<  Torna alla lista mazzi

Quest discard warlock di Nerd02

Mazzo creato 4 anni fa - Ultima modifica 4 anni fa
2
2

Introduzione

Questo non è un mazzo competitivo. È un mazzo per divertirsi e a meno che non abbiate le tasche piene di polevere arcana o buona parte delle carte di questa lista vi sconsiglio di giocarlo. Personalmente lo trovo estremamente divertente anche se probabilmente il costo sarà un ostacolo per molti, soprattutto perchè due delle quattro leggendarie contenute in questo deck trovano spazio solo in questo archetipo e sono quindi praticamente inutili (Madre del covo Zavas e Lana’thel).
Se sei arrivato fino qui vuol dire che ti importa poco di arrivare legend e vuoi semplicemente divertirti, oppure hai davvero dust da buttare. In entrambi i casi ecco a te la guida del mio Discard Warlock.

Gameplay

La win condition di questo deck è piuttosto semplice: la vostra quest. Generalmente la si completa intorno al turno 6 ma con una particolare combo è possibile completarla anche molto prima. Uno svantaggio enorme di questo tipo di deck è proprio la meccanica “scarta”. Avrete diverse carte, ognuna con la sua utilità ma spesso vi troverete a scartare la carta che vi serviva per errore (o più spesso per sfortuna). L’unica a cui dovete fare attenzione è la quest.Alcune accortezze che potete tenere sono le seguenti:
1)Evitate di completare la quest con in campo un demonio ululante, danneggiandolo il vostro avversario potrebbe farvi scartare la quest.
2)Evitate di giocare la quest se siete contro a un mago e ha un segreto attivo(è ovvio ma prefersico specificarlo), potrebbe essere un controincantesimo.

Anche se doveste scartare nelle fasi iniziali della partita Gul’dan il Razziasangue o Lana’thel, entrambe carte molto utili e piuttosto fastidiose da avere in mano a inizio partita, non disperate. A meno di particolari casi non vale la pena di aspettare e non giocare nulla fino a quando non potrete giocare una Lana’thel 1/6. Scartate, scartate senza farvi troppi problemi, la quest vi darà gioie.

È importante ricordare che questo deck non eccelle nelle rimozioni, il cataclisma è una carta utile, soprattutto per il basso costo in mana e la sinergia con i Golem dell’argenteria che saranno evocati in board subito dopo la morte di tutti gli altri servitori; il defile (profanazione) è una rimozione molto utile, soprattutto perchè grazie ai vostri imp 3/2 riuscirete facilmente a settarlo mentre il fuoco dell’anima può essere utile come rimozione a target singolo in early game ma anche come essere tirato in faccia al solo scopo di scartare una carta e magari pescarne un’altra con l’imp di malchezaar.

Questo deck non eccelle nelle cure, come avrete notato non gioca l’Ametista quindi le uniche cure che avrete a disposizione nel corso della partita saranno il potere eroe di Gul’dan DK o una Lana’thel 15/6 (la sparo grossa) con furto vitale. Se volete giocarvela in late game dovete sperare di pescare queste due carte negli ultimi turni, altrimenti sarà molto difficile vincere.

Vi suggerisco di evitare di usare il vostro potere eroe per pescare, avere una mano leggera vi permetterà di avere più controllo sulle vostre giocate e avrete meno probabilità di pescare le carte importanti citate sopra, inoltre quando la quest sarà completata cercate di evitare di scartare, non ne trarrete quasi nessun vantaggio.

Due combo molto interessanti:

1)Cataclisma
Se trovate cataclisma al mulligan potreste volerlo giocare non come rimozione ma semplicemente per scartare la vostra intera mano al turno 4, che guarda caso sarà di 6 carte esatte, oltre al cataclisma. Questo vi porterà a giocare la quest al turno 5 in efficienza di mana. Se avrete il coin non dovrete fare assolutamente nulla, mentre se inizierete per primi dovrete usare il potere eroe una volta, consiglio al turno due. Se vi dovesse capitare un imp di malchezaar potreste voler aspettare un turno e giocare la combo al turno 5 per poter pescare 6 carte ma sappiate che non è fondamentale, una volta che giocherte la quest avrete quasi sicuramente il vantaggio in board e presto non ci sarà più posto per giocare servitori dalla mano perchè la board sarà piena di imp.

2)Demonio ululante + defile
Il demonio ululante ha un grande potenziale perchè oltre ad avere statistiche molto forti per il suo costo ha un effetto che vi tornerà parecchio utile. Combinato con defile e una board da rimuovere vi permetterà di completare la qust in fretta se siete rimasti indietro. Occhio agli imp di malchezaar e a non perdere il controllo della vostra giocata, potreste pescare a combo avviata dai sopracitati imp e scartare carte importanti. Questa combo risulta particolarmente forte se avete in mano la Madre del Covo Zavas

Mulligan

Ovviamente dovrete tenere la quest. Come sostituzioni cercate sempre di giocare servitori in curva, evitate quindi di tenere fuoco dell’anima. Dovete sempre tenere la madre del covo e i golem dell’argenteria, la loro value nelle prime fasi della partita può essere immensa (turno 2 un 4/3 e un 3/3). Come già detto evitate gul’dan e lana’thel.

Sostituzioni

L’unica leggendaria veramente necessaria è la quest, le altre sono opzionali. In ordine di utilità secondo me sono Gul’dan al primo posto seguito da lana’thel e dalla madre del covo. Tra queste due però la scelta è difficile perchè hanno funzioni molto diverse. Se volete fare delle sostituzioni potete togliere il Nathrezim (che a mio avviso è davvero forte contro deck aggro, per questo lo gioco), le carte generiche (anche se all’inizio della partita avrete bisogno di ripararvi dietro a qualche servitore con provocazione) e la Dinomante Crudele, forse la carta meno utile del deck, spesso vi restituirà una madre del covo 2/2

Matchup

Come già detto il deck non è competitivo quindi non esiste una vera e propria tabella dei matchup. Posso sicuramente dirvi che contro aggro sarà più difficile perchè sviluppare la quest richiede del tempo, anche per questo a rank bassi è quasi ingiocabile. Il mazzo contro cui ho avuto più problemi è il jade druid dato che riesce quasi sempre ad ottenere il vantaggio in board prima di noi e a quest completata riesce a traddare gli imp con facilità.

Altro

Purtroppo con l’arrivo dell’anno del corvo molte carte sono andate in wild e sarà difficile almeno per ora ricreare un discard warlock standard (ci proverò, promesso). Spero che abbiate apprezzato questa guida e vi auguro buon divertimento