Marvel Snap: i Migliori Deck con Proxima Midnight

Marvel Snap: i Migliori Deck con Proxima Midnight

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Proxima Midnight Deck – Ed eccoci dunque finalmente giunti all’ultima battuta di queste secondo mese dell’anno, il che significa solo una cosa: nuova spotlight in vista su Marvel Snap.

Protagonista annunciata di questa settimana sarà Proxima Midnight, una nuova aggiunta per l’archetipo Discard che sembra aver già fatto centro nei cuori dei giocatori.

Ad accompagnarla ci saranno MODOK e Daken; nel caso vi steste chiedendo se conviene aprire questa spotlight, potete consultare il nostro articolo di riferimento: Marvel Snap: Proxima midnight, Modok e Daken. Prenderli o no?

Ad ogni modo, nel caso alla fine abbiate optato per prendere Proxima Midnight, di seguito vi proponiamo quelli che sono stati eletti i Migliori Deck per provare la nuova carta da subito!

DECK Proxima Midnight: le migliori alternative da provare subito su Marvel Snap

Che ne pensate community? L’avete trovata e siete già pronti a provarla direttamente in classificata? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Marvel SNAP: chi è Rhino? La storia del personaggio

Marvel SNAP: chi è Rhino? La storia del personaggio

Profilo di maretta72
15/04/2024 19:37 di  "maretta72"
 WhatsApp

Storia Rhino – Continua la rubrica riguardante la storia dei personaggi, più o meno conosciuti dell’universo Marvel! Oggi la puntata è dedicata a Rhino.

Creato nell’ ottobre 1966 da Stan Lee e John Romita Sr. , appare per la prima volta in  The Amazing Spider-Man numero 41.

RHINO: la storia dietro la carta di Marvel Snap

Aleksei Sytsevich era un membro della mafia russa che si sottopose volentieri ad una serie di trattamenti chimici e radioattivi affinché ottenesse una pelle artificiale che gli avrebbe conferito una forza sovrumana. Aleksei aveva bisogno di denaro per far espatriare la sua famiglia dalla Russia.

Ad un certo punto, venne avvicinato da due spie di un paese straniero, che gli proposero di sottoporsi ad un trattamento che lo avrebbe reso un agente inarrestabile e questi accettò. Venne quindi dotato di super forza ed inserito in un’armatura costruita con un materiale virtualmente indistruttibile. Divenne quindi “Rhino” e riuscì ad accumulare abbastanza soldi da portare la sua famiglia in America.


Ben presto, comunque, abbandonò i suoi vecchi capi, convinto di poter continuare l’attività di supercriminale da solo scontrandosi  più volte con l’Uomo Ragno. Dopo anni di carriera criminale, Aleksei decide di cambiare vita e smette quindi di essere Rhino. Si sposa con una donna di nome Oksana, che gli fa riscoprire la sua umanità.

IL SECONDO RHINO

L’identità di Rhino viene però reclamata da un altro criminale, assoldato da Sasha Kravinoff, che indossa una nuova versione dell’armatura di Rhino, creata appositamente dalla dottoressa Trauma.

Il nuovo Rhino attacca Aleksei Sytsevich per reclamare il suo diritto ad essere Rhino, ma viene fronteggiato prima da Spider-Man e poi da Aleksei stesso, il quale è inizialmente riluttante alla battaglia. Tuttavia Aleksei lo sfida ad affrontarlo a mezzanotte. Questo si rivelerà poi solo un trucco dell’originale Rhino per evitare che altri innocenti ci vadano di mezzo. Lui e Oksana finiscono nel programma di protezione testimoni e tentano di fuggire sotto scorta. Tutto questo però non ferma il nuovo Rhino, che attacca il furgone sul quale viaggiano.

Durante questo attacco Oksana Sytsevich rimane uccisa, e Aleksei, ormai giunto al limite, decide di indossare nuovamente i panni di Rhino e affrontare una volta per tutte il nemico. Lo scontro che segue, vede il Rhino originale indiscusso vincitore e nemmeno l’Uomo Ragno riesce ad impedire che Aleksei uccida il nuovo Rhino, causando una tremenda esplosione nella quale sembro perire entrambi.

Poteri e abilità

Una serie di trattamenti chimici mutageni e radiazioni forniscono a Rhino forza, velocità, resistenza e durata sovrumane, tutte ulteriormente migliorate da un trattamento con radiazioni gamma.

