Torna alla lista mazzi

Control Priest

Mazzo creato 6 anni fa - Ultima modifica 6 anni fa

1

1

Introduzione

Questo mazzo riprende il classico Control Priest che conoscevamo prima della Standard.
Ho apportato alcune modifiche al mazzo classico, cercando di mantenerne l’essenza e soprattutto la competitività. Per ora ho giocato solo 7 partite in Ranked, con il 100% di vittorie dal 10 all’8.

Gameplay

Questo mazzo presenta un gameplay control, classico del prete. I primi turni cercheremo di pescare il più possibile tramite la Chierica della Contea e “Parola del potere:scudo”.
Il mazzo presenta un numero considerevole di rimozioni:
– Vestale Auchenai + Circolo di Guarigione (combo fortissima contro mazzi aggro come Zoo, Hunter o Sciamano);
– Esplosione Sacra (molto simile alla Consacrazione del Paladino) che ci permette di eliminare servitori con 2 vita e, eventualmente, usata in combo con il Piromante, ci permetterà di eliminare servitori con 3 vita (nonché di curare i nostri servitori e il nostro eroe);
– Parola d’Ombra:Morte e Tumulazione ci permetteranno di eliminare i cosiddetti “ciccioni”, come i vari Old Gods (C’Thun in primis);
– La Cabalista ci permette di fare board e rubare servitori piccoli all’avversario;

Il mazzo presenta cure efficienti grazie all’Alchimista di Brogoscuro e alla Giustiziera, che ci garantirà 4 punti vita ogni turno con soli 2 mana.

Sylvanas è fondamentale contro C’Thun: infatti se l’Old God dovesse ucciderla, e se non ci fossero altri servitori nemici (condizione che ho riscontrato molto frequentemente, soprattutto contro Druido, che tende a svuotare la mano velocemente), Sylvanas ci farebbe prendere C’Thun e quindi vincere la partita probabilmente.

Ysera ha il compito di darci una win condition in più, grazie alle sue carte sogno. La scelta di questo servitore è dovuta al fatto che è difficilissima da rimuovere (essendo fuori dal range dell’Esperto di Caccia e dalle magie del prete) e quindi richiede grandi risorse per essere eliminata (solo lo stregone riesce a eliminarla facilmente con Risucchio d’Anima o Distorsione Fatua). Elise ha lo stesso scopo, seppur più lenta perché dobbiamo aspettare la Scimmia!

L’Ombra Mutevole, il Curatore di Museo e Tumulazione hanno anche il compito di aumentare il numero delle carte e allontanare la “fatigue”, condizione che in partite particolarmente lente può fare la differenza.

Mulligan

In generale va cercata la Chierica, Parola del Potere: Scudo e il Curatore del Museo, in modo tale da pescare il più possibile e prendere tempo.
Contro mazzo aggro è buono cercare l’Auchenai e il Circolo di Guarigione, in modo tale da pulire il campo il prima possibile e non scendere troppo di vita.

Sostituzioni

Ysera—->Alexstrasza (sia per curarci che per fare danno all’avversario)

Matchup

I mazzi C’Thun svuotano facilmente la mano. Le nostre rimozioni sono in grado di pulire la board e spesso l’avversario si ritroverà senza carte in mano, mentre noi ce l’avremo sempre piena. Questo ci permette di mantenere alta la vita e sopravvivere al Grido di Battaglia di C’Thun (per il quale dobbiamo conservare almeno una Tumulazione). Per ora non ho ancora perso contro questi nuovi archetipi.

I mazzi aggro sono quelli più difficili da affrontare, ma quando riusciamo a giocare l’Auchenai, Circolo di Guarigione e Giustiziera, la partita è praticamente vinta.

Il meta non è ancora stabile, quindi bisogna aspettare per vedere quanto si rileverà competitivo!