red bull factions

Red Bull Factions: al via la fase The Tower!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il celebre e seguitissimo Red Bull Factions, torneo esport a fazioni dedicato alla scena di League of Legends, entra nel vivo della sfida con la nuova fase chiamata The Tower.

Questa nuova fase durerà cinque settimane in cui le squadre qualificate e le wild card si scontreranno in una serie di match a eliminazione diretta, guadagnando i punti che porteranno solamente i tre team migliori a competere nella finalissima dal vivo a Milano.

Dalla prima fase online del torneo, solamente i Manguste Esport, gli Adriatic Wolves, i YDN Devils e il Team zeta hanno vinto la possibilità di accedere alla seconda chiamata “The Tower”, e queste squadre andranno ad affiancare quelle invitate direttamente da Red Bull che, lo ricordiamo, quest’anno sono QLASH ForgeRacoonSamsung Morning StarsMOBA ROG e Outplayed.

Il tutto partirà quindi il prossimo 7 Novembre e le sfide torneranno protagoniste anche nei fine settimana del 14 e 15, del 21 22, ed anche del 28 e 29 novembre, concludendosi nel primo weekend di Dicembre quando andranno in scena le ultime due giornate di gioco della fase. Come sempre, sarà possibile seguire tutte le fasi del torneo collegandosi semplicemente al canale ufficiale Twitch di Red Bull, dove verranno trasmessi tutti i match in live streaming.

Il comunicato stampa

Il 7 novembre parte la fase principale del torneo di League of Legends più appassionante d’Italia, con i team qualificati e i maggiori esponenti della scena competitiva nostrana. Un percorso di cinque settimane che porterà alla finalissima, in cui le migliori squadre si sfideranno dal vivo in un’esclusiva location di Milano

Milano, 4 novembre 2019 – Dopo le prime fasi di qualificazione, prosegue la strada verso la finale del Red Bull Factions, il torneo di League of Legends tra fazioni targato Red Bull. Il 7 novembre inizierà infatti la fase The Tower, la novità di questa quarta edizione che vedrà i team qualificati e le wild card impegnati per ben cinque settimane. Al termine di questa fase, le tre squadre con i punteggi più alti potranno accedere alla finale, giocandosi poi il gradino più alto del podio in un evento live all’interno di una location esclusiva di Milano.

Il primo appuntamento del Red Bull Factions 2019 è stato con le fasi di qualificazione online, da ognuna di queste date sono stati selezionati i due team migliori per un totale di quattro. Ad affiancare le squadre invitate direttamente da Red Bull, che quest’anno sono QLASH ForgeRacoonSamsung Morning StarsMOBA ROG e Outplayed, ci saranno quindi le Manguste EsportAdriatic WolvesYDN Devils e il Team zeta. La competizione si prepara ora a entrare nel vivo con The Tower, un’introduzione che va ad arricchire il già collaudato format del Factions. Cinque appuntamenti per cinque settimane in cui i vari team si sfideranno in scontri a eliminazione diretta, accumulando i punti che garantiranno solamente ai tre migliori l’accesso alla finalissima dal vivo a Milano, l’apice di un percorso di oltre due mesi. Il primo Tower si svolgerà il e l’8 novembre, per poi proseguire con cadenza settimanale il 14 e 1521 2228 e 29 novembre, fino all’ultimo del 6 dicembre. Per seguire tutte le fasi del torneo basta collegarsi al canale ufficiale Twitch di Red Bull, dove verranno trasmessi tutti i match in live streaming.

Centinaia di partecipanti e oltre 50 mila spettatori che hanno seguito assiduamente tutta la competizione, dalle qualifiche alle finali: questi i numeri della scorsa edizione del Red Bull Factions, il torneo di League of Legends tra fazioni targato Red Bull. Il Factions è indubbiamente una delle competizioni dedicate al videogioco di Riot Games più amate e quest’anno è tornato in grande stile con una quarta edizione ricca di novità. Prima su tutte il formato The Tower, un’aggiunta di spessore all’ormai noto format del Factions. La competizione targata Red Bull, infatti, è caratterizzata da una speciale regola per cui, durante la scelta del Campione da utilizzare, invece di effettuare il classico ban dei singoli eroi, si andranno a escludere intere fazioni composte dai personaggi di League of Legends. Una metodologia di gioco che rende la sfida ancora più interessante e che, dopo quattro anni, i fan hanno ormai imparato a conoscere e ad amare.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.