrison Johnes, carta che distrugge una delle carte più forti dello Sciamano, ovvero Martelfato. Le versioni “for fun” che utilizzano i rantoli di morte in combinazione con Reincarnazione non sono ovviamente utilizzabili se si vuole scalare la classifica.
.
.
.

Conclusione finale

Il meta è completamente condizionato dalla massiccia presenza del Cacciatore, che è il mazzo nettamente più forte e più popolare rispetto a tutti gli altri. Si potrebbe quasi dire che il Tier 1 è il Cacciatore, e tutto il resto sono mazzi che si adeguano ad esso.

Per tenere traccia di come il meta si sia evoluto potete trovare qui la precedenti puntate: Episodio 1, Episodio 2, Episodio 3.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701