Torna alla lista mazzi

Oil Rogue Custom

Mazzo creato 6 anni fa - Ultima modifica 6 anni fa

8

0

Introduzione

Buongiorno a tutti, vi posto la lista dell’Oil Rogue che sto giocando in Ladder.
Mazzo fantastico da giocare, che richiede molta concentrazione, ma purtroppo anche più fortuna nelle pescate rispetto ad altri deck a mio parere.
L’idea è stata quella di creare una lista che mi consentisse di giocare un Oil abbastanza solido pur non possedendo le due leggendarie Edwin VanCleef e Thalnos. Per adattare la lista a questi cambiamenti ho deciso di fare a meno della doppia Insegnante Violacea, carta onnipresente nelle liste Oil quasi sempre in doppia copia.
Il deck è ancora in fase sperimentale e potrebbe subire variazioni. Direi che al momento il match up contro cui si fa sempre molta fatica è il Control Warrior. Gli altri match up sono tutti fattibili, anche contro i deck più competitivi, tuttavia essendo una lista abbastanza economica ha le sue debolezze rispetto ad altre liste, comunque sto continuando a sperimentare per cercare di migliorarne le prestazioni.

-Scelta delle carte-

Insegnante ViolaceaSegatronchi PilotatoSputafango

(EDIT: Ho deciso per il momento di provare a inserire comunque un’insegante violacea, se non altro perchè rende il deck più versatile rispetto ad alcune situazioni di stallo. Per inserirla ho tolto un Fan of Knives )

Inizialmente il deck non prevedeva nessuna copia della Violet Teacher, mentre ora ne sto giocando una copia soltanto. Dal momento che è una carta molto spesso presente in doppia copia nell’oil rogue spiego il motivo di questa decisione. Non fraintendetemi, a me quella carta piace in quanto ha un body decente, un 3/5 con 4 ci può stare, e le spell del rogue scombano benissimo col suo potere.
Tuttavia questa carta presenta alcuni problemi difficilmente trascurabili, soprattutto per quanto riguarda questa lista.
Anzitutto, giocata in un meta in cui prevalgono gli aggro / face questa carta a mio parere è un pò troppo lenta, ma soprattutto non offre alcun tipo di protezione come quella che ad esempio può fornire lo sludge belcher, o comunque la presenza di un segatronchi in board nei primi turni.
E’ pur vero che Violet Teacher da un buon vantaggio contro alcuni deck come paladino, ed è anche vero che in genere questi deck vedono la presenza di pochi minion nella lista (11-12 minion potrebbero sembrare molto pochi in effetti), in questo senso la Violet Teacher ci fornisce più minion perchè comunque evoca gli 1/1 , che però possono essere rimossi facilmente in qualsiasi modo, con creature piccole o con magie AoE, anche quelle più deboli. Visto che con violet teacher non mi trovo molto a giocare ho provato ad aggiungere uno sputafango (inizialmente due, di cui uno è stato sostituito da un esperto di caccia) e due segatronchi pilotati. I segatronchi offrono un ottima board presence necessaria per questo deck, e lo sputafango offre un’ottima protezione, soprattutto se calato di turno 5.
Un altro problema secondo me dell’Insegnante Violacea è che mi è capitato che con il tecnofluidificatore desse il +4 attacco a uno degli 1-1 appena evocato, che quindi non poteva attaccare, e ovviamente il turno dopo veniva subito rimosso, rendendo vana la combo del +4 a un servitore (e comunque anche se lo da a un 1-1 che attacca immediatamente, rimane comunque un 5-1 che viene, poco ma sicuro, rimosso il turno dopo).

Predatore di Tombe

Sto provando il Pillager in alternativa al secondo segatronchi. Mi piace perchè ha un body aggressivo e quando viene killato torna comunque utile tramite il rantolo di morte il quale ci fornisce una moneta, utile sia per avere un cristallo in più che fa sempre comodo ma anche per attivare le combo gratis.

ThalnosEdwin VanCleef

Altra cosa fondamentale è che, come già accennato qui sopra, non gioco nè Thalnos nè VanCleef in quanto non ne sono ancora in possesso, ma devo dire che grazie alle varie sostituzioni che ho messo a punto la lista è comunque giocabile anche a rank decenti.

