Dev Blog: in arrivo pesanti punizioni per gli AFK

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

In un recente Dev Blog, gli sviluppatori di Riot si sono espressi in merito ai comportamenti negativi che caratterizzano alcuni giocatori. Per contrastarli, il team sta per introdurre un nuovo sistema di punizioni, volto a bloccare chi va AFK ed abbandona le partite.

Il Dev Blog che dichiara guerra agli AFK

Gli obiettivi del nuovo sistema

  • Ridurre la frequenza dei comportamenti negativi
  • Attenuare i danni causati da questi comportamenti
  • Ridurre la frequenza dei comportamenti negativi ripetuti
  • Utilizzare i nuovi sistemi sull’affidabilità del rilevamento per aumentare, appunto, l’affidabilità (da cui il nome) del rilevamento automatico e delle sanzioni per questi tipi di comportamenti

Obiettivi per il matchmaking

  • Continuare a migliorare la qualità delle code del matchmaking senza compromettere tempi d’attesa e disponibilità
  • Ridurre le code evitate nella Selezione dei campioni a tutti i livelli di MMR

Riot vuole agire subito per raggiungere questi obiettivi, ed inizierà a sperimentare diverse soluzioni fin da ora. Probabilmente, a breve, l’azienda ci dirà cosa farà nel concreto, in modo da testare il tutto in maniera efficace.

Affidabilità delle segnalazioni

“Verso la fine del 2020 e all’inizio del 2021, abbiamo parlato dei nostri programmi per una soluzione all’affidabilità del rilevamento che prendesse in considerazione la qualità delle segnalazioni (alcuni giocatori sono molto bravi a riconoscere con costanza i comportamenti negativi, mentre altri si limitano a premere il pulsante Segnala a ogni partita). Nel corso del tempo, questo approccio aiuta i nostri sistemi ad affinare la loro comprensione dei comportamenti negativi meno evidenti e a penalizzare i giocatori che riescono costantemente a evitare i criteri di rilevamento esistenti.”

“Abbiamo implementato l’affidabilità del rilevamento per il Feeding intenzionale e abbiamo ottenuto dei risultati promettenti. Abbiamo iniziato a rilevare con sicurezza comportamenti come il griefing nella giungla. Il feeding o le sconfitte intenzionali più sottili, il griefing intenzionale in corsia e altri atteggiamenti che i nostri sistemi automatici hanno più difficoltà a identificare.”

Sistema ancora nuovo

“Poiché il sistema è ancora nuovo, siamo stati molto prudenti rispetto ai provvedimenti presi in relazione a questi comportamenti, volendo prima essere sicuri che il sistema non si evolva in modi imprevisti e finisca per penalizzare in massa giocatori innocenti. Potreste avere l’impressione che per ora ci siano ancora persone che riescono a eludere il sistema, ma per il momento, possiamo accettarlo. Abbiamo solo iniziato ad addestrare i nostri modelli affinché si adattino alle segnalazioni migliori dei giocatori. Siamo entusiasti di poter continuare a monitorare i risultati e di procedere alla futura implementazione di funzionalità simili per altri comportamenti negativi più diffusi.”

Code evitate

All’interno di questo nuovo dev blog, il team di sviluppo si è espresso anche sullo spinoso tema delle code evitate. E’ stato aggiunto un nuovo livello di penalità, oltre ad i due già esistenti.

  • 1° coda evitata in 24 ore: blocco di 6 minuti (15 per ARAM) e -3 PL nelle classificate
  • 2° coda evitata in 24 ore: blocco di 30 minuti e -10 PL nelle classificate
  • 3° coda evitata in 24 ore: blocco di 12 ore e -10 PL nelle classificate (nuovo)

Nuove sanzioni per gli AFK

La parte più interessante di questo corposo dev blog, però, riguarda le nuove penalità introdotte per limitare gli AFK. Infatti le punizioni sono state inasprite, e cancelleranno quelle che ancora oggi perdurano sui server live.

Livelli attuali:

  • 1° azione di AFK: 5 minuti di blocco e sconfitta automatica
  • 2° azione di AFK: 10 minuti di blocco e sconfitta automatica
  • 3° azione di AFK: 15 minuti di blocco e sconfitta automatica

Livelli aggiornati:

  • 1° azione di AFK: 5 minuti di blocco e sconfitta automatica
  • 2° azione di AFK: 30 minuti di blocco e sconfitta automatica
  • 3° azione di AFK: 14 giorni di blocco e sconfitta automatica

Obiettivi per la seconda parte del 2021

  • Opzioni di segnalazione all’interno del gioco che permettano ai giocatori di reagire immediatamente ai comportamenti negativi per migliorare ulteriormente i sistemi di rilevamento con dati sul tempo che indichino il momento della partita in cui si sono verificati
  • Ulteriore perfezionamento delle sanzioni per i trasgressori più estremi di tutti i tipi, incluso un ampliamento dell’utilizzo dei ban
  • Continui miglioramenti al rilevamento di azioni di AFK, feeding intenzionale e abuso verbale utilizzando il nostro sistema sull’affidabilità

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701