Le carte di Hearthstone: “Neptulon”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Bentornati a tutti ad una nuova puntata della ormai nota rubrica “Le carte di Hearthstone“. Oggi andremo ad investigare sulla storia di una delle ultime carte uscite con l’espansione “Goblin vs Gnomi”.. il sovrano di tutte le maree: Neptulon!

sciamano-gvg

 

Neptulon è colui che regna tra gli abissi. E’ il sovrano assoluto di tutti i mari, laghi, fiumi e oceani; come tale, si diverte a distruggere chiunque si ritrovi ad attraversare i suoi territori senza un suo consenso. Viene adorato da tutti gli elementali d’acqua e da tutte le creature che usano acqua e ghiaccio come loro armi. Benché rimanga il meno giocato nella locanda di Hearthstone, in World of Warcraft viene considerato come il più forte tra tutti gli altri Dei Antichi, superando i poteri dei nostri ormai noti signori elementali: Ragnaros re del fuoco, Al’Akir re dei venti e Therazane re della terra. Nel corso della storia, regnavano incontrastati lasciando echeggiare la loro furia attraverso i regni ed attraverso tutto il mondo. Quando però questa dominazione caotica raggiunse le vicinanze dei Titani, quest’ultimi decisero apertamente di dichiarargli guerra. Come ricordato nell’articolo dedicato a Ragnaros e ad Al’Akir, la forza degli elementali non fu sufficiente a contrastare i loro nuovi nemici i quali, appunto, riuscirono a sconfiggerli affrontandoli uno ad uno lasciando così disperdere i loro poteri.

Anche per Neptulon ci fu la stessa sorte dei suoi “colleghi”. I Titani, dopo aver distrutto le cittadelle degli antichi, rinchiusere i lord elementali ben al di sotto della superficie della terra per poi esiliarli in un universo creato appositamente per loro: Il Piano Elementale.

 

Neptulon_in_the_throne_of_the_tides

 

Neptulon preferisce giocare con le sue prede piuttosto che ucciderle. Solitamente si diverte a cercare coloro che non possono resistere a lungo sotto l’acqua, i più fortunati vengono semplicemente trascinati verso il fondo del mare. I più sfortunati, invece, subiscono una morte più lenta, naufragando, per merito del nostro lord, su di una qualsiasi piccola isola deserta subendo torture attraverso onde anomale e sbalzi di marea improvvisi. Eh si.. Neptulon è un vero e proprio bullo.

Il signore delle maree da ovviamente il suo meglio all’interno di esse. Tra i suoi innumerevoli poteri abbiamo però anche una ramificazione che si estende verso l’utilizzo del ghiaccio e del freddo. Ad esempio:

Frost storm: Neptulon assume le sembianze di una tempesta di ghiaccio in grado di muoversi a suo piacimento, mantenendo la propria velocità di nuoto. Per una durata di 10 minuti circa, è in grado di utilizzare abilità sinergiche alla tempesta quali: Blocchi di ghiaccio (blocca ogni nemico colpito lasciando scampo solo a chi ha alte capacità mentali), Cristalli di ghiaccio (aguzzi e taglienti dardi di ghiaccio che si scagliano contro il nemico), “Slam attack” (permette al signore elementale di colpire chiunque sia presente all’interno della tempesta), Tocco agghiacciante (rallenta ogni nemico nella tempesta) ed infine Pressione schiacciante (la capacità di aumentare la pressione della tempesta ferendo chiunque ne venga colpito).

Vortex: Neptulon può anche trasformarsi in un vortice devastante, fin tanto che è nell’oceano. Come tale, è in grado di risucchiare anche le più grandi creature degli abissi; quando il vortice colpisce il fondo del mare, crea nuvole di detriti che si integrano alla sua furia distruttiva rendendolo ancora più pericoloso e temibile. Spesso si diletta in una delle sue classiche torture, risucchiando creature che si imbattono con esso, rilasciandole violentemente in posti a suo piacimento.

Come ormai nostra abitudine, vi lasciamo qui di seguito il video di come si presenta Neptulon contro noi poveri giocatori!

[embedvideo id=”ve4JhjuqOkM” website=”youtube”]