Morgana nella patch 11.10

Patch 11.10: perché Morgana sta dominando la giungla?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dopo aver ricevuto diversi buff, Morgana ha iniziato a dominare totalmente il meta della giungla nella patch 11.10. La sua abilità di pulire in fretta i campi è difficile da contrastare e, se non tenuta a freno, può condizionare il successo di chi se la trova contro.

Morgana domina la giungla della patch 11.10

Power farming

Il punto di forza più grande di Morgana nella giungla è sicuramente il powerfarming. Il campione, infatti, con la sua W riesce a cancellare i campi molto in fretta, riuscendo ad accumulare molti gold in pochi minuti. Se il team avversario non riesce a dar fastidio al farming di Morgana nei momenti giusti, non c’è più modo di fermarla.

Quando prende vantaggio riesce, letteralmente, ad affamare il jungler avversario, che non avrà più nessun campo per poter accumulare oro. Lo svantaggio diventa progressivamente più ampio per chi se la trova contro, e le opzioni per un come-back sono pochissime se non nulle.

Per poter evitare di soccombere sotto il power farming di Morgana, bisogna infastidirla ed invaderla a ripetizione nelle prime fasi di partita. I jungler da early-game, supportati dalla propria squadra, riescono a bloccare l’avanzata della Caduta. Anche gli altri campioni di power farming (come Rumble) riescono a starle dietro, in un gioco di equilibri piuttosto delicati.

CC, dps e controllo dei fight

La forza di Morgana all’interno della patch 11.10 non è data solo dalla sua capacità di pulizia dei campi. Infatti, il campione, riesce ad essere efficace in diverse fasi di partita. Ha diverse armi per gankare ma, prima del livello sei, bisogna essere molto precisi nel colpire i Legami Oscuri (Q). Una volta sprecata quell’abilità, può fare ben poco durante una gank in linea.

Le cose cambiano, e di molto, quando sblocca le Catene Spirituali (R). Tramite l’utilizzo della combinazione del flash e della RMorgana può diventare molto pericolosa ed appiccicosa. Se non avete modo di staccare la Catena, probabilmente non riuscirete a muovervi per diversi secondi (R+Q), avvicinandovi pericolosamente alla morte a causa del dps generato dall’Ombra tormentata (W) unito alle due maschere (Liandry ed Abbraccio demoniaco) che sono la sua core build.

Questi punti di forza sopraelencati, riescono a condizionare anche l’andamento dei fight a squadre. Infatti una R ben pizzata, permette a Morgana di tenere sotto scacco tutti i suoi avversari. Inoltre, riesce ad essere anche particolarmente elusiva e scivolosa, grazie all’immunità ai CC conferita dallo Scudo Nero (E) unito al corretto utilizzo della Zhonya.

Nerf in arrivo nella patch 11.11

Durante il Mid-Season Invitational 2021Morgana è stata una delle protagoniste indiscusse della giungla insieme a Rumble ed UdyrRiot ha capito che il campione sia un pelino troppo forte, ed ha pianificato dei nerf importanti per bloccare il suo power farming infinito.

Con il nuovo nerf in arrivo, la percentuale dei danni applicata sui mostri verrà abbassata dal 185% al 155%. Un quantità di danni nettamente inferiore che, forse, non toglierà Morgana dalla jungle ma che indebolirà di molto la sua forza dominante.

Se vi piace power farmare nella giungla, e siete tristi per il nerf di Morgana, puntate i vostri occhi su NautilusRiot sta attualmente testando un buff gustoso per il Titano delle profondità, che le porterà ad avere un clear ancora più veloce di quello di Morgana. Il 200% di danno applicato ai mostri dalla E, lo farà salire rapidamente nelle tierlist della jungle.

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701