FIFA 19, c’è bisogno di un cambio radicale

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ormai giunti a più della metà del corso della vita di Fifa 19, ci si accorge come ormai il prodotto di EA sia elitario. Chi prova a faticare per arrivare ad un obiettivo spesso si ritrova con niente in mano. Andiamo a vedere nel dettaglio ciò di cui stiamo parlando.

In Fifa 19, la EA ha provato a creare un contesto in cui ognuno, attraverso un po’ di lavoro, potrebbe riuscire a farsi una squadra competitiva. Il problema è che queste meccaniche non vengono supportate appropriatamente: adeguando i guadagni del giocatore al mercato questi non gli permettono di arrivare in alto, se non spendendo grosse porzioni del proprio tempo, portando comunque ad un risultato misero.

Prendiamo in esame Pelè prime icon Moments e Cristiano Ronaldo base. Facendo un rapido calcolo per acquistare un calciatore come Cristiano Ronaldo, guadagnando solo ed esclusivamente dalla partite, serviranno all’incirca 3830 partite che equivalgono a circa 957 ore di gioco; tutto ciò ha dell’incredibile, dato che una persona normale non passerebbe mai 40 giorni a giocare ad un videogame senza interruzione. Ma mettiamo il caso che si riesca a fare 100 mila crediti a settimana tra una cosa ed un’ altra, giocando all’incirca 60 partite a settimana, di cui 30 nel weekend per il fut Champions, e si voglia puntare ad un icona delle migliori come in questo caso Pelè, attualmente non pervenuto sul mercato: ci vorranno 150 settimane che sono 1050 giorni. Una cosa incredibile per chiunque. Se invece volete acquistare crediti scegliendo la via illegale per comprare Cristiano Ronaldo serviranno 120 euro circa d’investimento, mentre per comprare invece Pelè vi serviranno ben 900 euro.

Ora noi abbiamo mostrato esempi eclatanti di questo gioco, ma di certo la EA deve intervenire per mettere un freno alla scelleratezza di questo gioco, tra il continuo riciclaggio di crediti da parte di alcuni siti, l’impossibilità di effettuare sniperate su giocatori messi a prezzi bassissimi a causa della presenza di triliardi di bot sul mercato e le poche possibilità di compravendita che stanno mettendo in ginocchio una delle modalità più belle mai create per un gioco. Riteniamo che i prezzi alti dovrebbero esserci per invogliare un player a giocare per raggiungere il proprio obiettivo di mercato, ma di certo non costringendo a giocare per un tempo eccessivo al fine di comprare un singolo giocatore.

Quindi EA ti chiediamo, noi video giocatori amanti del calcio, un cambiamento radicale nei prossimi capitoli della serie Fifa. Iniziando dalla carriera, che è lontana anni luce da quella di altri titoli sportivi, passando al pro-club che non riceve tanta attenzione da parte tua quanto dovrebbe e, per finire, ti chiediamo di intervenire sul mercato dell’Ultimate Team per eliminare quelle grosse diversità, tra chi non si può permettere un top player e chi può comprarli in modo illecito. Ti chiediamo di eliminare definitivamente i bot sul mercato che rendono impossibili certe manovre di mercato più prolifiche. Non andate a sconvolgere il gameplay, ma andate a tagliare fuori dal gioco chi illecitamente priva gli altri players il divertimento di questa fantastica modalità, che ogni anno attrae milioni di players! Questa è una piccola lettera personale, che spero EA possa leggere aiutandola a carpire i problemi legati a questo titolo, che escludono molto spesso alcuni giocatori dal top.