Su Black Ops torna la mappa HIJACKED: i consigli dei devs e alcune delle armi consigliate!

Su Black Ops torna la mappa HIJACKED: i consigli dei devs e alcune delle armi consigliate!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Hijacked – Con lo sbarco della Season 4 su Call of Duty, è tornata disponibile nel multiplayer una delle mappe più iconiche della storia dello sparatutto Activision…Hijacked.

Hijacked è una piccola e frenetica mappa multiplayer che vede tutta la sua azione svolgersi sopra ad un imponente yatch, e si caratterizza per 3 sostanziali linee di gioco che possono essere usate dai giocatori per andare da una parte all’altra: una centrale e le due laterali, con le due squadre che trovano i loro punti di spawn rispettivamente a prua ed a poppa della nave.

Essendo estremamente caotica e piccola, in questa mappa potrebbe essere vincente optare su di un’arma veloce e leggera, grazie alla quale potremo passare a gran velocità tra le cabine della nave, la sala motori o sul ponte di comando.

Tra le più consigliate da provare certamente la Bullfrog e la devastante AK74, che infatti andremo a vedere di seguito con le rispettive classi consigliate.

Loadout consigliato per Bullfrog e Ak-74 – Multiplayer

Loadout consigliato per Hijacked – Bullfrog – Multiplayer Black Ops
Loadout consigliato per Hijacked – Ak74u – Multiplayer Black Ops

Di seguito andiamo invece a riproporre l’articolo ufficiale dedicato proprio allo sbarco di Hijacked tra le mappe giocabili nella playlist, un’aggiunta tutto sommato recente considerando che è disponibile su Cold War solamente da ieri sera.

Ecco i dettagli pubblicati da Activision:

La lotta si sposta in acque internazionali con Hijacked, vista per la prima volta in Black Ops II, che si unisce alla rotazione delle mappe multigiocatore 6v6 nella Stagione 4 di Black Ops Cold War. Disponibile gratuitamente per tutti i giocatori in Black Ops Cold War, Hijacked è divertente, caotica e frenetica, e metterà alla prova i tuoi riflessi in alto mare.

Sia che ne abbia già calcato i ponti o che stia salendo a bordo per la prima volta, ecco quello che dovresti sapere su Hijacked:

Conformazione del territorio

Speriamo tu ti senta scattante: Hijacked è piccola, stretta e progettata per la battaglia continua. Le squadre partono dal ponte di poppa (dietro) o di prua (avanti), con la possibilità di posizionarsi in una delle due cabine della mappa o di correre al ponte centrale da babordo (sinistra) o tribordo (destra).

A babordo, troverai la vasca e la passerella sospesa che possono distogliere l’attenzione dalla parte centrale. Le docce coperte sono sul ponte centrale e forniscono protezione dai nemici che sparano dalle cabine.

La capanna a tribordo è un posto imperdibile in cui non manca mai una bella lotta corpo a corpo. Escine vincitore per assicurarti un ottimo punto per tendere imboscate a tutti i nemici sul ponte centrale.

Le cabine sono simili alle case di Nuketown, con il piano terra angusto e le finestre dei primi piani una di fronte all’altra al centro della mappa. Al piano terra troverai una scala che porta alla sala macchine, una scorciatoia stretta che attraversa tutta la nave in lunghezza.

Basi

Come in Nuketown, avrai la tentazione di correre alla cabina e salire alla finestra del primo piano per avere una panoramica sul campo. Anche se è sicuramente una strategia che potrebbe funzionare, le cabine sono due delle destinazioni più gettonate della mappa. Per vincere in Hijacked, dovrai sfruttare tutto lo yacht.

Sfrutta le linee di tiro lunghe sui fianchi per eliminare i nemici che usano mitragliette o altre armi corpo a corpo da una distanza di sicurezza. Oppure puoi passare del tempo sul ponte inferiore a studiare la sala macchine per trasformarla da una trappola a un’opportunità per scontri a corto raggio.

A tribordo, usa le barche come riparo per affrontare i nemici che arrivano dalla cabina o dai fianchi; a poppa, sfrutta la piscina per nasconderti. Impara il momento migliore per tuffarti nel bel mezzo dell’azione e quando sarebbe meglio fuggire per recuperare la posizione. Hijacked fornisce tante opportunità strategiche, che potrai scoprire e migliorare con ogni partita giocata.