Dott. Boom

Dottor Boom è fondamentale per questo deck per 2 motivi.
Per prima cosa è l’unico minion con un body imponente di cui disponiamo e fornisce grazie al suo grido di battaglia (e insieme al suo body non trascurabile appunto) un board presence istantaneo.
Inoltre disponendo di pochi minion le robobombe possono tornarci utili, oltre che per eventuali trade, anche per disporre di minion aggiuntivi su cui usare tecnofluidificatore.

Tagliagole Acquanera

Ho inserito Tagliagole Acquanera fondamentalmente perchè essendo un minion con carica può servire per la chiusura con la combo. Essendo un deck che gioca pochissimi minion spesso abbiamo 1 o massimo 2 minion in board, e se vengono tradati tutti non abbiamo servitori per chiudere, molto semplicemente. In questo modo questa grave situazione di stallo viene in gran parte eliminata. Non importa il fatto che sia solo un 2-1 se si ha prep gli si può dare da +3 a +6 di attacco, senza contare i danni della nostra arma pompata anch’essa con veleno e oil. Inoltre può tornare utile contro mazzi aggressivi anche per fare trade vantaggiosi nei primi turni, se proprio non possiamo fare altrimenti.

Per il resto la lista non presenta altre differenze e va giocata come un normale Oil. Devo dire che avendo sostituito le insegnanti violacee con belcher e segatronchi, per ora sembra funzionare bene, anche se non è un mazzo per niente semplice da giocare e il fatto di non avere una buona mano iniziale, magari troppo lenta o senza risposte adeguate, può essere molto penalizzante soprattutto contro partenze molto aggressive. Per quanto riguarda il ranking ho testato il deck a fine stagione a rank 7 e funzionava bene, e così anche a inizio stagione giocato intorno al rank 13.

Consiglio per il ranking:
Purtroppo devo sconsigliarvi di utilizzare SOLO questo per rankare, la sua dipendenza dal pescaggio iniziale positivo lo rende troppo fragile per essere un deck veramente competitivo, ma è ottimo alternato ad altri mazzi, in quanto anche se non riesce molto spesso a fare streak ha comunque ha la possibilità di spiccare anche contro i deck più competitivi del momento, io ad esempio lo uso alternato ad altri 2 deck e ci vinco abbastanza, ma se dovessi giocare solo questo non credo che riuscirei ad andare oltre il rank 10 se non a fine season, son cose che vanno dette.

Gameplay

Contro mazzi aggressivi è molto importante fare tutto il possibile per tenere la board avversaria bella pulita nei primi 2, 3 turni, grazie all’arma, a spell come backstab e agente ir 7, (utile anche il razziatore di bottini se non si ha moneta, o se si ha moneta e non si ha agente ir 7) per poi riuscire a buttare al 4 turno il segatronchi e sputafango al 5 turno. Questa è l’idea di base nella prima fase. Non è obbligatorio lo sputafango al 5° turno (più che altro per l’impossibilità di averlo sempre in mano), diciamo che sarebbe il top, in quanto contro mazzi aggressivi ci consente di respirare un attimo e di fare le nostre cose con più calma mentre l’avversario perde tempo e risorse per tradare con lo sputafango, ma anche senza di esso dal 3-4 turno in poi dovremmo gia riuscire a avere noi qualcosa di decente con cui cominciare a prendere un pò di board control.
Dopodichè bisognerà cercare di fare trade intelligenti e vantaggiosi, cercando di tenere vive le nostre creature se possibile per pomparle con il tecnofludificatore per poi fare molti danni in faccia e avvicinarsi alla chiusura. Cercare ad esempio di tradare più con veleno, eviscerate, o anche veleno + blade flurry se l’avversario ha sviluppato un board consistente. Per questo scopo è ovviamente molto utile anche sfruttare i danni magici del drago con Fan of Knives , blade flurry ed eviscerate sia per tradare che per chiudere eventualmente la partita.
Possiamo guadagnare tempo con Sap qualora sia necessario, o usarlo per rimbalzare temporaneamente cose fastidiose. Ovviamente sfruttare saggiamente Fan Of Knives contro magie come imp-losion etc, per pulire board e pescare. Ricordarsi di sfruttare i danni magici del drago qualora sia possibile. (Fan Of Knives può essere usata anche solo per ciclare le carte se non abbiamo veramente niente di utile da fare in questo turno e in quelli successivi).

Contro gli altri mazzi il gameplay è più “generico”.
Mentre contro mazzi aggressivi inizialmente ci concentriamo sul pulire la board e quindi non faremo danni in faccia o ne faremo pochissimi, almeno all’inizio, riversando grandi quantità di danni in mid game chiudendo la partita in un paio di turni (grazi a tecnofluidificatore, veleno e bladeflurry) contro mazzi più midrange o control , si può cercare di partire un pò più aggressivi, senza però usare troppe risorse, perchè poi saranno importanti per cercare di tenere un buon controllo per il resto della partita, dove cercheremo di sfruttare al momento opportuno le solite combo, tecnofluidificatore, veleno, blade flurry , e anche eviscerate se ne abbiamo ancora, magari coi danni magici aumentati, e ovviamente il nostro caro dottor boom, per arrivare in un modo o nell’altro a chiudere la partita 😉

Carte che fanno pescare sono

Ventaglio di Lame (x1)
Draco di Zaffiro (x2)
Scatto 4 carte (x2) – ottima da usare verso late game, oppure insieme a preparazione per andare in vantaggio carte.

Attenzione ad usare gli scatti contro il paladino perchè se poi usa favore divino vi si ritorce contro e vi rompe.

Preparazione di solito va giocata con lo scatto, oppure col tecnofluidificatore, oppure se state andando in svantaggio può essere usata anche per consentirvi un paio di giocate importanti in un turno, come tirare un’eviscerate e giocare al contempo una creatura così da trovarsi almeno una creatura in board e avere la board avversaria pulita. Usare SEMPRE il tecnofluidificatore in combo, a meno che ovviamente non riusciate a chiudere la partita il turno stesso anche senza usare la combo.

!! COMBO TIME !!

Un ulteriore consiglio, molto importante, è quello di controllare sempre i danni che potete fare in quel turno, nel caso abbiate in mano Tecnofluidificatore (magari accompagnato da veleno), Blade Flurry, e almeno un servitore in board. Spesso anche se l’avversario ha molta vita infatti, si possono fare una marea di danni dal nulla.
Una combo lethal potrebbe essere fatta giocando ad esempio
1)preparazione( o sap, per rimbalzare eventuali servitori con provocazione),
2)Tecnofluidificatore (molto importante cercare di farlo con 2 integrità sull ‘arma in modo da sfruttare appieno la combo con blade flurry, quindi cercate di non danneggiare l’arma a caso per fare un dannetto in faccia al nemico, a meno che non possiate riupparla),
3)Veleno, se lo abbiamo,
4) attaccare con un servitore, attaccare in face con l’arma e fare blade flurry dopo aver attaccato, in questo modo si possono fare anche tranquillamente una ventina di danni dal nulla (nel senso che molto spesso l’avversario non se l’aspetta quindi potrebbe non essere preparato all’eventuale minaccia) in faccia al nemico, più 4-6 danni (dipende se avete veleno o no) a TUTTA la board avversaria.
Questa già di per sè è una possibile Lethal, nemmeno difficile da fare nel senso che capita abbastanza spesso di riuscire a portarla a termine, soprattutto se si è usato uno scatto per pescare un bel pò di carte e trovare la combo da fare nel prossimo turno. Tenete in conto anche i 2 cristalli di mana se non avete l’arma equipaggiata, e il fatto che potete usare preparazione prima di usare tecnofluidificatore, per farlo costare soltanto 1, in modo da poter giocare anche altro, tipo un eviscerate che aggiunge altri 4 danni ( 5 se avete il drago) alla lethal.

Mulligan

Contro mazzi aggro

Senza moneta: Babkstab, veggente della terra, veleno, eviscerate, preparazione. Buono anche agente ir7 se avete prep. .

Contro i mazzi aggressivi soprattutto face, avere un backstab nella mano d’apertura potrebbe addirittura fare la differenza tra vincere o perdere, in quanto vi permette di uccidere drop a 2 fastidiosissimi come lanciatore di coltelli senza prendere danni e a costo 0 mana. Si può anche mulligare tutto per cercare di ottenere backstab se vi sentite che il vostro opponent sia face / aggro, l’unica cosa che non va mai mulligato è appunto backstab e agente ir7, quest’ultimo nel caso abbiate la moneta.
Anche tagliagole acquanera può tornare utile in mano di apertura contro mazzi aggro per fare trade vantaggiosi pingando con l’arma nel caso le cose si mettano male o non si abbiano backstab etc.
Veleno e sap sono altre due ottime risorse in questi casi, sap se giocata all’inizio vi consente praticamente di far perdere all’avversario un turno, ma va giocata almeno su un drop a 2 o 3, mentre ovviamente contro mazzi non aggressivi non va assolutamente sprecata con servitori piccoli. Il veleno vi consente di tradare molto bene con l’arma, anche se quando è possibile sarebbe meglio tenerlo per la chiusura.
Tenete presente che anche fan of knives, anche se a costo 3, tenendola potrebbe salvarvi la vita contro alcuni mazzi aggressivi come face hunter, che spesso vedono la board piena di creature con 1 di vita ( gufo beccoforte, sergente violento, segugi, gnomi contaminati, cavalieri d’argento..)specialmente se giocato in un turno con preparazione e un’altra creatura da appoggiare in board, tipo un solido segatronchi, usata uccidendo almeno 3 creature vi darebbe sicuramente un bel pò di tempo e potreste con una semplice mossa prendere le redini della partita.
Contro i paladini sarebbe un’ottima cosa se possibile risparmiare i Sap per rimbalzare Tyrion, veramente importante.

Con moneta: tenere sempre agente ir7. Per il resto sempre backstab, veleno, fan of knives, eviscerate, veggente. Se ho la moneta e backstab e non ho agente ir7, tengo anche segatronchi perchè spesso è ottimo da giocare al turno 3.
Contro i maghi consiglio sempre di mulligare come se dovessimo affrontare un mech mage, perchè anche se non fosse mech mage la mano può essere versatile più o meno con tutti i tipi di mage, possiamo infatti usare i backstab sia per le novizie occultiste che per i draghi di mana, pingandoli con l’arma. Se si ha una mano lenta e senza possibilità di risposte contro un mech mage che gioca in curva siamo morti nel giro di 6 turni.

Se invece si affrontano priest o warrior, che spesso non sono aggressivi, di solito tengo anche mani più lente cercando comunque sempre di avere un backstab o un veleno all’occorrenza.

Mulligate sempre lo scatto, non vogliamo rischiare di partire con 2 drop a 7 in mano!

Sostituzioni

Tagliagole acquanera –> Thalnos

Esperto di caccia –> Ventaglio di Lame –> Sputafango *

Predatore di tombe –> Segatronchi Pilotato

Sputafango –> Edwin VanCleef

*Esperto di caccia, davvero utile per giocare contro handlock e rimuovere dottor boom e altre minacce importanti.Inutile se trovate solo mazzi aggressivi, è sostituibile in quel caso temporaneamente da un secondo sputafango. Si può anche mettere un secondo ventaglio di lame se nel frattempo avete ottenuto Thalnos e VanCleef, preferibilmente mettendo una Violet Teacher al posto di Dottor Boom.

VanCleef può sostituire tranquillamente sputafango. Lo sputafango è un’ottima carta difensiva contro mazzi aggro mentre VanCleef è ancora meglio perchè può essere usato per mettere una grossa pressione sin dai primi turni, giocandolo con tante magie come moneta e preparazione per farlo diventare almeno un 6-6 al 3/4 turno.

Predatore di tombe è intercambiabile con il secondo segatronchi a seconda delle preferenze, quindi o 2 segatronchi o un predatore e un segatronchi oppure due predatori, anche se io ne consiglio al massimo 1.

Matchup

( Da aggiornare )

In verità è molto difficile per l’oil rogue fare una lista dei matchup favoriti, in quanto pur non essendoci match up veramente favoriti, ce la si può cavare contro la maggior parte dei deck, a patto di giocare concentrati e pensare molto bene le giocate. Purtroppo è anche questione di pescare le carte giuste, molto più che in altri deck che ho giocato. Non credo sia solo una mia opinione, ho sentito anche molti che ne sanno più di me dire che ora come ora il rogue (a parte alcuni mazzi come il raptor rogue) deve praticamente topdeckare ogni turno per vincere, e sono in gran parte d’accordo. Comunque, parlando dei matchup, sono tutti fattibili, l’unico davvero difficile è il control warrior.

Mazzi aggressivi:
Per il momento posso dire che i mazzi aggressivi (face hunter, face shaman, zoo, pala murloc etc) in generale danno un pò da fare ma sono battibilissimi a meno di non avere sfiga con l’rng per quanto riguarda pescate. Cose di fondamentale importanza sono avere una buona mano iniziale (almeno un backstab è molto importante secondo me), inoltre bisogna stare molto concentrati e fare giocate calcolate e precise, senza concedersi troppi errori, che secondo me è il bello del rogue. Questa cosa vale per tutti i match up, ma vale soprattutto nelle fasi iniziali contro mazzi aggro. I paladini sono ostici, ma sono ostici per tutti i deck o quasi, ho battuto dei secredin comunque, anche se si perde spesso ( anche perchè son mazzi troppo OP secondo il mio modesto parere).
In generale, se si riesce a non farsi aggrare troppo all’inizio e a prendere un pò di board control poi grazie a carte come drago, belcher, blade flurry, boom e tecnofluidificatore, si vince senza problemi in mid game.

Riguardo agli altri mazzi, contro preti non mi sembra di avere problemi, ho battuto anche dragon priest in ladder. I druidi mi sembrano un pò difficili da trattare a volte, ma si riesce anche qui a vincere abbastanza bene se riusciamo a trovare le carte giuste per rimuovere i servitori nemici senza prendere troppi danni in faccia, per evitare di farci uccidere dalla combo. Il match up peggiore in assoluto è senza dubbi il warrior control, nel senso che secondo me non si hanno proprio le risorse per batterlo, a meno di non essere molto molto fortunati.
Parlando degli stregoni direi che contro zoo se troviamo le carte giuste (backstab, eviscerate, fan of knives, veleno, agente ir7, loot hoarder..) per non farci aggrare troppo all’inizio poi si vince anche facilmente. Contro handlock sarebbe anche un match up non troppo insidioso perchè possiamo permetterci di giocare “tranquilli” e fare anche qualche danno nella fase iniziale, i problemi arrivano soprattutto quando butta giù difensore di argus e ci si ritrova contro a due giganti con +1 +1 e provocazione. A quel punto se se si hanno sap, esperto di caccia etc. allora si può provare a chiudere altrimenti è molto dura. Non è certo un match up favorito, anche se mi capita di vincerne qualcuno.
Contro mech mage si fa un pò fatica, non è un match favorito in quanto potrebbe sovrastarci con la sua capacità di prendersi un buon board control in pochissimo tempo, ma non è assolutamente impossibile vincere, anche se probabilmente, per quello che ho visto finora, ci sono più possibilità di vincere contro freeze o tempo mage, se si riescono a far entrare bene i danni con tecnofluidificatore e blade flurry 🙂

Altro

Che altro dire, è sicuramente un mazzo molto divertente, che da soddisfazione quando si vince, magari anche chiudendo il game con un bel vortice di lame potenziato da veleno e tecnofluidificatore, pulendo tutta la board avversaria. E’ abbastanza complesso da giocare sia per le meccaniche del rogue, sia perchè ora come ora è un eroe parecchio sfavorito rispetto ad altri, sotto alcuni punti di vista. La lista è abbastanza economica non comprendendo carte come Thalnos e VanCleef, che sono quindi 3200 dust in meno, quindi può essere giocato anche da chi è agli inizi e vuole provare qualcosa di più complesso.

Un’altra cosa importante da dire è che questo mazzo va giocato per divertirsi e non certo come un mazzo che ha la pretesa di avere il win ratio di un secredin. A volte mi capita di fare anche 5 o 6 lose di fila, e può essere frustrante. D’altra parte a me da molta più soddisfazione vincere dei game con questo deck che non con un banale e brutale face hunter.

Ovviamente consigli e critiche sono ben accetti e apprezzati, e mi farebbe molto piacere se lasciaste un commento nel caso decideste di utilizzarlo per farmi sapere come vi trovate. Se avete bisogno di consigli scrivete nei commenti o aggiungetemi su HS, il mio nick è DeVa#2409.