Calcio e esport a braccetto: arriva in UK la Epremier League

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il campionato inglese si accoda alla Bundesliga e alla League1 lanciando il campionato di FIFA

Ormai l’esport calcistico in Europa sta contagiando tutti. Da alcune squadre di Serie A come Roma e Genoa, che hanno lanciato i loro team di FIFA, alla Germania con la sua Virtuelle Bundesliga e alla Francia con la E-League1.

Ora é il turno del Regni Unito, nel quale la prima divisione di calcio apre anche agli esport con l’arrivo della Epremier League. Tutti i 20 team del campionato saranno coinvolti nell’operazione: dai famosi e riveriti Liverpool e Arsenal fino al fanalino di coda del Cardiff City, ogni squadra avrà i propri rappresentanti nella competizione.

La ePL sarà supportata da Gfinity, leader in Inghilterra nella preparazione di eventi esport, e partirà il prossimo gennaio con le qualifiche per torneo, mentre da marzo partiranno i playoff tra i team migliori. Saranno due i rappresentanti per ogni società calcistica: uno per PS4 e uno per Xbox One.

Le finali si terranno il 28 e 29 marzo del prossimo anno, e saranno tenute in pompa magna: l’evento sarà ospitato dal vivo a Londra e sarà trasmesso su Sky Sport. Secondo Richard Masters, questa evoluzione é necessaria per i team, al fine di raggiungere i fan più giovani che viaggiano su frequenze diverse rispetto alla comunicazione delle squadre. La ePL entra quindi di diritto nel circuito FIFA 2018/19: il punteggio maturato, infatti, conterà per le Global Series dell’anno prossimo.

Gabriele "theGabro" Colombi

Nerd. Amante di giochi e videogiochi, Gabriele spende la sua infanzia tra un monitor e una console, e all'università scopre il fantastico mondo degli eSport. @theGabro_ su Twitter.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701