Pokémon Unite si unisce ai Mondiali Pokémon 2022

Profilo di Rios
 WhatsApp

Attraverso una lettera indirizzata agli Allenatori, il producer di Pokémon UNITE, Masaaki Hoshino, ha annunciato che il gioco entrerà a far parte dei Campionati Mondiali Pokémon. A partire da quest’anno, infatti, squadre provenienti da tutto il mondo potranno sfidarsi in una stagione competitiva entusiasmante.

Da questa fase emergeranno i team che si qualificheranno per i Campionati Mondiali di agosto. Presto verranno rilasciati ulteriori dettagli sui nuovi contenuti in arrivo su UNITE. In particolare riguardo l’inedita modalità competitiva pensata dagli sviluppatori per rendere il soggiorno sull’Isola di Heos ancora più divertente per tutti gli appassionati.

Insomma, ci sarà davvero da divertirsi nei prossimi mesi, ed il MOBA di Pokémon continuerà a riservarci davvero molte sorprese.

Pokémon Unite ai Mondiali Pokémon del 2022

La lettera di Masaaki Hoshino

“Salve a tutti!

I due mesi passati dall’ultima lettera dal producer sono stati davvero incredibili per il team di Pokémon UNITE. Siamo rimasti davvero sbalorditi da tutte le strategie e dagli stili di gioco che abbiamo visto evolversi col tempo, mentre Allenatori e Allenatrici scalano le classifiche e scoprono nuovi modi di ottenere la vittoria. I giocatori continuano a stupirci con il loro talento nel padroneggiare nuovi Pokémon e usarli in modi che non avremmo mai potuto prevedere.

Oltre a nuovi Pokémon giocabili, ci sono tante altre novità in arrivo per rendere il vostro soggiorno sull’Isola di Heos ancora più divertente. Oggi volevamo cogliere l’occasione per condividere qualche dettaglio su ciò che stiamo preparando per Pokémon UNITE.”

Mondiali 2022

“Per prima cosa, siamo lieti di annunciare che Pokémon UNITE si unirà ai Campionati Mondiali Pokémon nel 2022! A partire da quest’anno, squadre di Pokémon UNITE di tutto il mondo potranno sfidarsi in una stagione di gioco competitivo, da cui emergeranno le squadre che si qualificheranno per i Campionati Mondiali in agosto. Presto verranno comunicati ulteriori dettagli al riguardo.

In linea con il campionato di Pokémon UNITE, abbiamo continuato a sviluppare una nuova modalità competitiva che permetta ai partecipanti di lottare alla pari, a prescindere dal grado dei loro strumenti assegnabili. Riveleremo presto nuovi dettagli su cosa possono aspettarsi gli Allenatori e le Allenatrici al lancio di questa nuova modalità, quindi tenete gli occhi aperti!

Siamo inoltre lieti di annunciare che Pokémon UNITE sarà presto disponibile anche in altre lingue. Tra non molto uscirà un aggiornamento per Pokémon UNITE che renderà il gioco disponibile anche in hindi, indonesiano, portoghese brasiliano, russo, thailandese e turco. Non vediamo l’ora di dare il benvenuto ad ancora più Allenatori e Allenatrici nel mondo di Pokémon UNITE grazie a questo aggiornamento, e continueremo a lavorare per aggiungere ancora più lingue.

Speriamo di avervi dato informazioni interessanti su ciò che vi aspetta in futuro su UNITE. Stiamo continuando a impegnarci per offrirvi la miglior esperienza di gioco possibile e non vediamo l’ora di farvi sapere di più nei mesi a venire. E come sempre, vi ringraziamo per il continuo supporto e interesse verso UNITE!”

Ci vediamo sull’Isola di Heos, Allenatori e Allenatrici.

Un saluto,

Masaaki Hoshino

Trevenant si aggiunge al roster di Pokémon Unite

Profilo di Rios
 WhatsApp

Trevenant, disponibile da ora, è pronto a maledire i nemici in Pokémon UNITE. Si tratta un Difensore a corto raggio pronto a farsi strada verso la vittoria utilizzando scudi spettrali e terrificanti maledizioni. Sarà Phantump a unirsi alla lotta per primo, per evolversi poi in Trevenant al L. 5.

Un personaggio davvero molto interessante, con un set di mosse tanto particolare quanto in linea con la natura che abbiamo conosciuto negli altri giochi Pokémon. Sicuramente potrà dire la sua nel meta attuale del gioco, ritagliandosi una nicchia di giocatori.