Guida alle serie di punti

Se cerchi divertimento a basso costo, con l’RC-XD non si sbaglia mai. Fallo volare sul ponte centrale o su un obiettivo e fallo esplodere. Una torretta robot ben posizionata sul ponte laterale o alla finestra del primo piano può fare meraviglie contro gruppi di nemici, soprattutto se ti metti a combattere al suo fianco. Oppure puoi prendere in mano la situazione con il nuovo cannone portatile.

Tutti gli attacchi terra-aria sono opzioni valide, soprattutto in modalità a obiettivi sul ponte, dove ci sono pochi ripari aerei. Prova Attacco al napalm per bloccare temporaneamente un percorso o scegli Attacco d’artiglieria e distanzia bene i tre colpi per sfruttarli al massimo.

Quando il cielo è libero, Elicottero di supporto è un’ottima scelta, ma pensa anche che i nemici sul ponte possono ritirarsi a poppa o a prua e sparare dei razzi alle minacce aeree. Se un membro dell’altra squadra si dedica al supporto dei compagni, è probabile che venga fatto fuori con facilità. Raid aereo è la scelta giusta per liberare il ponte in un solo colpo oppure, per ottenere punti, puoi usare H.A.R.P. per avere informazioni sui movimenti nemici.

Partite a obiettivi

In Dominio e Postazione, il centro della mappa è ancora più importante perché diventa il luogo in cui si trova la bandiera B nella prima modalità e diverse colline nella seconda. Non dimenticare di usare la sala macchine come punto di passaggio e ricorda di usare Sistema Trophy quando sei a guardia di una zona delimitata.

In Cerca e distruggi, ma anche in Controllo, la battaglia diventa un po’ meno caotica e più strategica. Gioca a queste modalità per scoprire tutti gli angoli di questa mappa e per imparare come sfruttare al massimo tutte le linee di tiro. Stana gli operatori nemici e sfrutta le posizioni migliori quando ti avvicini a zone molto frequentate.

In Uccisione confermata, le piastrine dei compagni sono importanti quanto quelle nemiche. Soprattutto in grandi scontri in cui si perdono più piastrine contemporaneamente. Puoi lanciare una granata fumogena e raccogliere più piastrine possibili prima che la zona si riempia di nemici. Prova a combattere a poppa o a prua per eliminare i giocatori solitari e prendere le loro piastrine lontano dalle aree più frequentate.

A Crimsix non vanno giù le parole di HUKE, ed avverte: “presto un video per chiarire la posizione mia e di tutti gli Empire”

10 suggerimenti

10. Un tuffo rilassante nell’idromassaggio. Rinfrescante caratteristica dello yacht di lusso, la vasca idromassaggio ti permette di metterti al riparo in una zona centrale sempre molto affollata. Se le docce sono zeppe di nemici, tuffati nella vasca e trova riparo per curarti.

9. Non dare punti di riferimento. Anche se i combattimenti in Hijacked sono frenetici, è sempre bene cercare di sfruttare ogni vantaggio possibile.Usa Fantasma per non farti rilevare dagli aerei spia nemici e mantenere l’elemento sorpresa.

8. Combattimento in passerella. La passerella di babordo è ottima per superare il ponte centrale e per eliminare i nemici che hanno avuto la tua stessa idea. Nelle modalità a obbiettivi in cui si deve passare per ottenere punti, mettiti di guardia per respingere i nemici che provano un approccio furtivo.

7. Vestiti adeguatamente. Antischegge e Maschera tattica possono risparmiarti un “mare” di guai.Quando entrano in gioco gli oggetti d’equipaggiamento letali e tattici, potresti usare la wildcard Trasgressore per equipaggiarle entrambe.

6. Geniere sul ponte. In una mappa stretta con così tante strettoie, tenere d’occhio le serie di punti nemiche e piazzare bene le C4 può essere di grande aiuto. Usa Geniere per evitare le trappole e concentrarti su eliminazioni e catture.

5. Scorciatoia con fucile. Quando devi passare da una parte all’altra della nave, ricordati la scorciatoia attraverso la sala macchine. È meno affollata del ponte centrale, e con un fucile a canna liscia e riflessi pronti, puoi eliminare chiunque si metta sulla tua strada.

4. Falli volare. Combina Mina vagante e Furiere per bombardare il nemico con l’equipaggiamento lanciabile. È un ottimo modo per mettere fine a un combattimento veloce sul ponte centrale o per ottenere tanti punti per le modalità a obiettivi.

3. Centro. Se hai una buona mira, l’arco da battaglia è un’ottima serie di punti in Hijacked. Riuscirai a prenderla quasi sicuramente durante la partita e, con così tante linee di tiro strette, avrai tante occasioni per eseguire uccisioni pulite. Il suo effetto bruciatura è perfetto per liberarsi degli operatori nemici che bloccano il passaggio.

2. Alla brace. Una volta che avrai imparato la mappa, potrai concentrarti sul ponte centrale. La capanna e la vasca sono ottimi posti per un’imboscata e anche le docce hanno una loro importanza strategica. Imparerai anche quali sono i punti migliori da colpire dalle finestre delle cabine.

1. Preparati per Cattura la bandiera. L’acclamata e competitiva modalità Cattura la bandiera arriverà nel corso della Stagione 4. Inizia a fare pratica con Hijacked in modo da poter guidare la tua squadra alla cattura nella modalità in arrivo in alto mare.

 

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Swagg chiama una call in live ai FAZE, pioggia di critiche sullo streamer: “non avresti dovuto farlo!”

Swagg chiama una call in live ai FAZE, pioggia di critiche sullo streamer: “non avresti dovuto farlo!”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Call of Duty League – Nel corso di una recente diretta il celebre Swagg ha ammesso di aver fatto una “call” ai suoi giocatori degli Atlanta FaZe  durante le finali dei Champs2022. La cosa ha scatenato le ire di molti giocatori, anche perchè tanti spettatori hanno confermato delle numerose “call” urlate dalle tribune ai pro impegnati in partita.

Per “call” si intende anche un semplice messaggio che arriva da “bordo arena” e che può essere utile ai giocatori in quel preciso istante in partita. Di fatto, specialmente quando vengono suggerite azioni che i professionisti non potrebbero altrimenti intraprendere, si parla di “comportamento scorretto”.

Il problema però, è che durante i  champs pare che entrambe le finaliste abbiano “goduto” degli aiuti e delle call che arrivavano dal pubblico… Al punto che gli stessi caster della diretta si sono profondamente infastiditi.

Nel corso dello streaming si può udire distintamente i caster che invitano i tifosi a “fare silenzio”, cosi da evitare di compromettere l’integrità competitiva della sfida.

Suggerire una determinata azione o una posizione ad un giocatore impegnato in partita non è solo un “vantaggio” per chi ascolta… Ma è anche un ulteriore svantaggio per chi viene “spiato”.

Fare una call su Call of Duty (come ha fatto Swagg) è un preciso vantaggio: non è come tifare in uno stadio!

A differenza degli sport tradizionali come il basket, dove il pubblico è considerato  il “sesto” (o “dodicesimo”, nel caso del calcio) uomo in campo, negli esports questo tipo di call sono molto malviste nell’ambiente.

Ed è qui che sopraggiunge lo stupore dei più… Swagg ha ammesso di aver gridato ai player dei FaZe che avrebbero dovuto “checkare una bomba“… Come può un esperto come Swagg non rendersi conto che un’azione del genere mina l’integrità sportiva di un evento? Non a caso il video è stato investito dalle critiche di moltissimi spettatori… Tutti increduli davanti all’ammissione di Swagg.

Sicuramente quello delle call rappresenta un problema all’interno del mondo degli esports, e lo rappresenta da sempre. Quanto visto nel corso delle finali è stato però qualcosa di decisamente diverso, che forse dovrebbe indurre gli organizzatori ad ospitare i professionisti in degli spazi “chiusi” e isolati dal resto del palazzo.

Voi cosa ne pensate community? Secondo voi Swagg ha sbagliato a chiamare un’azione ai suoi giocatori dei FaZe? Nonostante questo, lo ricordiamo, i Thieves sono comunque riusciti a conquistare il loro primo titolo mondiale, portando per la prima volta la coppa di Call of Duty nella meravigliosa California.

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Fonte: Twitch

“Pro” più ricchi nella Call of Duty League: salgono i salari minimi per la stagione 2023 di Modern Warfare 2!

“Pro” più ricchi nella Call of Duty League: salgono i salari minimi per la stagione 2023 di Modern Warfare 2!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Ancora pochi giorni prima della definitiva conclusione del campionato 2022 della Call of Duty League. Anche se lo scorso weekend sono stati incoronati i Los Angeles Thieves come nuovi campioni del mondo, i contratti dei giocatori della COD League si andranno a “risolvere” solamente il prossimo 21 Agosto.

Da quel momento tutti i giocatori senza un contratto attivo (o senza rinnovo) si ritroveranno ad essere nella posizione di “free agents”, ed in quanto tali potranno essere contattati dai nuovi team per dei nuovi contratti.

La grande novità relativa al 2023 è però che tutti i professionisti impegnati nella massima lega di Call of Duty vedranno aumentare ulteriormente i loro salari minimi.

Si parla di una crescita netta, visto che ogni singolo contratto dovrà essere rielaborato dalle franchigie considerando un “+10%” al salario minimo garantito ai giocatori.

Traducendo questa percentuale in numeri, sappiamo che dal 2023 lo stipendio di un giocatore non potrà essere inferiore ai 55.225 Dollari l’anno. Oltre a questo i giocatori continueranno ad aver diritto a “minimo” il 50% del premio da loro vinto, con la parte restante che dovrà invece andare al team.

55mila Dollari di salario minimo, ma contratti faraonici per le star della Call of Duty League

Sia per il salario che per i premi stiamo parlando di soglie “minime”.

Di fatto quindi, i team possono tranquillamente proporre contratti ben superiori a 55K Dollari l’anno, cosi come possono anche concedere ai loro player anche più del 50% della vincita. La scelta in questo senso dipende solamente dalle franchigie e da come queste si sono organizzate con i loro talenti.

Una mossa della dirigenza della COD League di rendere forse più “appetitosa” la via delle competizioni ai tanti che al momento preferiscono produrre contenuti su Twitch e YouTube. Considerate che il salario minimo per un calciatore della serie A italiana alle prime esperienze si equivale con quello della COD League…

Voi cosa ne pensate community?

Articoli correlati: 

Microsoft insiste: “sarebbe un tragico sbaglio escludere i giocatori Play Station da Call of Duty”!

Microsoft insiste: “sarebbe un tragico sbaglio escludere i giocatori Play Station da Call of Duty”!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Alcuni nuovi documenti circolati in rete, dimostrano senza possibilità di replica il forte interesse di Microsoft a tenere Call of Duty disponibile in futuro anche per i giocatori PlayStation. Come noto infatti, Microsoft ha iniziato il processo di acquisizione di Activision-Blizzard, che dovrebbe concludersi prima dell’estate 2023.

Acquisendo Activision, Microsoft diventerebbe proprietaria anche di tutti i franchise posseduti da Acti-Blizz, Call of Duty compreso. Per questa ragione, molti giocatori hanno iniziato a temere che Call of Duty fosse destinato a diventare un’esclusiva solo per Xbox, celebre concole di casa Microsoft.

Sin dal primo momento i quadri dirigenziali di Microsoft hanno sempre escluso la possibilità che COD diventasse un’esclusiva, ed i nuovi documenti svelati oggi non fanno altro che rafforzare questa idea.

Nei documenti trapelati, si può leggere che alla base della decisione di non rendere COD esclusivo per Xbox, c’è il fatto che la distribuzione di Call of Duty su una sola console semplicemente non sarebbe “abbastanza redditizia per Microsoft“.

Sempre nel documento viene anche spiegato il fatto che i costi e le mancate vendite derivate da un’esclusiva, rappresenterebbero per Microsoft il rischio tangibile di “non essere in grado di compensare le perdite con i maggiori ricavi all’interno dell’ecosistema Xbox“. Più chiaro di cosi non si può.

Non solo la questione relativa ai ricavi: c’è anche un contratto che “blocca” Call of Duty su PlayStation

Ricordiamo inoltre che da contratto Activision Blizzard e PlayStation hanno un accordo che vincola la prima a rilasciare i prossimi tre giochi Call of Duty per le console Sony. Nel contratto è incluso l’imminente Modern Warfare 2 ed i prossimi due titoli in arrivo.

Certo i giocatori PlayStation possono stare tranquilli del fatto che Call of Duty, almeno per il momento, non sarà esclusiva Xbox. I contratti che obbligano Activision a rifornire Sony con dei nuovi titoli prima o poi scadranno, e bisognerà vedere se Microsoft non avrà “cambiato idea” riguardo al futuro del suo franchise.

Voi cosa ne pensate community? Il leak relativo a questi documenti vi rasserena? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: