reckful

World of Warcraft, il celebre streamer Reckful è morto a 31 anni

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Una notizia sconvolgente ha iniziato a circolare su Twitter pochi minuti fa, e pare riguardi il celebre streamer ed ex giocatore competitivo Byron “Reckful” Bernstein, scomparso il 2 Luglio all’età di soli 31 anni.

A dare la comunicazione è stata la sua ex fidanzata BlueGoesMew, che ha avvisato tutta la community dello streamer dando la tragica notizia della sua scomparsa. Secondo le prime informazioni che sono state diffuse sui social, pare che Reckful si sia suicidato, una versione che viene purtroppo confermata anche dal noto Slasher, una delle fonti più autorevoli e seguite della scena esport mondiale.

All’inizio si è pensato che l’account di BlueGoesMew fosse stato hackerato, ma le speranze sono subito svanite quando è giunta anche la conferma del coinquilino di Byron, citato su Twitter da NymN, che riportava effettivamente il decesso del povero Bernstein.

La vicenda è stata anche preceduta da alcuni Tweet molto strani pubblicati da Reckful sul social.

Circa 4 ore prima del decesso, Reckful ha infatti riportato vari post dal suo account ufficiale, dei post quasi incomprensibili che erano comunque riferiti a Becca, in cui lo streamer parla di matrimonio, di mancanza di spazi (inteso come pressing per ricevere una risposta) ed anche del fatto che le persone instabili di mente non hanno il controllo delle loro azioni (che è anche l’ultimo post riportato da Reckful).

Reckful era evidentemente in uno stato di shock, un qualcosa che si sarebbe forse potuto evitare e che ha violentemente impattato sulla community globale, con decine e decine di volti noti degli esport che hanno salutato con grande rispetto il campione di World of Warcraft.

Non possiamo che unirci al cordoglio della community, salutando anche noi quello che è stato un grande ambasciatore del mondo degli sport elettronici, sia su WoW che su Hearthstone.
Che la terra ti sia lieve Byron!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701