La sua forza sovrumana gli consente di tener testa a forzuti del calibro di Luke Cage e della Cosa. La muscolatura potenziata di Rhino è molto più efficiente di quella di un essere umano normodotato e genera molte meno tossine della fatica durante l’attività fisica. La velocità sovrumana di Rhino gli consente di correre fino a 140 chilometri all’ora, specialmente su brevi distanze.

Detto questo, spero che questo racconto sulle origini di Rhino vi sia piaciuto… Ricordandovi che nei prossimi giorni la rubrica si arricchirà con tante nuove storie sui protagonisti del meta di Marvel Snap.

Articoli correlati: 

Marvel SNAP: chi è Killmonger? La storia del personaggio

Marvel SNAP: chi è Killmonger? La storia del personaggio

Profilo di maretta72
15/04/2024 18:14 di  "maretta72"
 WhatsApp

Storia Killmonger – Continua la rubrica riguardante la storia dei personaggi, più o meno conosciuti dell’universo Marvel! Oggi la puntata è dedicata a Killmonger.

Creato nel settembre 1973 da Don McGregor e Rich Buckler , appare per la prima volta in Jungle Action volume 1 numero 6.

KILLMONGER: la storia dietro alla carta di Marvel Snap

Nativo del Wakanda, è nato sotto il nome di N’Jadaka. Quando Ulysses Klaue e i suoi mercenari attaccarono il Wakanda, fecero pressione sul padre di N’Jadaka. Ma nello scontro che sconfisse Klaue, suo padre morì e tutta la sua famiglia venne esiliata.

N’Jadaka finì quindi ad Harlem, New York, dove iniziò a nutrire un odio profondo contro T’Challa, il re che lo aveva esiliato. Decise cosi di cambiare il suo nome in Erik Stevens ed intraprese gli studi al Massachusetts Institute of Technology.

Alla fine contattò il re T’Challa e fu rimpatriato nuovamente in Wakanda, in un villaggio che in seguito avrebbe cambiato il suo nome in N’Jadaka Village (in suo onore). Divenne un sovversivo, con il sogno di liberare il Wakanda da ciò che definiva un dominio “culturale colonialista bianco” e riportarlo interamente alle sue antiche tradizioni. Ha poi approfittato delle frequenti assenze della Pantera Nera in America con gli Avengers per inscenare un colpo di Stato, insieme al Barone Macabre. Fu infine sconfitto e ucciso, finché il Mandarino non reclamò il suo corpo.

Poteri e abilità

Killmonger è un esperto in arti marziali con una forza di livello elevato ed un intelletto di livello geniale. È anche un esperto tattico ed un abile cacciatore e inseguitore. Ha una capacità precognitiva alchemica e una protezione contro attacchi mistici. Quando deve combattere utilizza equipaggiamenti e armi ad alta tecnologia, compresa una leggera corazza in vibranio.

Detto questo, spero che questo racconto sulle origini di Killmonger vi sia piaciuto… Ricordandovi che nei prossimi giorni la rubrica si arricchirà con tante nuove storie sui protagonisti del meta di Marvel Snap.

Articoli correlati: 

Marvel Snap & Red Hulk, luce sul “miglior mazzo HELA di sempre” proposto da Gugly

Marvel Snap & Red Hulk, luce sul “miglior mazzo HELA di sempre” proposto da Gugly

Profilo di Stak
12/04/2024 19:08 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Red Hulk – Benvenuti in un nuovo speciale interamente dedicato alle migliori liste viste in azione nel meta di Marvel Snap.

Oggi protagonisti sono due mazzi proposti da altrettanti celebri creator della scena italiana, entrambi caratterizzati dalla presenza in lista della carta Red Hulk. Il primo è un mazzo dell’archetipo Hela ideato dall’esperto deckbuilder/giocatore della TOP internazionale Gugly e proposto su You Tube dal celebre Attrix.

In questo caso ci troviamo davanti ad un aggiornamento che Attrix non ha esitato a descrivere come il “miglior deck Hela” di sempre.

Il secondo mazzo è invece un Lady Deathstrike/Pixie anch’esso rafforzato con Red Hulk, proposto poche ore fa da DevilMat. Andiamo a vedere i dettagli di entrambi questi deck.

Ultime novità con Red Hulk/Marvel Snap: 

Cosa ne pensate di queste liste community? Ci sono altre versioni che consigliereste agli altri player di Marvel Snap in questa fase del meta?

Fatecelo sapere con un commento su uno dei nostri canali social… La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: