BCS: i Gender Gap sono i nuovi campioni del torneo

BCS: i Gender Gap sono i nuovi campioni del torneo

Profilo di Rios
 WhatsApp

Nella serata di oggi si è chiusa la terza edizione della BCS (Baolo Championship Series), ed ha incoronato i Gender Gap come nuovi campioni. La squadra capitanata da Lilyane ha strameritato la vittoria, dimostrando un ottimo livello di gioco.

Purtroppo il Team AS Turbo di MatteoHS sfiora l’impresa, accontentandosi di un secondo posto amaro. Nonostante questo, hanno avuto il grande merito di battere gli Sharing Is Caring di Fragola, squadra favorita per la vittoria finale di questo splendido torneo.

Onore ai nostri nuovi campioni ma altrettanto onore agli sconfitti, dato che tutti hanno onorato al massimo questa competizione facendo divertire il pubblico.

L’ultima giornata della BCS

Semifinali

Il primo match delle semifinali della BCS è stato uno stop totale e totalizzante, messo in atto dai giocatori dei Gender Gap nei confronti dei Wombo Trombo. La squadra ha dominato su tutti i fronti, guidata da un Acefos in versione tigre della Malesia. Inoltre è da sottolineare e lodare l’ottima preparazione del team di Lilyane.

Hanno costruito una draft solo per limitare la pericolosissima Katarina di Kyasarin, che aveva spaventato tutti durante la fase a gironi. L’intelligente pick di Vex, in mano alla stessa Lilyane, ha fortemente limitato la forza dell’assassina noxiana, costringendola a stare molto più safe in linea ed evitando i suoi roaming nella corsia inferiore. Purtroppo non è bastato l’impegno di un sontuoso Okami Alfa, che con Ezreal ha fatto delle vere e proprie magie, a salvare i Wombo Trombo da una sconfitta davvero pesante da digerire.

Di tutt’altro tenore il match giocato tra gli Sharing Is Caring ed il Team AS Turbo. Infatti le due squadre hanno dato vita ad una partita tiratissima, rimpallandosi il vantaggio più e più volte per parecchio tempo. Le magie di Reynor con Viktor e le costanti cure di Monaschon con Nami (che ha sempre annullato il poke avversario) non sono bastate per vincere.

Gli AS Turbo sono stati cinici ed hanno capitalizzato su un unico errore grave, che ha voluto prendersi l’anima della montagna mentre i suoi compagni erano alla mercé dello straordinario Corki di Ian. Dopo il fight vinto, MatteoHS e compagni, hanno avuto facile accesso alla base che aveva solo Fragola come unico difensore rimasto in piedi.

Finale

Dopo due partite così intense, ci si aspettava una finale combattutissima, ma ancora una volta l’esperienza e la preparazione dei Gender Gap è stata decisiva. Già nelle fasi di draft si è vista una netta differenza tra le due squadre, ed il target bannare l’esigua champion pool di MatteoHS ha pagato parecchio.

Il jungler del Team AS Turbo si è trovato molto in difficoltà in entrambi i game della serie, soccombendo sotto i colpi dello straordinario Viego di Soul (vera sorpresa del torneo). Anche in corsia superiore si è notata una differenze non da poco, dato che Acefos ha più volte dominato Midna nel match-up diretto anche quando si trovava in svantaggio.

Da lodare lo sporco lavoro di Alice Pisellosauro e del supporto Rehnz, che nonostante non abbiano brillato quanto gli altri, sono riusciti ad essere sempre al posto giusto nel momento giusto (specialmente la tiratrice).

Buoni propositi per il prossimo anno

La terza edizione della BCS è stata un successo sotto ogni punti di vista. Lo spettacolo offerto dal torneo è stato di altissimo livello, nonostante fosse un torneo for fun giocato da streamer (ed alcuni di loro nemmeno giocano spesso a LoL).

QLASHPaolocannone e tutti gli organizzatori credono fortemente nel progetto, ed hanno mostrato un piccolo teaser per un BCS spring split per il 2022. Non sono state fornite date, ma speriamo vivamente che l’evento possa vedere la luce, magari anche con l’aiuto di Riot sul lato tecnico.

