Apex, Respawn parla dei nuovi bilanciamenti e dei Titan!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

In una recente intervista pubblicata da Game Informer all’executive producer di Respawn Drew McCoy si è parlato, oltre al resto, anche dei Titan, i grossi robot presenti in Titanfall che in più di un’occasione abbiamo sperato di vedere in azione qui, su Apex Legends.

Cosi non sarà purtroppo, dato che McCoy ha chiarito che, almeno per il momento, i titan non rientrano nei prossimi piani per il futuro.
Dopo averci lavorato per circa 9 mesi alla fine il team ha deciso di fermare il lavoro sui Titan, visto che sarebbe stato molto complicato riuscire a bilanciare bene nella Battaglia Reale delle novità di questo calibro (e di questa grandezza, ndr).

Il team di sviluppo lavorò sui Titan al fine di creare un qualcosa che potesse garantire un grande potere ai giocatori, senza però andare a rompere i delicati equilibri di bilanciamento che sono presenti in un gioco come questo e pertanto hanno deciso di mettere tutto in stand-by.

Durante l’intervista, McCoy ha anche avuto modo di parlare del crossplay, altro importantissimo obiettivo che il team vuole perseguire quanto prima; il problema è che il gruppo di sviluppatori è al momento preso da enormi quantità di lavoro ed il ristretto numero di sviluppatori del team non aiuta di certo.
In merito proprio McCoy ha chiarito: “Il crossplay è una cosa certamente importante è solo che il nostro team è ancora troppo piccolo, quindi dobbiamo scegliere le battaglie da affrontare”.

Infine il dev ha espresso la sua opinione anche in merito a dei nuovi bilanciamenti che pare colpiranno molto presto le leggende di Apex, al fine di rendere più equilibrata la differenza che c’è in questo momento, e solo per fare un esempio, tra “Wraith e Pathfinder“, e “Gibraltar e Caustic“.

Cosa ne pensate di tutte queste novità? La discussione è aperta community!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.