L’Imperatore di Shurima è pronto a risorgere!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il rework di Azir è sempre più vicino. Come avevamo accennato un po’ di tempo fa la Riot sta lavorando in varie direzioni per far tornare in voga l’Imperatore di Shurima. Poche ore fa sono stati annunciati i tratti principali di questo rework.

Come leggiamo dal post del game designer Wav3Break la compagnia sta sondando varie strade per raggiungere gli obiettivi principali di questo rework. Gli obiettivi principali sono migliorare le performance del campione in termini di winrate, aumentare le opzioni di chi si trova a dover fronteggiare Azir abili e avanti di oggetti sempre però mantenendo il core centrale dell’Imperatore, basato sul posizionare i soldati e usarli per autoattaccare i nemici. Il problema principale di Azir, infatti, è proprio quello di essere troppo oppressivo quando si trova nelle giuste mani ma di essere al pari di un minion caster quando non riesce a ingranare o quando si trova nelle mani di un giocatore inesperto.

La Riot sta tastando due strade principali per questo rework. La prima ha come fulcro l’abbassamento del range dei soldati, per far sì che Azir sia più vulnerabile ai danni/cc nemici quando si trova a dover fare danno. Nel post leggiamo che comunque il range resterebbe adeguatamente lungo e la mobilità del campione non verrebbe intaccata. Questa strada sembra voler premiare un gameplay di Azir vicino a quello degli assassins, andando a migliorare la sua capacità di entrare e uscire dai fight, abbassando però il suo potenziale di zoning nei teamfight.

La seconda strada invece punta a diminuire drasticamente la mobility del campione andando però a migliorare il comparto soldati. In questa direzione l’idea della Riot è quella di eliminare la possibilità di Azir di muoversi all’interno del fight andando però ad aumentare la durata dei soldati e non toccando il loro range. In questo modo Azir diventerebbe a tutti gli effetti un backliner, dovendo giocare più attentamente per non essere preso fuori posizione.

Qualunque sarà la scelta finale, la Riot ha in mente di aumentare il danno dell’attacco di punta con i soldati e il loro DPS per rendere Azir più efficace sia negli scontri prolungati sia negli uno contro uno. Tuttavia l’Imperatore di Shurima vedrà quasi sicuramente ridotto il danno AOE dei suoi soldati in early game, cosa che lo porterà ad avere meno vantaggi nel wave clear ed essere quindi meno oppressivo nelle fasi iniziali.

Qualunque sarà la direzione intrapresa dalla Riot spero vivamente che riusciranno a mantenere le caratteristiche che fanno di Azir uno dei champion più amati e particolari di tutta la Lega delle Leggende.

La community

Fai crescere la community italiana, entra nel gruppo FB:  

 


L’Imperatore di Shurima è pronto a risorgere!
Giuliano "Yushiiko" Maenza

Ex-giocatore agonistico di calcio, negli eSports ho ritrovato tante di quelle componenti che mi hanno fatto innamorare proprio di questo sport. Seguo il competitive di League of Legends da ormai quattro anni e gioco, divisione scapoli e ammogliati, da cinque. Laureato triennale con una tesi sugli eSports e Twitch.TV, attualmente studio Marketing & Digital Communication a Roma per la magistrale.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701