In ogni caso facciamo un grosso GG a tutti. A chi ha vinto, a chi ha perso, a chi ha castato le partite, a chi ha organizzato il tutto ed a chi ha avuto la pazienza di tirare i fili dello show da dietro le quinte. Ci vediamo il prossimo anno.

MMO di League of Legends: secondo Asmongold ”WoW non può competere con Riot”

MMO di League of Legends: secondo Asmongold ”WoW non può competere con Riot”

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Da tempo ormai si sa con certezza che Riot Games, casa produttrice di titoli ormai entrati nell’immaginario collettivo del mondo del gaming, è attualmente al lavoro su un MMO RPG ambientato proprio nel mondo di League of Legends.

Talmente è alto l’hype per questo progetto, che ogni singola, minima, notizia, viene di solito accolta con un entusiasmo senza paragoni. Parte del merito è sicuramente di Arcane, l’opera pensata per il piccolo schermo che ha introdotto anche i profani ai personaggi del continente di Runeterra.

Ma l’MMO di League Of Legends sarà davvero un gran successo come si suppone possa essere? Secondo un esperto del settore e vero e proprio colosso del mondo del Gaming, sì.

Asmongold rivela la sua opinione sull’MMO di League Of Legends

Durante una recente diretta streaming, Asmongold, leggenda di World of Warcraft e vera e propria autorità nel genere MMO, ha guardato insieme alla chat il teaser pubblicato qualche mese fa da Riot – teaser che ad oggi conta quasi 140 MILIONI di visualizzazioni su Youtube.

Dopo aver finito il filmato, lo streamer ha descritto così la sua impressione a caldo: “C***o, è stato davvero figo. Hanno letteralmente tutto quello che gli serve per rendere il progetto un vero successo.”

“Tanto per cominciare hanno una mole di fan mostruosa; poi hanno già per le mani un mondo praticamente gigantesco. Sono semplicemente una compagnia enorme, possono permettersi di spendere quantità stupide di soldi ed i loro giochi non sono mai stati Pay-To-Win. Hanno fatto grandi giochi e continueranno a farne ancora.”

Che ne pensate fan? Siete d’accordo con Asmongold sull’MMO di League of Legends? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Teletrasporto: un bug gravissimo affligge l’incantesimo

Teletrasporto: un bug gravissimo affligge l’incantesimo

Profilo di Rios
 WhatsApp

Il Teletrasporto è stato, nel corso della storia di League Of Legends, una degli incantesimi dell’Evocatore più importanti sia in soloQ che in competitivo. Proprio per questo motivo Riot ha cercato di tenerlo sotto controllo, con diversi nerf che ne hanno modificato la natura.

L’ultimo di questi ha totalmente cambiato il ruolo dell’incantesimo, permettendo ai giocatori di sfruttarlo al massimo soltanto dopo il minuto 14. Ma, secondo quanto riportato da Vandiril, uno strano bug permette a chiunque di aggirare questo limite.

Un’interazione gravissima, che non solo mette a rischio la soloQ, ma ancora di più il competitivo e tutti i tornei ad esso collegati.

Il grave bug del Teletrasporto

Funzionamento dell’incantesimo

Qualche tempo fa Riot ha deciso di cambiare permanentemente la natura del Teletrasporto e delle strategie che gli ruotavano attorno. Infatti i giocatori possono teletrasportarsi soltanto sulle torri prima del minuto 14, utilizzando la “versione base” dell’incantesimo.

Una volta passato questo limite temporale, il Teletrasporto sblocca tutto il suo potenziale, permettendo ai player di sfruttare anche i minion e le ward per spostarsi nella Landa. Una limitazione non da poco, che ha progressivamente ridotto l’impatto della corsia superiore e di alcuni specifici campioni.

Il bug

Il bug scoperto da Vandiril s’inserisce proprio all’interno di questa meccanica, in maniera totalmente inspiegabile. Infatti se avete il Teletrasporto in cooldown poco prima dei 14 minuti, ed avete comprato anche una buona quantità di velocità abilità, il tempo di ricarica dell’incantesimo sarà ridotto da questa statistica subito dopo lo scoccare del quattordicesimo.

Sembra difficile da capire soltanto con le parole, ma qui sotto vi lasciamo la clip di Vandiril che mostra chiaramente ciò che succede. Un bug assurdo in ogni caso che, se sfruttato a dovere, permette di prendere dei vantaggi non di poco conto specialmente in competitivo.

I giocatori professionisti possono organizzarsi perfettamente, in modo tale da organizzare delle azioni totalmente inaspettate per chiunque. Speriamo vivamente che Riot possa risolvere questo problema prima dei playoff, in modo tale da evitare di falsare l’integrità competitiva di League Of Legends.

AGGIORNAMENTO: Riot ha annunciato che il bug sarà risolto immediatamente, in quanto durante questo mercoledì arriverà una micro-patch a sistemare ogni cosa.

Patch 12.16: anteprima completa del nuovo aggiornamento

Patch 12.16: anteprima completa del nuovo aggiornamento

Profilo di Rios
 WhatsApp

Dopo averci mostrato un’anteprima senza numeri nella giornata di ieriRiot Phroxzon ha finalmente pubblicato tutti i numeri della patch 12.16. Questo è un aggiornamento particolarmente importante per League Of Legends, visto che getterà le basi per il meta dei Worlds 2022 che inizieranno a breve.

Il focus maggiore del team di bilanciamento è stato indirizzato su Diana e sulla sua build tank, capace di devastare la soloQ. Proprio per questo gli sviluppatori l’hanno presa di mira, ed ora stanno cercando d’indirizzarla più verso la build AP con queste ultime modifiche.

Ma andiamo a vedere tutti i numeri di questo nuovo aggiornamento, che arriverà sui server live nella prossima settimana.

Tutti i numeri della patch 12.16

Campioni buffati

  • Tristana, Q: velocità d’attacco aumentata dal 50-110% al 65-125%
  • Zoe, W: droprate dei minion aumentato da 1 su 12 a 1 su 10- E: danno aumentato da 60-220 (+40% AP) a 70-230 (+45% AP)
  • Irelia, statistiche base: armatura per livello aumentata da 4.2 a 4.7- Resistenza magica base aumentata da 28 a 30
  • Caitlyn, passiva: AD ratio aumentato dal 60-110% al 60-120%- R: ora infligge fino al 25% di danno bonus in base alla probabilità di colpo critico
  • Kai’Sa, passiva: danno on-hit aumentato da 4-16 a 5-23- Danno aggiuntivo della passiva per stack aumentato da 1-8 a 1-12- Q: AP ratio aumentato dal 25% al 30%-R: AP ratio aumentato dal 90% al 120%
  • Jayce, statistiche base: armatura di base aumentata da 22 a 24- Q: danno bonus dell’abilità melee aumentato dal 120% al 130%- R: AD ratio del danno bonus aumentato dal 25% al 30%
  • Vladimir, buff annullato e spostato in un’altra patch
  • Malphite, passiva: tempo di ricarica della passiva diminuito da 10-6s a 8-6s- W: tempo di ricarica diminuito da 12s a 12-10s
  • Zyra, E: tempo di lockup dopo il cast diminuito da 0.15-0.4s a 0.15s

Campioni nerfati

  • Zeri, W: AP ratio diminuito dal 60% al 40%- Q: AD ratio diminuito dal 105-125% al 100-120%
  • Yuumi, E: velocità di movimento diminuita dal 20% (+6% ogni 100 AP) al 20% (+2% ogni 100 AP)-Tempo di ricarica della E aumentato da 12-8s a 12-10s
  • Draven, Q: danno base diminuito da 45-65 a 40-60
  • Poppy, Q: cap del danno sui mostri diminuito da 50-170 a 30-150

Aggiustamenti ai campioni

  • Diana, passiva: danno cambiato da 20-250 (+50% AP) a 20-220 (+55% AP), la differenza diventa più grande ai livelli 11-16- E: ratio AP aumentato dal 45% al 50%

Buff di sistema

  • Velo costante: amplificazione danni aumentata dal 9% al 10%- Durata dell’amplificazione danni aumentata da 4s a 5s