Ma andiamo a vedere il suo set di mosse da vicino, spiegando nel dettaglio il funzionamento di ogni singola abilità del Pokémon.

Trevenant arriva su Pokémon Unite

Passiva

Ogni terzo attacco base di Trevenant diventa un attacco potenziato, il quale infligge ulteriori danni ai Pokémon avversari colpiti e ripristina i PS del Pokémon quando va a segno. Inoltre, grazie all’abilità Alternacura, quando Trevenant rimane con pochi PS, per un po’ li recupera gradualmente.

Il recupero di Punti Salute riduce, contemporaneamente, il tempo di ricarica delle mosse. Tra un’attivazione e l’altra di questa abilità deve passare un po’ di tempo, intervallo che si riduce, però, ogni volta che il Pokémon manda a segno una mossa.

Dal livello 1 al 3

Al L. 1 e al L. 3, Phantump può imparare Fuocofatuo e Ramostoccata. Utilizzando Fuocofatuo, il Pokémon attacca verso la direzione indicata con fiamme spettrali che infliggono danni agli avversari colpiti, scottandoli per un po’. Grazie a Ramostoccata, invece, il Pokémon attacca con una stoccata nella direzione indicata, infliggendo danni agli avversari colpiti e riducendone per un po’ la velocità di movimento.

Dal livello 5 in poi

Quando Phantump raggiunge il L. 5 e si evolve in Trevenant, è possibile trasformare Fuocofatuo in una delle due mosse descritte qui di seguito. Utilizzando la prima delle due mosse, Mazzuolegno, Trevenant solleva le braccia e attacca infliggendo danni agli avversari che ha di fronte, attirandoli davanti a sé.

Se questa mossa infligge danni ad almeno un avversario, per un po’ viene sbloccato un secondo attacco: usandolo, il Pokémon attacca di fronte a sé con un enorme martello di legno, infliggendo danni agli avversari colpiti e rendendoli anche incapaci di agire per un po’.

Tuttavia, si consiglia di usare Mazzuolegno con moderazione, poiché ogni utilizzo di questa mossa consuma un certo numero di PS del Pokémon. Quando la mossa Mazzuolegno viene potenziata, se il secondo attacco va a segno, i danni inflitti dagli avversari colpiti vengono ridotti per un po’.

La seconda mossa che Trevenant può imparare è Maledizione, che permette al Pokémon di sacrificare un po’ dei propri PS per generare una zona maledetta. Quest’area infligge danni continui agli avversari all’interno del suo raggio d’azione, riducendone inoltre la velocità di movimento.

Meno PS rimangono a Trevenant, maggiore è la riduzione del movimento degli avversari. Mentre questa mossa è in uso, ogni volta che il Pokémon infligge o subisce danni, immagazzina energia maledetta. Sprigionandola, infligge ulteriori danni agli avversari nell’area d’effetto e, se l’energia è stata caricata al massimo, azzera il tempo di ricarica delle altre mosse di Trevenant. Quando Maledizione è potenziata, aumenta l’area d’effetto della mossa.

Il livello 7

Quando raggiunge il L. 7, Ramostoccata si può trasformare in una tra le due mosse analizzate in seguito. Utilizzando la prima di queste tecniche, Legnicorno, Trevenant si lancia alla carica di fronte a sé, infliggendo danni agli avversari colpiti e respingendoli mentre avanza, infliggendo loro ulteriori danni dopo averli lanciati in aria.

Se la carica va a segno, il Pokémon recupera PS in misura inversamente proporzionale ai PS rimasti. Dopo aver usato questa mossa, i successivi tre attacchi base del Pokémon infliggono danni aggiuntivi e riducono il tempo di ricarica di questa mossa ogni volta che vanno a segno. Se la mossa viene potenziata, dopo averla utilizzata la velocità di movimento aumenta per un po’.

L’altra mossa, Malcomune, permette al Pokémon di indicare un avversario e di creare un legame tra loro due, per effetto del quale, parte dei danni subiti dal Pokémon vengono inflitti all’avversario. Meno PS rimangono a Trevenant, maggiore è la percentuale di danni inflitti. Inoltre, se la percentuale di PS rimanenti è inferiore rispetto a quella dell’avversario, il Pokémon può infliggergli danni continui e recupera PS.

Tuttavia, se ci si allontana troppo dall’avversario, il legame svanisce. Dopo aver usato questa mossa, la velocità di movimento del Pokémon aumenta per un po’ e, se la mossa viene potenziata, aumenta il tempo necessario prima che il legame svanisca automaticamente.

La mossa Unite

Gli avversari saranno colpiti da una maledizione dalla quale non riusciranno a liberarsi grazie alla mossa Unite che Trevenant impara al L. 9, Spettroforesta Oscura. Grazie a questa mossa, il Pokémon crea una foresta maledetta che infligge danni agli avversari nell’area d’effetto, li lancia in aria e ne riduce la velocità di movimento per un po’. Se la tecnica va a segno colpendo un avversario, per un po’ tutti i Pokémon della squadra alleata gli infliggono danni addizionali con i loro attacchi base. Se questa mossa Unite colpisce un Pokémon della squadra avversaria, Trevenant viene protetto da uno scudo; più sono gli avversari colpiti dalla mossa, maggiore è l’effetto protettivo. Finché lo scudo è attivo, gli effetti che fanno recuperare PS al Pokémon sono più efficaci.

Trevenant non vede l’ora di mettere radici nella squadra di tutti gli Allenatori, per ottenere la licenza Unite di Trevenant  basta visitare il negozio dell’Associazione Lotta Unite!

Amazon University Esports: si è concluso il winter split

Profilo di Rios
 WhatsApp

Il winter split dell’Amazon University Esports si concluso ieri, dopo una stagione davvero pazzesca. Il campionato ha coinvolto ben 53 atenei da tutta la penisola, che si sono sfidati sui titoli esports del momento. La portata dell’evento è stata eccezionale.

Un torneo che ci ha fatto capire quanto, il gaming e gli esports in generale, stiano diventando ormai parte del tessuto sociale italiano. Questo enorme successo, inoltre, ci da delle speranze per il futuro, dato che anche le istituzioni del nostro paese potrebbero (o dovrebbero) interessarsi al fenomeno.

Ma andiamo a vedere cosa è successo durante questo split e chi si è particolarmente distinto in questi mesi di competizione.

Il winter split dell’Amazon University Esports

Un campionato spettacolare

Si è concluso ieri il Winter Split della seconda stagione dell’Amazon UNIVERSITY Esports Italia, il più importante torneo nazionale di gaming che mette in competizione gli atenei italiani, nato con l’obiettivo di stimolare la coesione e la partecipazione degli studenti e di accrescere lo spirito di squadra, e anche di coltivare il talento e la creatività dei giocatori, futuri protagonisti dell’esport internazionale.

La seconda stagione del torneo universitario ha raccolto una partecipazione entusiasta in Italia a conferma di un trend in rapida ascesa: sono stati coinvolti 53 atenei da tutta la penisola.

 “È un piacere vedere la partecipazione degli eventi esport universitari sempre in aumento,” afferma Mario Andrea De Fazio, Presidente della Sezione Federale del CUS Milano esport. “Abbiamo presentato team composti e gestiti dai club universitari quali Milan University Game, Bicocca Gaming, AEsport Polimi, Studenti Gamers Unicatt, IULM SPORT e Bocconi esports.

Nell’etica del CUS Milano, rivediamo gli ottimi valori dello sport tradizionale uscire dai palazzetti, per sedersi al tavolo dei nostri player e confermarsi nel contesto esport. Siamo felici dei risultati conseguiti nel 2021 dalle nostre squadre, ci auguriamo una nuova serie di vittorie per tutto il 2022.”

Azione su tanti titoli

Durante il Winter Split appena concluso con il tradizionale spettacolo che da sempre anima le finali esport, i migliori giocatori di ogni università si sono cimentati in una sfida che ha messo alla prova il loro valore su ben sette titoli differenti: Legends of Runeterra, FIFA22, Pokémon Unite, League of Legends, Rocket League, Clash Royale e persino scacchi.

I giocatori hanno potuto così scegliere liberamente il loro gioco preferito. Permettendo ad ognuno di sfidare gli avversari nella tipologia di videogame più congeniale e di sfoggiare il proprio talento e le proprie strabilianti abilità agli occhi del pubblico. Che non ha potuto far altro che restare incollato allo schermo.

I vincitori dell’emozionante competizione si sono aggiudicati un montepremi in buoni Amazon pari a 9.575€. Che potranno essere utilizzati anche per l’acquisto di libri e materiale universitario a sostegno del percorso accademico dei giocatori. 

Spring split

Dopo il successo della competizione appena conclusa, il secondo Spring Split è già in corso e si disputa su alcuni dei giochi più popolari tra i fan: League of Legends, Rocket League e Clash Royale

A coloro che saranno incoronati vincitori, sarà offerta l’incredibile opportunità di rappresentare l’Italia nel più entusiasmante torneo universitario del vecchio continente, gli Amazon UNIVERSITY Esports Masters. Torneo che vede sfidarsi i migliori studenti degli atenei europei per ottenere l’ambito titolo di campione. Se l’Italia riuscirà a spuntarla, il Bel Paese potrebbe rappresentare l’Europa nella finale mondiale!

