NINJA, superato su Twitch da Kai, pessima REAZIONE e FIGURACCIA in diretta: “Ricordatevi chi sono”

NINJA, superato su Twitch da Kai, pessima REAZIONE e FIGURACCIA in diretta: “Ricordatevi chi sono”

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Durante una recente diretta streaming, il noto streamer e gamer professionista Ninja, è stato pesantemente pressato da parte della propria chat sulla questione Twitch e Kai Cenat, innescando una reazione davvero poco professionale.

Appena un paio di giorni fa vi avevamo parlato di Kai Cenat e dell’enorme crescita che questo ragazzo del Bronx ha vissuto negli ultimi mesi e che è culminata con l’arrivo in TOP 2 (preceduto solo da Ludwig) di Twitch per abbonamenti.

Nel caso vi foste persi qualche passaggio e vogliate recuperare, cliccando sul titolo in rosso, accederete al nostro articolo d’approfondimento in merito, coi numeri e tutto quello che c’è da sapere:
Kai Cenat ANNIENTA anche NINJA, un evento da annali lo porta in cima alla classifica di Twitch

NINJA, la sua leggenda su Twitch è ormai un ricordo dopo Kai, ma lo streamer avverte: “Sono ancora qua”

“Ecco l’ennesimo che dice ‘Kai ti sorpasserà’, OH NO! Il record è già stato battuto, da ludwig. Che ha fatto la stessa m***a che sta facendo Kai. Con la maratona. Dormendo in stream.”

“Io sono stato in grado di raggiungere 269.000 sub su Twitch senza dover ricorrere alle maratone. Ecco qui, ecco tutto. […] è incredibile quello che sta facendo Kai, quello che dovevo fare io era solo giocare ai videogiochi ed essere un mostro su Fortnite. Avevo il lusso di poter dormire. O forse vi siete tutti dimenticati?”

Ripreso da diversi utenti nella sua chat su Twitch, Ninja ha poi cambiato atteggiamento, calmando i toni ed iniziando a ragionare come un anziano veterano di guerra, piuttosto che come un competitor delle nuove leve del mondo dello streaming.

Che ne pensate community? Voi di quale “schieramento” fate parte? Come al solito la discussione è assolutamente aperta!

Articoli Correlati:

Robodog: L’ultimo modello di Cane Robot ha anche il Pelo e Balla

Robodog: L’ultimo modello di Cane Robot ha anche il Pelo e Balla

Profilo di Gosoap
02/05/2024 13:40 di Amin "Gosoap" Bey El Hadj
 WhatsApp

Boston Dynamics ha presentato una nuova versione del suo Cane Robot e questa volta ha la pelliccia e mosse di danza particolarmente impressionanti.

La società robotica Boston Dynamics, nota per il grande impegno nello sviluppo di “robodog” e robot umanoidi, ha mostrato in un video su YouTube il suo ultimo modello di Cane Robot.

Il robot in questione si chiama Sparkles ed è essenzialmente molto simile al classico robodog “Spot” già presentato dall’azienda, ma con un tocco divertente.

Sparkles, infatti, ha la pelliccia. Un “costume personalizzato” destinato a “esplorare gli incroci tra robotica, arte e intrattenimento”, scrive Boston Dynamics nella descrizione del video su YouTube.

L’idea qui è quella di trasformare il popolare robodog Spot, che è stato il simbolo dell’imminente invasione dei robot nella vita quotidiana, in una creatura meno “spaventosa”, più vicina ai nostri standard.

Il video mostra il robot peloso che balla insieme al robodog originale, oscillando da un lato all’altro e toccandosi persino il naso a un certo punto. Tuttavia, Boston Dynamics non è stata molto chiara riguardo allo scopo del robot. L’azienda potrebbe aver pubblicato il video in occasione della Giornata Mondiale della Danza, che è stata il 29 aprile.

Internet ha reagito alla notizia con un pizzico di ironia: “Finalmente ce l’abbiamo fatta. Gli umani hanno inventato: un Cane”, dice un commento. “Tutti vogliono accarezzare il cane finché il suo collo non si estende di 2 metri”, ha detto un altro.

“Avete aggiunto la pelliccia a Spot. Ora è arrivato il momento di aggiungere la pelle ad Atlas”, ha suggerito un commentatore. Parlando di Atlas, Boston Dynamics ha ritirato il robot umanoide il mese scorso e ha introdotto una versione alimentata elettricamente, molto più leggera di quella precedente.

Che ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli correlati:

KINGS LEAGUE, Blur e Totti per l’Italia: Cosa é e Come funziona?

KINGS LEAGUE, Blur e Totti per l’Italia: Cosa é e Come funziona?

Profilo di Gosoap
09/04/2024 10:14 di Amin "Gosoap" Bey El Hadj
 WhatsApp

La Kings League, la nota competizione di Calcio a 7 (giocato) ideata dallo streamer Ibai Llanos  divenuta estremamente famosa negli ultimi anni, ospiterà finalmente una sua personalissima versione del Mondiale di Calcio al quale è stata invitata anche l’Italia.

A rappresentare il nostro paese ci saranno Blur, in qualità di presidente degli Stallions (nome ufficiale della squadra) e nientepopodimeno che Francesco Totti, ancora una volta nella sua vita in qualità di Capitano della rappresentativa italiana.

Il resto della squadra sarà scelta attraverso una fase di Draft alla quale chiunque potrà partecipare. CLICCANDO QUI, verrete reindirizzati alla pagina ufficiale e cliccando sull’icona dell’Italia vi si aprirà il form ufficiale per l’iscrizione.

Come funziona la Kings League?

La Kings League è una competizione che si svolge tramite scontri diretti ed una classifica. Ogni squadra si affronta schierando 7 giocatori, ma il resto della partita è il punto davvero innovativo.

Prima della partita, viene assegnata una “carta bonus” casuale tra quelle disponibili. Per ora non sappiamo ovviamente se questa regola verrà mantenuta anche nella World Cup, anche se è molto probabile di sì. Alcuni esempi di quelle usate nelle scorse edizioni, includono una carta che permette di togliere temporaneamente un giocatore alla squadra avversaria, una che fa valere doppio i gol segnati in un certo lasso di tempo, un’altra che permette di battere un rigore in movimento, e tante altre.

Il calcio d’inizio viene invece assegnato in uno “scontro” simile a quello del basket, con la palla messa al centro del campo e contesa tra la due squadre. Vedere qualche match renderà sicuramente molto meglio l’idea di quanto possiamo fare noi scrivendo.

Lo svolgimento del match è composto da 2 tempi da 20 minuti ciascuno. A 2 minuti dalla fine del primo tempo, vengono sorteggiate delle carte che riducono il numero di giocatori (solo per quei 2 minuti) di entrambe le compagini dal classico 6v6 fino al temutissimo 1v1.

Nel corso del torneo è stato poi introdotta la regola del “rigore presidenziale”. A tutti i presidenti della Kings League viene una carta prima delle partite che possono usare in qualsiasi momento della partita per abbandonare lo streaming per scendere in campo e tirare un classico rigore dal dischetto. La carta può essere usata solo se entrambi i presidenti sono presenti alla partita e se entrambi sono d’accordo sull’uso della stessa.

World Cup della King League con l’Italia guidata da Blur e Totti

L’edizione della Coppa del Mondo della Kings League avrà luogo dal 26 maggio al 9 giugno in Messico. In palio per la squadra vincitrice, oltre alla gloria, ci sarà anche un corposo montepremi da 1 milione di Euro.

32 le squadre invitate in totale, di cui 20 provenienti dalla Kings League di Spagna e Americhe e 12 “Wildcards” da tutto il mondo, tra cui anche l’Italia.

Ulteriori informazioni, incluso il calendario completo delle partite, verranno rilasciate nelle settimane prima l’inizio dell’evento.

L’evento sarà interamente fruibile sul canale Twitch della Kings League, che nei giorni ed orari prestabiliti, trametterà in diretta i vari match.

Il video presentazione di Blur:

Ogni squadra è di solito guidata da una leggenda del calcio. Tra gli ospiti più conosciuti delle ultime edizioni abbiamo avuto Iker Casillas, Chicharito Hernandez, Sergio Aguero e tantissimi altri nomi conosciutissimi.

Tra i nomi confermati per questa edizione avremo invece Rio Ferdinand, Zlatan Ibrahimovic, Falcão e Mario Götze.

Che ne pensate community? Come al solito la discussione è assolutamente aperta!

Articoli correlati:

Ninja, il noto streamer, rivela: “Ho un Tumore”

Ninja, il noto streamer, rivela: “Ho un Tumore”

Profilo di Gosoap
27/03/2024 12:47 di Amin "Gosoap" Bey El Hadj
 WhatsApp

Nella nottata tra ieri ed oggi, il noto streamer e content creator, nonché ex-giocatore professionista di Fortnite ed Halo, Tyler “Ninja” Blevins, ha rivelato tramite un post sul suo profilo x di avere il cancro.

L’annuncio ha prevedibilmente scatenato reazioni di supporto da parte della community, alle quali sentiamo di unirci.

Tumore: nessuno è invincibile, Ninja racconta la sua esperienza

Di seguito l’annuncio di Ninja, che come anticipato, ha affidato ad un post su X le prime parole dopo aver appreso di avere un tumore:

“Okay, sono ancora un po’ sotto shock ma voglio tenervi tutti aggiornati. Qualche settimana fa sono andato da un dermatologo per un controllo annuale della pelle/nevo che Jess aveva programmato per me.”

“C’era un neo sulla pianta del piede che volevano togliere, giusto per precauzione. Tuttavia si è ripresentato sotto forma di melanoma, anche se i medici sono ottimisti se non altro per il fatto che lo abbiamo rilevato nelle fasi iniziali.”

“Dopo è apparsa un’altra macchia scura lì vicino, quindi oggi hanno fatto una biopsia e hanno rimosso un’area più ampia intorno al melanoma con la speranza che al microscopio si possano vedere i bordi più chiari, segno del fatto che lo abbiamo preso in tempo. Sono grato di poter avere questa speranza perché è stato preso in tempo, ma per favore prendetelo come un annuncio pubblicitario: sottoponetevi a controlli periodici della pelle.”

Vicinanza e prevenzione: insieme possiamo sensibilizzare

Ai primi messaggi degli utenti si sono poi uniti anche tantissimi colleghi dello streamer, tra i quali ha spiccato il commento di DansGaming, anch’esso streamer su Twitch, che ha scritto: “Questa esatta procedura avrebbe potuto salvare la vita di mia madre, se solo l’avessero preso in tempo.”

Nella speranza che queste storie possano servire da lezione per tutti i giovani del mondo, che in virtù della propria età si sentono forse troppo invincibili, rinnoviamo i nostri migliori auguri a Ninja e vi invitiamo a seguire il suo consiglio di sottoporvi periodicamente a dei controlli medici specifici, che nel nostro paese sono spesso usufruibili anche in maniera gratuita.

A questo proposito, oltre a fare riferimento agli annunci delle vostre ASL, l’AIMAC (Associazione Italiana Malati di Cancro), ha sul suo sito internet AIMAC.IT, una serie  di informazioni e guide utili anche sulla prevenzione, che vi invitiamo a visitare.

Che ne pensate community? Come al solito la discussione è assolutamente aperta!

Articoli correlati: