Buff a Fiora, Yasuo e Sion in prova con il ciclo PBE

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Yasuo e Fiora sono, a detta della community, due dei champion più fastidiosi da fronteggiare in corsia superiore. Nonostante questo dopo i vari nerf ricevuti necessitano di alcuni cambiamenti per tornare giocabili con il meta-game attuale. Stando a questo post sul blog ufficiale di League of Legends i due campioni riceveranno in questo ciclo del PBE vari bilanciamenti per tornare giocabili con la prossima patch.

Sion al contrario non viene ritoccato da molto tempo e fatica a trovare spazio nella landa degli evocatori a tutti i livelli di gioco. Ricordiamo che Fiora, con la patch 7.14, ha ricevuto un forte nerf alla velocità di movimento garantita dalla sua passiva ed ha visto annullato il bonus alla velocità di movimento quando ulta un bersaglio. Durante la patch 7.14 la durata delle stack della Q di Yasuo è stata ridotta di molto, cosa che ha ridotto non poco la sua capacità di traddare efficacemente in corsia superiore. In sintesi possiamo affermare che i nerf a Fiora e Yasuo li hanno penalizzati fin troppo. Sion, più in generale, necessita di alcuni ritocchi per raggiungere il potenziale degli altri tank da corsia superiore o da jungle che tanto stanno andando in questo ultimo periodo.

I buff a Fiora e Sion sono già approdati sul PBE. La ultimate di Fiora non verrà ritoccata ma la velocità di movimento bonus garantita dalla passiva verrà aumentata nelle fasi finali del game. Al massimo livello garantirà una velocità di movimento bonus del 45% in confronto al 30% garantito ora. Sion sta ricevendo un paio di ritocchi entrambi molto significativi. In primo luogo la passiva della sua W garantirà più HP ogni volta che si uccide un’unità; verrà aumentata di poco, da 2HP a 3HP, cosa che tuttavia, verosimilmente, si tradurrà in circa 200HP bonus durante le fasi avanzate del game. Cosa più importante la sua ultimate farà molto più danno. A livello uno farà 100 danni in più, al livello due 200 e, ovviamente, a livello tre 300. Come sappiamo l’aggiunta di danni flat ad un tank sono sempre arditi e rischiano di sbilanciare pesantemente il meta in favore di Sion se questi cambiamenti dovessero passare con la prossima patch.

L’idea dietro il cambiamento a Yasuo e quello di renderlo più efficace contro quei campioni da corsia superiore che amano attaccare dalla distanza (Gnar e UrGOD ad esempio) rendendolo al contempo più debole nei matchup melee vs melee. Probabilmente per questo il cooldown del suo windwall verrà ridotto ai primi livelli mentre il suo scudo passivo verrà depotenziato. Vedremo come la Riot deciderà di muoversi nei confronti del campione più amato ed odiato della Landa degli Evocatori.

La community

Fai crescere la community italiana, entra nel gruppo FB:  


Buff a Fiora, Yasuo e Sion in prova con il ciclo PBE
Giuliano "Yushiiko" Maenza

Ex-giocatore agonistico di calcio, negli eSports ho ritrovato tante di quelle componenti che mi hanno fatto innamorare proprio di questo sport. Seguo il competitive di League of Legends da ormai quattro anni e gioco, divisione scapoli e ammogliati, da cinque. Laureato triennale con una tesi sugli eSports e Twitch.TV, attualmente studio Marketing & Digital Communication a Roma per la magistrale.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701