Come nelle edizioni precedenti, Amazon UNIVERSITY Esports è stata supportata da diversi sponsor. Come ACER Predator, Intel e Samsung, che hanno fornito le tecnologie di ultima generazione e la massima potenza nel campo del gaming. Confermando così il loro sostegno per l’ecosistema esport e soprattutto per le competizioni in ambito universitario. 

Per quanto riguarda l’organizzazione del torneo, invece, GGTech si è avvalsa della collaborazione di PG Esports, la prima società italiana dedicata al gaming competitivo.

RIPARTE L’ESL ITALIA CHAMPIONSHIP: ecco i titoli scelti e le date degli eventi!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Riceviamo e pubblichiamo –  Il campionato italiano ESL è pronto per una nuova stagione ricca di contenuti innovativi e l’attiva partecipazione delle community italiane di riferimento

ProGaming Italia, realtà leader della scena esport nazionale, annuncia il ritorno di ESL Italia Championship, il campionato per eccellenza del panorama dei videogiochi competitivi. Giunto alla XX edizione, il campionato nazionale di ESL ha visto susseguirsi 71 campioni dal 2005 e raggiungere un Prize Pool totale di oltre 331.000 euro.

La nuova stagione invernale 2021-2022, che prenderà il via il 27 novembre, partirà con una formula rinnovata e con due titoli che fanno il loro esordio sulla scena competitiva italiana: Apex Legends e Pokémon Millennium, che si giocheranno in cross platform per la prima volta nella storia del torneo!

La principale novità della nuova edizione è costituita dal fatto che ogni giocatore potrà formare il proprio team e gareggiare in una delle due competizioni, dalla piattaforma preferita (verificando il regolamento ufficiale e dispositivi compatibili al seguente link: https://pro.eslgaming.com/italia/ ), per aggiudicarsi l’ambito titolo di Campione Nazionale ESL ed un ricco montepremi da 8000 euro: 3.000 euro in palio per i giocatori Pokémon Unite, 5.000 per quelli di Apex Legends.

Dopo una fase iniziale a 2 tornei di qualifica i migliori 10 team di Apex Legends per girone approderanno alla finalissima a 20 squadre, da cui uscirà il nome del nuovo campione italiano.

Analoga struttura anche per il torneo di Pokémon Unite con 2 tornei di qualifica e 4 team per torneo ad accedere ai playoff finali a 8, dove saranno però solo 2 i team ad approdare alla finalissima per conquistare il titolo nazionale.

Anche questa edizione dell’ESL Italia Championship si caratterizzerà per un ricco palinsesto “televisivo” a cura delle principali community nazionali: EGA_TVs per Apex Legends e Pokémon Millennium per Pokémon Unite. Lo streaming delle qualifiche di entrambi i giochi, infatti, sarà visibile sui canali ufficiali delle rispettive community, a saldare un vincolo che è sempre più stretto tra i tornei competitivi e chi questi tornei li commenta e racconta con entusiasmo, passione ed una fan-base in costante crescita.

Per aggiornamenti e curiosità sul campionato segui i canali Social Instagram https://www.instagram.com/eslitaly/ e Twitter https://twitter.com/ESLItaly ed il sito ufficiale https://pro.eslgaming.com/italia/

Con l’edizione di ESL Italia Championship, festeggiamo la XX edizione dell’unico campionato Esport su livello nazionale che soddisfa e rispetta gli standard qualitativi dei campionati ESL internazionali. ProGaming Italia è sempre più orientata a creare insieme ad ESL contenuti di alta qualità lavorando sempre più sul coinvolgimento delle più importanti community di riferimento nel panorama nazionale. – Nicoletta Schenk – Brand Communications Director ProGaming Italia.

La qualità tecnica di tutto il campionato nazionale di ESL è riassunta anche nella partnership con NZXT, azienda leader nella produzione di componenti PC ad alta performance nel mondo gaming che ha da poco lanciato in Italia NZXT BLD, un servizio altamente innovativo che permette a tutti gli appassionati e gamer professionisti di creare il proprio PC gaming, scegliendo i componenti e facendolo assemblare da tecnici specializzati.

Che sia un team, un’organizzazione esport o uno spettatore, questo è il momento giusto per trasformare la propria passione in una sfida: giocare non è più solo un gioco!