Consigli per il Gulag: come affrontare la zuffa 1Vs1 con qualche chances di vittoria in più!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Gulag Consigli – In questa nuova e breve guida cercheremo di affrontare uno dei temi più caldi tra quelli disponibili all’interno di qualsiasi community di Warzone…il Gulag!

Come noto, nella battaglia reale di Verdansk esiste la possibilità di tornare in battaglia senza che il nostro team spenda un centesimo per rianimarci: una volta sconfitti infatti (e soltanto la prima volta che periremo sotto il fuoco nemico), avremo la possibilità di giocare un 1Vs1 nel gulag contro un altro nostro avversario ed il vincitore avrà la possibilità di rientrare in partita immediatamente.

Vincere nel gulag è per buona parte merito di esperienza e conoscenza delle meccaniche di gioco, quindi dovrà passare un po’ di tempo prima che le vostre chances di vincere diventino abbastanza numerose, ma esistono alcuni “trucchi“, assolutamente legali e legittimi, che potrebbero tornarvi molto utili in svariate situazioni.

Tratteremo di altri consigli simili anche in altri speciali che pubblicheremo in seguito, ma oggi vogliamo iniziare con il parlare di alcuni fondamentali consigli che potrebbero tornarvi utili già dal primo gulag successivo a questa lettura.

1- sfruttare l’ambientazione del gulag a proprio vantaggio.

Molti giocatori partono all’impazzata non appena inizia la sfida, e corrono senza sapere bene verso quale direzione sono diretti, e senza neanche preparare la minima azione di attacco. Se vi capita spesso di morire mentre correte a gran velocità, senza neanche capire bene da dove sono giunti i proiettili che vi hanno mandato a terra, quelli di seguito potrebbero essere dei consigli davvero molto importanti.

In base a dove “spowneremo” avremo due diversi potenziali approcci da sfruttare. Iniziando la sfida dal lato “del muro” (o dell’autobus, come preferite), è altamente consigliato spostarsi immediatamente (possibilmente anche senza armi cosi da essere più veloci) dietro le casse che si trovano poco più avanti alla nostra sinistra (dove fino a poche settimane fa era piazzato il rottame bianco di una macchina): una volta giunti li, avremo un’ottima visuale di tiro sia del corridoio più esterno (quello dove si trovano le impalcature), sia di quello centrale tra i due autobus, ovvero nel 90% dei casi una delle due strade che prenderà il nostro nemico per venirci incontro.

Se sarete abbastanza veloci da ripararvi dietro le casse in pochi istanti, potrete facilmente prendere alla sprovvista il vostro avversario semplicemente sporgendovi a destra o a sinistra delle casse riparo dietro cui saremo posizionati…con l’oppo che in buona parte dei casi finirà dritto nel nostro mirino garantendoci una facile kill.

Questa la visuale che avrete partendo dal lato del “muro”

Partendo invece dal lato opposto, è molto consigliato saltare subito sopra le impalcature (dovrete fare due “salti“, uno sulla cassa per terra e da questa un altro sopra il secondo piano dell’impalcatura) che si trovano alla vostra destra e puntare l’arma verso destra (e quindi la zona delle casse di cui abbiamo parlato sopra) o verso sinistra (dove si trova la coda dell’autobus) in base a dove sentite i passi del vostro avversario.

Questa è invece la visuale partendo dal lato delle impalcature

Personalmente trovo consigliabile l’impalcatura praticamente sempre ed in ogni circostanza, tranne che per quelle situazioni in cui dovremo sconfiggere il nostro avversario a pugni.

In questo ultimo caso però, vogliamo specificare che non sono poche le occasioni in cui i giocatori non sfruttano fino in fondo la classe e le sue dotazioni.

In più del 50% delle situazioni in cui dovremo giocare con i soli pugni saremo infatti provvisti anche di coltello da lancio: questo item è fondamentale specialmente perchè può essere facilmente usato anche nel bel mezzo di una scazzottata con il vostro avversario, garantendovi una istant kill che vi farà tornare immediatamente in azione.

Speriamo che questi brevi consigli possano servirvi a migliorare la vostra percentuale di vittorie nel Gulag, ed invitiamo tutti a farci sapere cosa ne pensano di questi consigli in base al posizionamento.

Articoli correlati: 


Consigli per il Gulag: come affrontare la zuffa 1Vs1 con qualche chances di vittoria in più!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701