Fortnite: grave caso di cheating alla Gillette Bomber Cup

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Bomber Cup- Non arrivano per niente buone notizie dalla nuova edizione della Gillette Bomber Cup, annuale torneo italiano di Fortnite. Il grave caso ha colpito uno dei team che partecipano alla competizione.

Infatti, dopo un’investigazione da parte di PG Esports, si è scoperto che il team composto da Joele “Zara” Zaramella, Enrico “Darker” Mingardo e Alex “Temper” Cattoni, accasati ai Cyberground Gaming per questo torneo, ha fatto uso di un programma di cheat cercando di avere la meglio sui propri avversari.

Abbiamo appreso la vicenda da un comunicato del team Cyberground che, con un post su Twitter, ha condannato aspramente l’accaduto. Il comunicato ci informa che i giocatori sono stati bannati per 2 anni dalle competizioni PG Esports e che Cyberground ha rescisso il contratto con i player, data la loro condotta.

“Chi ci conosce sa che la nostra organizzazione si basa su dei principi fondamentali, che sono: Il rispetto dei regolamenti, il fair-paly e l’attitudine di un giocatore”, leggiamo dal comunicato di Cyberground. “Speriamo di poter ambire al titolo il prossimo anno. Attendiamo tre giovani talenti che abbiano voglia di fare Esport vero e pulito.”

Il comunicato ufficiale

Che ne pensate di questa vicenda? Giusta la condanna? Fateci sapere la vostra…

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701