STALKER 2: sviluppo sospeso a causa della guerra in Ucraina

STALKER 2: sviluppo sospeso a causa della guerra in Ucraina

Profilo di Rios
 WhatsApp

GCS Game World, studio di sviluppo ucraino con sede a Kiev, ha comunicato che lo sviluppo di STALKER 2 è stato momentaneamente sospeso. La guerra ha costretto i dipendenti a fermare tutti i lavori, per garantirsi la sopravvivenza in questo periodo difficile.

La software house è stata una delle prime a muoversi successivamente all’esplosione del conflitto, ed ha cercato di raccogliere fondi per le forze armate del paese. L’esclusiva Microsoft subirà, quindi, un altro ritardo dopo quello annunciato a fine gennaio.

Chiaramente ci sono tutte le motivazioni del caso, ed in questo momento storico certe cose passano inevitabilmente in secondo piano per tutti.

Sospeso lo sviluppo di STALKER 2

Il video

Con un video postato sul proprio canale YouTube, GCS Game World ha annunciato la sospensione dello sviluppo di STALKER 2. Lo studio di Kiev ha messo al primo posto la sicurezza dei propri dipendenti, mettendo giustamente da parte i lavori su questo attesissimo titolo.

Purtroppo la situazione è rapidamente degenerata, e questo blocco è stato inevitabile. Al momento è impossibile sapere quando la produzione riprenderà (o se riprenderà), visto che tutto è ancora in divenire. Fortunatamente i dipendenti dello studio stanno tutti bene e non hanno subito alcun danno.

“Questo video risponde alla domanda ‘come state ragazzi?’ Stiamo lottando per garantire ai nostri impiegati e alle loro famiglie di sopravvivere. Lo sviluppo di STALKER 2 è passato in secondo piano ma lo proseguiremo”

Un comunicato amaro, ma che non nasconde anche un velo di speranza per il prossimo futuro. Il titolo è molto atteso dai giocatori, perciò lo studio aveva tutto l’interesse a completarlo dopo il rinvio di gennaio. Purtroppo le circostanze sono state e sono ancora avverse, ma tutti noi speriamo che la situazione possa andare verso una conclusione per evitare ulteriori massacri ed inutili spargimenti di sangue nel più breve tempo possibile.

Technoblade, youtuber leggenda di Minecraft, morto a 23 anni: il suo ultimo messaggio ai fan è straziante

Technoblade, youtuber leggenda di Minecraft, morto a 23 anni: il suo ultimo messaggio ai fan è straziante

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Technoblade, leggendario giocatore di Minecraft tra gli apripista sulla Youtube degli ”anni d’oro”, è morto alla giovanissima età di 23 anni. A rivelare il tutto è stato il padre del ragazzo in un ultimo video di Addio proprio su Youtube, in onore dei milioni di fedeli followers del giovane.

A portarlo via è stata una lotta davvero troppo lunga contro un cancro ormai arrivato al quarto stadio. Una calvario durato più di un anno, periodo in cui le apparizioni su Youtube di Technoblade si sono fatte sempre più sporadiche, anche a causa delle frequenti chemioterapie.

Come anticipato nel titolo, prima della sua dipartita Technoblade ha deciso di condividere con la sua community un ultimo video di addio. Un appello davvero struggente attorno al quale tutti i suoi followers si sono stretti in un virtuale, ma caldo abbraccio.

Technoblade, morto dopo una lunga lotta contro il cancro, lascia un messaggio ai fan dei suoi video su Minecraft

”Ciao a tutti, qui è Technoblade, se state vedendo questo messaggio sono morto. Quindi sediamoci e parliamo per l’ultima volta. Scusate per aver cercato di vendere troppe cose nell’ultimo anno, ma grazie a tutti quelli che hanno acquistato felpe, peluche e sottoscrizioni al canale… i miei parenti potranno andare al college!

”Beh se lo vorranno, non gli voglio mettere nessuna pressione del fratello morto. E nulla, questo è tutto, grazie a tutti per aver supportato i miei contenuti in questi anni… se avessi altre 100 vite credo che sceglierei di essere Technoblade in ognuna di esse, visto che questi sono stati i migliori anni della mia vita.

