videogioco

Lite furiosa per un videogioco, uccide il fidanzato di 28 anni

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Ennesima storia d’amore che finisce in tragedia, ma questa volta la ”colpa” è di un videogioco. Una star di TikTok di 28 anni viene ucciso dal fidanzato storico e la causa scatenante della lite che ha portato alla peggiore delle conclusioni, sembrerebbe essere stata Overwatch.

Prima della sua morte, Teasley si era fatto un nome su TikTok pubblicando video di balletti e sketch comici per i suoi 200.000 follower che avevano generato diversi milioni di visualizzazioni sul suo canale, lo troverete CLICCANDO QUI.

Nonostante il fatto sia avvenuto il 6 di gennaio, abbiamo preferito attendere report più certi da parte delle autorità locali, che nella notte tra ieri ed oggi hanno infatti confermato che il decesso del TikToker Rory Teasley è avvenuto per mano del suo fidanzato, Docquen Jovo Watkins, nel loro appartamento in un sobborgo di Detroit.

Secondo le fonti, gli agenti sarebbero stati contattati da Watkins stesso, che ha chiamato il 911 dichiarando di aver avuto una lite furiosa con il fidanzato poi sfociata in una grave colluttazione. Teasley sarebbe stato trovato dagli agenti in stato incosciente, poi trasportato immediatamente in ospedale, dove tuttavia è stato dichiarato deceduto.

Secondo le dichiarazioni della polizia, i due stavano facendo una normalissima partita ad Overwatch, da cui sarebbe scaturita una lite davvero furibonda che tuttavia non rimane chiaro a cosa fosse dovuta con esattezza. Di lì in poi una escalation di gesti violenti che avrebbe infine portato Watkins a stringere le sue mani intorno al collo del fidanzato ventottenne, causandone la morte per strangolamento.

Watkins è ad oggi accusato di omicidio e l’udienza per la sua condanno è stata fissata per il 18 gennaio. Lo sceriffo della contea di Oakland, ha dichiarato in merito alla vicenda: ”Vediamo troppo spesso in tutto il paese in questi giorni che le persone ricorrono alla violenza per disaccordi banali e insignificanti. Non c’è mai una ragione per cui la violenza sia accettabile rispetto a una discussione. Coloro che vi ricorrono devono essere ritenuti responsabili delle proprie azioni.”

TikToker Rory Teasley Strangled To Death By Boyfriend Of Ten Years In Argument Over Overwatch Game: Sheriff – Leak Herald

Insomma, davvero una storia triste che non avremmo mai pensato di dover raccontare ai nostri lettori. Cosa ne pensate? Conoscete altre storie simili di litigi per un videogioco? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento qui sotto, oppure in community!

ubisoft videogioco vr

Ubisoft realizza un videogioco in VR sull’INCENDIO di Notre Dame

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Dopo un 2021 in cui Ubisoft è riuscita comunque a ”tenere botta” abbastanza bene rispetto ai suoi principali competitor, l’azienda con sede in Francia ha deciso in queste ore di svelare il suo prossimo progetto: un videogioco in VR in cui i player avranno l’opportunità di rivivere l’incendio della cattedrale di Notre Dame.

Stando a quanto rivelato fino ad ora, il gioco avrà una durata che si dovrebbe attestare intorno ad un’ora, in cui prevedibilmente impersoneremo il personaggio di un vigile del fuoco intento a risolvere avvincenti enigmi e combattere il fuoco, al fine di salvare il monumento nazionale dal crollo.

Il progetto sembrerebbe essere stato realizzato in collaborazione con IMAX, la nota azienda di produzioni cinematografiche che accompagnerà l’uscita dell’esperienza VR di Ubisoft con un documentario d’impatto per ricordare gli sforzi congiunti di tutto il mondo per salvare uno dei monumenti più importanti della storia europea.

In fondo alla pagina, anche un breve trailer rilasciato che ne preannuncia l’uscita, prevista per Marzo 2022, ad appena un paio di mesi da oggi.

A fare la differenza in questo progetto, hanno spiegato alcuni contatti interni ad Ubisoft, è stato il lavoro operato in Assassin’s Creed Unity per  ricreare fedelmente Notre Dame, il capitolo della serie in cui abbiamo vestito i panni di Arno Dorian, assassino operativo negli anni della Rivoluzione Francese.

