ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Un Warlock competitivo in Standard: è possibile?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il caro e buon vecchio warlock è sempre stato croce e delizia di moltissimi giocatori. Una classe che ha avuto molti alti e bassi, portandosi ai vertici della classifica con diverse tipologie di mazzo aggro e altre control.
Prima dell’uscita di viaggio a un’goro, riusciva ad essere tra i top mazzi nel formato standard, grazie alle carte dell’avventura “lega degli esploratori” tra cui “Reno Jackson” che ha portato al miglioramento dell’handlock, per il suo effetto di recuperare tutti i 30 punti di vita alla condizione di avere una copia per carta nel mazzo.
Dall’uscita “Viaggio a un goro” la rotazione dello standard è cambiata rimuovendo “Reno Jackson” ed il povero Stregone ha perso una delle carte fondamentali per curarsi, portando cosi gli avventori della Locanda ad abbandonare l’handlock con carte in monocopia.
E indubbio che l’ultima espansione non sia stata affatto generosa con il warlock come invece lo è stata con diverse altre classi, come ad esempio il Rogue e il Warrior a cui hanno fornito delle carte missione su cui si sono basati mazzi molto forti dipendenti dalle stesse, fornendo allo stregone la carta missione “Compiere il Sacrificio” che dal mio punto di vista è troppo lenta d’attivare e crea troppo poco vantaggio per giustificarne l’inserimento in un deck.

Oltre al normale archetipo dello zoo lock, che è stato uno dei primi ad esistere dall’uscita del gioco, non si è riusciti quindi a creare un mazzo competitivo in standard da giocare.
Nel meta attuale dove dominano mid-range paladin, pirate warrior, token druid e mage, ha trovato pochissimo spazio. Qualche temerario player ha proposto una versione scarta carte che includeva l’ultima leggendaria di classe “Madre del Covo Zavas” che in combo con “Fuoco dell’Anima”, “Studiosa di Borgoscuro” e “Succube” (che hanno un effetto scarta carte) riescono a farla diventare una creatura abbastanza imponente al solo costo di due mana, ma con un grande difetto, non essendo immune a magie e poteri eroi, basta una semplice rimozione o una Metamorfosi per metterla fuori gioco.
Visto l’attuale andamento delle cose, è quasi impossibile giocare un lock efficace in ranked, sperando che la nuova espansione che uscirà (l’annuncio avverrà il 4 luglio) rifornisca il warlock di carte per ritornare competitivo.
Nell’attesa vogliamo proporvi un mazzo che, pur non essendo sicuramente da top legend, può permetterci di scalare la classifica mensile (rank 15-5 secondo le mie previsioni) divertendoci anche.

Il mazzo in questione è stato presentato da Firebat ed è una ricostruzione del vecchio handlock, perciò un mazzo control che se giocato bene può dare tante tante soddisfazioni.
Il mazzo contiene la novità “Illusionista Violacea” che è un ottima soluzione per evitare i danni derivati dal potere eroe quando lo si usa, è composto anche da vari tipi di cure come “Veggente della Terra”, “Signora delle Pozioni” e lo stesso “Sire Jaraxxus” ed include una gran forza in late game grazie alle carte in doppia copia “Gigante di Montagna” e “Gigante di Magma” e le intramontabili “Alexstrasza” e Medivh il Guardiano che saranno carte molto fastidiose da rimuovere per il nostro avversario. Questa è solo una proposta, un warlock competitivo in standard è possibile? Ora sta a voi community usare la vostra fantasia per creare dei nuovi mazzi da portare in ladder.

Clicca qui per visualizzare l’Handlock di Firebat!


Un Warlock competitivo in Standard: è possibile?
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701