”Spero che vi siate divertiti e che abbiate riso e spero davvero che tutti quanti viviate delle vite felici e prospere perché vi voglio davvero bene. Technoblade passa e chiude.”

technoblade minecraft morto

La squadra di Powned.it vuole con questo articolo mostrare il suo supporto e la vicinanza alla famiglia del ragazzo ed alla sua affezionata community, che oggi più che mai deve sentirsi unita.

Articoli Correlati:

Pokimane su Onlyfans, il progetto secondo lei sarebbe MILIONARIO

Pokimane su Onlyfans, il progetto secondo lei sarebbe MILIONARIO

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

La nota streamer e punto di riferimento per la community online Imane ‘Pokimane’ Anys, dopo anni di critiche al sistema di Onlyfans, ha parlato di quello che potrebbe succedere se entrasse nella piattaforma, arrivando a guadagnare (secondo le sue previsioni) diversi milioni di euro.

Negli ultimi due anni, sono state moltissime le streamer ed influencer che hanno fatto il primo passo sulla piattaforma bianca e blu, seguendo quella che potremmo considerare l’apripista di questo business, Amouranth.

Il grande numero ha tuttavia creato una enorme disparità di pagamenti tra tutte le ragazze (ed in minor numero anche ragazzi) che vendono abbonamenti per foto e video… esclusivi. Chi guadagna nell’ordine dei milioni è infatti solo l’1% degli utenti.

Pokimane su Onlyfans potrebbe davvero rompere l’internet

”Molte persone direbbero che sono in un’ottima posizione per trarre un enorme vantaggio dall’avere un account su OnlyFans.” – ha esordito la streamer durante un podcast.

”Probabilmente potrei guadagnare fino a 10 milioni di dollari al mese. Che si tratti di OnlyFans, gioco d’azzardo o altro… Penso che sia abbastanza chiaro a questo punto che se non voglio davvero fare qualcosa – e non importa quanti soldi ci guadagnerei – non lo farò.”

”Non c’è niente che odio di più di quella sensazione terribile di fare cose che non mi piace fare.”

Insomma, per ora rimane un no, ma è necessario tenere a mente che il futuro non è ancora scritto e non si dovrebbe mai dire mai. Cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Streamer su Twitch dispersi in mare in diretta dopo 46 giorni su una barca

Streamer su Twitch dispersi in mare in diretta dopo 46 giorni su una barca

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Streamer dispersi in mare – Tra tutti i trend di Twitch esistenti, probabilmente quello dei viaggi irl è uno dei più sottovalutati. Ogni giorno persone di tutto il mondo streammano in diretta i propri spostamenti e le proprie avventure in giro per quasi tutti i paesi.

Awkward_Travels, è un duo che fa parte di questa categoria. I ragazzi in questione hanno lasciato la terraferma circa un mese e mezzo fa, cercando di circumnavigare tutto il Mar Mediterraneo.

Nella diretta streaming di ieri, tuttavia, i ragazzi hanno allarmato gli spettatori, dichiarando di trovarsi totalmente persi in mezzo al mare senza possibilità di riaccendere la barca.

Streamer su Twitch ed imprese assurde in mare, ora si rischia anche di lasciarci la pelle

La clip di ieri, che ora risulta ormai indisponibile, mostra i due ragazzi saltare la consueta ”intro” per avvertire i loro spettatori dell’imminente minaccia che stavano vivendo.

Secondo il racconto, dopo aver lasciato un noto sito d’immersione, il duo ha notato dei malfunzionamenti sulla console di bordo. Per tentare di risolvere hanno spento la barca, che tuttavia non sono più riusciti ad accendere, rimanendo nella totale desolazione.

La clip si concludeva con la richiesta da parte di uno dei due ragazzi di interrompere la diretta per indossare i giubbotti di salvataggio e cercare di contattare i soccorsi più vicini.

A circa ventiquattro ore dall’accaduto, nessuna dichiarazione ufficiale sembrerebbe essere stata fatta. Un rapido sguardo ai social dei due ragazzi sembrerebbe tuttavia confermare che siano in stato di shock, ma sani e salvi.

Che ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: