First Playable Fund

Nel DL Rilancio anche il “First Playable Fund” fondo per sostenere l’industria del videogioco

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

First Playable Fund – Direttamente sulla Gazzetta Ufficiale sono state rese note le prime informazioni riguardo il “First Playable Fund“, nuovo fondo del Ministero dello Sviluppo Economico che nasce per sostenere l’industria italiana del videogioco.

Il First P.F. fa infatti parte del DL Rilancio del Governo Conte, un’imponente manovra che nasce con lo scopo di far ripartire l’economia del paese e di contrastare la crisi ed i colpi inferti al nostro sistema economico e finanziario dalla recente pandemia di Covid-19.

Il fondo fungerà da misura di sostegno agli sviluppatori italiani di videogiochi, ed intende sostenere le fasi di concezione e di pre-produzione di un videogioco (il “prototipo”) per il 50 % delle spese ammissibili e per un importo compreso da 10mila a 200mila euro, per ogni singolo progetto.

Alla realizzazione del First Playable Fund ha lavorato in prima linea anche l’IIDEA, l’Italian Interactive Digital Entertainment Association (ex Aesvi), che ha infatti salutato immediatamente con entusiasmo la notizia, riportando direttamente l’estratto del testo preso dalla Gazzetta Ufficiale:

First Playable Fund – Post IIDEA

📣 Il First Playable Fund è realtà!Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, siamo felici di confermarvi che la misura…

Gepostet von IIDEA – Italian Interactive Digital Entertainment Association am Mittwoch, 20. Mai 2020

Per quanto riguarda i soggetti interessati, ovvero startup e software house che di mestiere producono videogiochi, queste dovranno essere italiane, pagare le tasse nel nostro Paese e avere un capitale sociale non inferiore ai 10mila euro.

I soldi del finanziamento del decreto Rilancio potranno poi essere impiegati per acquistare computer (o accessori) o licenze software, ma potranno essere dati anche ai professionisti che lavoreranno al progetto.

Se tutti questi requisiti verranno soddisfatti, si avranno 18 mesi di tempo per realizzare il prototipo e poi questo poi dovrà essere messo sul mercato.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701