Grand Theft Auto V, ecco perché è un gioco che non annoia mai

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Grand Theft Auto V è indubbiamente il gioco del momento, almeno per gli streamer su Twitch. I primi giorni di maggio hanno visto il titolo targato Rockstar Games entrare nella top 5 dei giochi più visti dalla piattaforma di proprietà di Amazon. Sono, infatti, 78,6 milioni gli utenti che si sono appassionati a GTA V (secondo dati raccolti su twitchmetrics.net). Poi ovviamente tra questi c’è anche chi ha acquistato il gioco a prescindere dalle live su Twitch.

Ma come è possibile tutto questo successo? Semplicissimo. Una parte di questi giocatori proviene da GTA Online, un vero e proprio gioco di ruolo, inteso come interpretazione di un personaggio. Tutto nasce grazie ad una mod per la versione PC disponibile sul portale FiveM. Scaricandola e installandola si ha la possibilità di accedere a dei server dedicati dove GTA Online si trasforma in un gioco più o meno uguale all’originale. Non si usano i “soliti” personaggi ma si gioca con uno nuovo, creato per l’occasione. Una volta scelto nome, cognome, altezza, e tante altre caratteristiche fisiche ci si concentra su diversi ruoli: nei server roleplay si possono interpretare i criminali oppure semplici cittadini normali con lavori come poliziotto, macellaio, medico o armiere. La prima regola fondamentale per i player è avere un microfono funzionante perché è la propria voce a dare vita al personaggio. Poi è chiaro che ogni “città”, intesa come server, ha delle regole particolari. E’ chiaro che il merito del successo va anche dato agli intrattenitori di Twitch che hanno rilanciato il gioco grazie alle loro ottime performance di roleplay.

Uno degli streamer più famosi in Italia è sicuramente “luke4316” che ha un’utenza media di duemila spettatori. Si diverte e lavora nel suo server riuscendo a creare una delle storie più lunghe e appassionanti di questo gioco. Pensate che è ancora in live… Ma su FiveM sono tantissimi i server dove si può giocare. Ad esempio è uscito da poco “Interstellar City”, una nuovissima città dove il cittadino non solo può svolgere i normalissimi lavori ma può anche divertirsi con alcuni hobbies: dal cacciare i cervi alle gare clandestine, passando per i tornei di go-kart. E ovviamente c’è una vasta gamma di droghe che il player deve scoprire “in rp” o sulla mappa, per poter fare più soldi e potersi comprare automobili o moto di lusso. Basta con gli spoiler, il resto consiglio di scoprirlo andandoci a giocare… buon game a tutti!

Filippo Testini, collaboratore per Powned.it

Gabriele "theGabro" Colombi

Nerd. Amante di giochi e videogiochi, Gabriele spende la sua infanzia tra un monitor e una console, e all'università scopre il fantastico mondo degli [email protected]_ su Twitter.