Torna alla lista mazzi

Tegrasus ITL

Mazzo creato 7 anni fa - Ultima modifica 6 anni fa

15

1

Introduzione

Il Druido Midrange è sinonimo di Solidità e Controllo: è un mazzo estremamente equilibrato il cui scopo è quello di portare il nemico in range di combo e chiudere la partita. Può contare su Crescita Rigogliosa e Innervazione per garantire maggiore velocità alle sue giocate e sorprendere l’avversario con servitori a cui difficilmente potrà rispondere specialmente in fase early quando, alcune volte, questo deck può regalare giocate davvero paurose.

Gameplay

Questo mazzo, nonostante la presenza di due Spazzata e dell’Ira Silvana non eccelle in rimozioni, ma compensa con una grande quantità di creature molto robuste, che dovrebbero sempre garantire scambi favorevoli sul board.
Non abbiate quindi paura nel tradare con l’avversario, dal momento che è l’unico modo che avrete per garantirvi il board control. Il vostro gioco sarà sostanzialmente quello di rimuovere ogni minaccia messa in gioco dall’avversario, e fargli utilizzare tutte le rimozioni, potendo contare su un late-game comunque decisamente buono (anche se la forza vera di questo deck, come il nome suggerisce, è proprio la fase mid).
Usate senza paura Innervazione nei primi turni se vi da la possibilità di evocare un potente minion come Draco di Zaffiro, Druido Dell’Unghia o Antico del Sapere, in modo da garantirvi un importante vantaggio sul board al quale spesso l’avversario non potrà offrire l’opportuna risposta.

In questo senso anche usare Crescita Rigogliosa nei primi 5-6 turni è un ottimo modo per acquisire un importante vantaggio di risorse. Ricordate che quest’ultima carta è tanto più forte quanto prima viene lanciata, e lanciarla oltre il turno 7 potrebbe essere di poca utilità.
A quel punto la cosa migliore potrebbe essere quella di conservarla fino al decimo turno, ed utilizzarla per pescare una carta.
In Mid-game la vostra forza dovrebbe iniziare a farsi vedere, la presenza di provocazioni e servitori robusti rallenterà inesorabilmente il gioco dell’avversario, a meno che non siate in zona pericolo con i vostri HP o l’avversario non disponga di rimozioni globali molto potenti.
Una buona strategia da utilizzare in midgame è quella di usare delle “esche” per le rimozioni dell’avversario.

Loatheb garantisce copertura al vostro board e vi protegge dalle giocate di tantissimi mazzi che spopolano nella ladder.
Per le fasi avanzate della partita avrete a disposizione Dott. Boom, carta di indiscutibile valore,l’Antico del Sapere che fornisce un grande vantaggio carte, ma che può essere usato anche per curarsi in caso di estrema necessità, ed infine Thaurissan, carta da usare il prima possibile cosi da metterci nelle condizioni di poter giocare la Combo prima del tempo.

Mulligan

Una buona (e fortunata) fase di mulligan può rendere il Druido pressoché inarrestabile. Le migliori giocate a vostra disposizione nei primi 2 turni sono Moneta + Crescita Rigogliosa ed al secondo turno Ombra di Naxxramas (anche se questa carta, contro Aggro per esempio, forse è meglio non tenerla), oppure usando l’Innervazione garantendovi l’evocazione di qualche creatura formidabile già nei primissimi turni.
Conservate quindi Crescita RigogliosaOmbra di Naxxramas, InnervazioneRecluta di Darnassus.
Anche Ira Silvana è un buon pick, soprattutto contro mazzi aggressivi. Valutate la possibilità di tenere servitori più costosi solo se avete a disposizione uno o più Innervazione.
Conservate sempre anche il Custode del Bosco contro i mazzi più aggressivi.

Ovviamente, in caso di particolari start (come ad esempio doppia Innervazione in mano) potreste valutare di tenere o cercare di vedere creature come Draco di ZaffiroDruido Dell’Unghia per poter avere uno start senza precedenti. Questa opzione è però molto rischiosa oltre che estremamente rara. valutate con cura quindi questa eventualità.