Insomma, ancora una volta il mondo del gaming verrà in soccorso della storia, cercando di aiutare la memoria collettiva a sensibilizzarsi e ricordarsi di uno degli eventi che più hanno scosso il vecchio continente negli ultimi anni.

Cosa ne pensate community? Come sempre la discussione è aperta, non dimenticate di farci sapere la vostra opinione con un commento!

Articoli Correlati:

Disguised Toast bannato da Twitch per aver streammato l’anime di Death Note

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Brutte notizie per il noto streamer Jeremy “Disguised Toast” Wang, ex content creator di Hearthstone ed ora variety streamer, che ha ricevuto un pesante ban dalla piattaforma Twitch per aver trasmesso un anime in una delle sue live. Cosa è successo?

Il motivo del suo ban ufficialmente non è noto, ma è altamente probabile che la sua sospensione sia arrivata a causa di una live in cui ha proiettato il noto anime Death Note, basato sull’omonimo manga. Probabilmente un avvertimento sul copyright DMCA è stato trasmesso a Twitch che poi ha preso posizione nei confronti dello streamer.

Situazione simile è capitata alla collega Pokimane, entrambi parte di Offline TV, che ha ricevuto una sospensione di 48 ore, dalla piattaforma viola, per aver trasmesso in live Avatar: The Last Airbender. Però, al suo ritorno, ha registrato una media di spettatori maggiori del solito.

Però, a quanto pare, le conseguenze per Disguised Toast sono ben più pesanti poiché, come potrete vedere dal post in allegato, lo streamer sarà lontano da Twitch per ben un mese. Non sappiamo se ciò dipenda dal differente tipo di anime trasmesso o da altre motivazioni.

Che ne pensate di questa vicenda? Fateci sapere, come al solito, al vostra…

tarkov shroud

Shroud: ”Ecco il cambiamento che vorrei vedere su Escape from Tarkov”

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Durante una recente diretta streaming, l’ormai affermatissima star di Twitch Michael ‘shroud’ Grzesiek ha rivelato quale secondo lui è attualmente l’aspetto più problematico di Escape From Tarkov e di conseguenza, come questo potrebbe enormemente migliorare apportando qualche modifica.

Dopo un’interessantissima patch rilasciata a Dicembre, che tra le altre cose ha introdotto una nuova location, Lighthouse, e nuovi nemici, chiamati Rogue, oltre chiaramente a diversi hotfix in quanto a movimento ed armi, sembrerebbe siano molti gli streamer che hanno scelto di tornare a portare in diretta l’esperienza di Escape From Tarkov.

Tra questi, ovviamente, anche il celebre Shroud, che nonostante abbia dichiarato di apprezzare molto di più il gioco ora che gli sviluppatori hanno dimostrato un po’ più di interesse, crede ci sia un cambiamento importante da effettuare ai Rogue, specialmente nel modo in cui interagiscono con i giocatori.

Onestamente vorrei che fossero programmati un po’ meglio” – ha ammesso Shroud – ”Il modo in cui sono stati progettati è un po’ strano non trovate? Mi riferisco al fatto che i Rogue se ne fregano di tutto e vanno direttamente per il punto più vulnerabile del tuo corpo”.

”Ad esempio, se porti un’armatura robusta, i Rogue dovrebbero sparare alla grande su quella e poi, nel caso riescano a romperla, lì sì che potrebbero ucciderti. Adesso invece se hai un casco senza visiera prendono e vanno direttamente per gli occhi… un oneshot praticamente assicurato.”

”In sostanza credo che sì, dovrebbero sapere quali protezioni hai, in modo da poter sparare alle armature più pesanti e darti il tempo di fare qualcosa, senza che il tutto si riduca ad un ‘ah guarda non hai delle protezioni agli occhi, sei morto’, solo questo”

Insomma, cosa ne pensate delle parole di Shroud? Vi state divertendo in questo periodo su Escape From Tarkov almeno quanto Shroud? Come al solito non mancate di farci sapere la vostra con un commento!

Articoli Correlati: