Torna alla lista mazzi

Midrange Patron Warrior

Mazzo creato 6 anni fa - Ultima modifica 6 anni fa

1

0

Introduzione

Ciao a tutti! Mi chiamo Jacopo e gioco ad Hearthstone ormai da un bel pò, e oggi vi presento la mia guida (spero abbastanza dettagliata) al Patron Warrior, deck molto divertente e altrettanto forte se saputo giocare nel modo giusto.

Gameplay

Il mazzo ha un gameplay totalmente differente dal suo predecessore che sfruttava al massimo il potere della Warsong, ma dal mio punto di vista è rimasto comunque un mazzo davvero forte che al momento regna quasi incontrastato sul meta attuale, escludendo i matchup nei quali ci troviamo come avversario il control di turno, archetipo di mazzo che il Patron soffre notevolmente, Control Warrior fra tutti.
Per il resto nel deck come si può vedere ci sono molti “peschini”, questo perchè il “nuovo” Patron ha la necessità di non fermarsi mai e di avere sempre opzioni a disposizione nella propria mano. Questo perchè l’unico vero e proprio difetto del Patron è di non avere particolari comeback come può essere la famosissima combo del Druido che può rimetterlo in corsa o addirittura fargli portare a casa il match. Quindi bisogna fare sempre attenzione alle giocate che si fanno in modo da ottenerne sempre il massimo valore, a prescindere dalla pescata aggiuntiva oppure no (fortunatamente esiste Battle Rage, che se viene giocata nel momento giusto è quasi meglio del Divine Favor del Paladino).

Mulligan

Per quanto riguarda il discorso Mulligan cercherò di essere il più esaustivo possibile, dato che secondo me un buon mulligan a seconda della classe che abbiamo contro può già virtualmente darti la vittoria.

Cacciatore : per l’Hunter non è una scelta sbagliata tenere in mano carte come ovviamente Armorsmith, Ghoul e accolito, e ovviamente la tanto amata War Axe, anche Slam può aiutare per magari rimuovere carte come il Juggler, ma non garantendo la pescata su un minion del genere, è preferibile usare altro per rimuoverlo. Per il Midrange Hunter il discorso è circa simile, dato che utilizza più o meno la stessa lista con non troppe differenze. La priorità in questo matchup è dominare l’early game, avendo noi più motori di pescata e più opzioni per il mid-game con cui tenere a bada Savannah e Dr.Boom.

Mago : un po complicato fare un perfetto Mulligan contro una classe che dispone di due mazzi competitivi (il tempo mage nemmeno più di tanto) così differenti. Quindi nel dubbio consiglio di fare un Mulligan diciamo abbastanza Standard, come può essere ad esempio Armorsmith Acolyte e War Axe se si comincia per primi. Se si parte per secondi si può magari tenere una carta giusta se si indovina il matchup che si ha contro (Es. Execute se si tradda di un Freeze Mage su un probabile Doomsayer).

Guerriero : il tasto dolente del Patron Warrior. La cosa migliore è cercare o tenersi le carte per scombare il prima possibile con i Patron, se troviamo contro un Control Warrior dobbiamo avere solamente paura di una Brawl al turno 5, se invece affrontiamo un mirror saremo in vantaggio, dato che vige la regola “vince chi mette prima Patron sul campo”.

Ladro : quando ci troviamo contro Valeera, dobbiamo tenere in mano assolutamente una Execute per un probabile Van Cleef troppo grosso nei primi turni, ed essere consapevoli che per colpa del Blade Flurry i Patron non resteranno per tanto tempo sul nostro campo di gioco. La strategia che consiglio è di tenerlo molto sulle strette tenendo il suo campo sempre sotto controllo, il che implica che bisogna tenere almeno un’arma, non è sbagliato in questo caso tenere anche Death’s Bite contro il Ladro, che è ottima per rimuovere carte come Violet Teacher o Azure Drake.

Druido : il miglior matchup che può capitarci. Il mio unico consiglio qui è quello di cercare sempre di spammare Patron il prima possibile, non avendo Malfurion Aoe a disposizione, e calcolando anche che è una classe che fa fatica a riprendere board se in svantaggio appunto sul campo, mettere almeno 4 Clienti sul campo può addirittura far concedere l’avversario.

Paladino : una partita che si decide quasi al Mulligan. In questo caso analizzerò solamente il Mulligan contro Pala Secret, dato che si trovano praticamente solo loro. Quasi inutile dire che bisogna tenere il più possibile il suo campo pulito in previsione del famoso Dr. 6, quindi in questo caso anche usare uno Slam per rimuovere un suo minion ha il suo senso. Anche contro Paladino prima si mettono Patron per terra e prima si vince, dato che renderanno impossibile l’utilizzo del suo potere eroe, e qualunque creatura metterà sul campo darà a noi l’opportunità di avere sempre vantaggio.

Sciamano : anche quì analizzerò solamente il mulligan per l’Aggro Shaman. Quì è importante tenere Armorsmith ed Execute, com’è importante non andare mai in svantaggio sul campo (War Axe fondamentale)

Stregone : qui si ripresenta lo stesso discorso fatto per il Mago, avendo Gul’Dan a disposizione un mazzo Control ed uno prettamente aggressivo. Nel dubbio si farà un Mulligan molto basico.

Sacerdote : contro Sacerdote consiglio di tenere Execute (per un probabile Deathlord), Acolyte e Berserker (quest’ultimo si rivelerà importante contro Sacerdote.

Sostituzioni

Il mazzo dal mio punto di vista e per il meta attuale va bene così com’è, ma nel caso in cui non avete a disposizione carte come esempio Grommash, anche un Ragnaros può essere buono, soprattuto in un metagame tendente al Control.
Per il resto se preferite potete anche rimuovere un Corsaro per un Segatronchi (anche se lo sconsiglio)

Matchup

Come ho detto nei paragrafi precedenti e accennato nella sezione Mulligan, il Patron Warrior ha in questo meta quasi tutti Matchup positivi, alcuni addirittura ottimi, come ad esempio Druido e Mago nella versione Freeze, contro quest’ultimo ho un Winrate davvero molto vicino al 100%.

Gli unici Matchup che Patron soffre per davvero sono Priest, Warlock e Warrior nelle loro versioni Control, Garrosh fra tutti.

Per Priest, bisogna avere una strategia ben precisa, che sarebbe in questo caso di cercare di pompare il più possibile i Berserker per fare ingenti danni all’avversario, dato che i Patron saranno sempre bersaglio di removal come Lightbomb e combo Auchenai + Circle.

Per Warrior, beh è il peggiore di tutti. Ha risposte praticamente a tutte le nostre mosse. Si ha una grande chance di vincere il match se non ha Brawl a disposizione per quando noi andremo a moltiplicare i Patron. E’ un matchup complicatissimo, dove dipende di più quali rimozioni ha lui piuttosto che le carte che abbiamo noi.

Per il Warlock, la situazione è più o meno simile a quella del Warrior, tutto dipende da se e quando vede le sue principali rimozioni (Hellfire, Shadowflame). Un matchup difficile senza dubbio, ma non impossibile da vincere.

Altro

Spero di esservi stato d’aiuto, buon Patron e buona Ladder a tutti voi!!!