Fortnite: Scoperti altri indizi sul furgone del respawn

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nel giorno del nuovo update di Fortnite alla versione 8.20, arrivano altri dati sul furgone del respawn.

Il celebre battle royale deve ancora incorporare una meccanica di respawn al suo interno, ma gli sviluppatori hanno in precedenza confermato di essere al lavoro su questa funzionalità.

Ora, con l’ultimo aggiornamento del gioco, sono stati scoperti nuovi file legati al furgone. Questa volta si parla di audio legati a quello che sembra il suono di attivazione del mezzo stesso.

I nomi dei file vanno da “SC_Machine_Activate” a “SC_Machine_Complete“, con le iniziali SC che dovrebbero significare Second Chance.

Se i furgoni dovessero arrivare su Fortnite, potrebbero avere un ruolo simile a quello che vediamo su Apex Legends, celebre rivale. Anche se il sistema di respawn di Apex richiede che un giocatore raccolga lo stendardo di un compagno di squadra eliminato e lo porti ad un faro per riportare indietro il suo compagno di squadra, non si sa se Fortnite userà un metodo del genere.

I fan in precedenza hanno intravisto i veicoli di cui si parla durante l’evento Solo della Blackheart Cup il 24 marzo, generando clamore e stupore in live.

https://clips.twitch.tv/BlatantTameSlothOSkomodo?tt_medium=clips_api&tt_content=url

Ormai manca pochissimo al lancio di questa nuova funzionalità, probabilmente prevista con il prossimo aggiornamento. Nel frattempo, possiamo osservare una mappa che era stata diffusa e che ci mostra dove trovare i seguenti mezzi una volta introdotti nel gioco.

Furgone Respawn Fortnite Mappa1eq
Ecco i punti dove è possibile trovare i furgoni citati, segnalati dall’utente reddit.
Fonte: u/Remizje

Non ci resta che aspettare altri aggiornamenti da parte di Epic Games, ma nel frattempo godiamoci la nuova patch 8.20 appena uscita!

ALTRI ARTICOLI FORTNITE:


Fortnite: Scoperti altri indizi sul furgone del respawn
Marco "Disfact" Scarfone

Sono nel mondo dei videogiochi sin da piccolo e, crescendo, questa passione mi ha portato ad appassionarmi agli eSports. Sono a capo della community di Rocket League in Italia, organizzando tornei e gestendo tutto quanto riguarda il gioco in Italia.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701