ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Rdu a GosuGamers: eliminerei Ragnaros e farei tornei a 9 mazzi!

Rdu a GosuGamers: eliminerei Ragnaros e farei tornei a 9 mazzi!

Profilo di Thiael
 WhatsApp

Tom “Matthieist” Matthiesen ha avuto la possibilità di intervistare il due volte campione del Dream Hack RDU sulla sua strategia dietro alla sua line-up del Last Call, sul come ridisegnerebbe gli HCT nel 2017 e di quella che è stata una parte di negatività della community espressa in questi anni nei suoi confronti.

In questo articolo abbiamo voluto concentrarci su quelli che erano gli apsetti discussi riguardo il campionato mondiale mentre, per leggere l’articolo originale e per intero, vi basterà cliccare qui: Gosu Gamers

Vi auguriamo una buona lettura ed un buon divertimento!

140616_helena-kristiansson_dhs14_2202_700x247_w700_h247

Hai spesso parlato, tramite Twitter, del Sistema degli HCT e, in particolare, su come sia strutturato il Last Call Invitational. Come lo cambieresti?

Ti dirò quello su cui ho pensato dopo un anno di tornei. I preliminari sono una cosa buona, tuttavia non credo che il sistema a doppia eliminazione sia la scelta giusta. Penso che questo aiuti molto i giocatori con tanti punti perché ottengono tanti byes.

Come lo scorso anno?

Esatto, credo che lo scorso anno sia stato il peggiore. La Blizzard ha fatto progressi e io voglio continuare a vedere progressi. Ovviamente sto parlando di quanto fosse mal strutturata l’APAC mentre dell’ultimo Last Call giudico solo il fatto che sia stato poco messo in evidenza. I Preliminari sono stati tenuti più in considerazione del Last Call il quale, a livello teorico, dovrebbe meritare più attenzioni da parte della Blizzard. E’ stato un po’ trascurato: un torneo di un giorno solo, ognuno di noi a giocare in taverne sparse invece che nello stesso posto e così via. Questo è stato fatto per limitare i costi del Last Call. Io avrei affittato una sala come lo scorso anno a Praga per avere li tutti i giocatori e i commentatori – ovviamente vari commentatori di varie nazioni – e lasciar partecipare i fan per vedere il torneo, ovviamente di due giorni, e dare molta più visibilità ai giocatori. Ora non ci sono neanche interviste fra i vari game e soltanto il vincitore viene intervistato. E, ovviamente, è pure in formato Conquest.

Preferisci il Last Hero Standing?

No, non mi piace neppure il LHS. Credo che servirebbe un nuovo formato da torneo.

E come dovrebbe essere?

Mi piacerebbe pensare ai formati e se fosse il mio lavoro, lo farei. Ma non è ciò che devo fare e farlo sarebbe inutile, uno spreco di tempo. Non sono io colui che decide come debbano essere i formati. Ma sono sicuro che ci siano persone abbastanza preparate a creare un formato migliore del Conquest poiché il Conquest elimina totalmente la strategia dell’ordine di scelta dei mazzi. Se un giocatore non rispetta la scelta di ordine dei mazzi, così sarà per il suo avversario. Se uno randomizza insomma, lo fa anche l’altro. Questo quindi obbliga un giocatore a vincere con tutti i mazzi, mettendoli in una serie casuale che, se dovesse incontrare solo match-up negativi, porterebbe alla sconfitta.

Hai espresso assenso nel format del PGL con nove mazzi. Ricordo che tu partecipasti nella chat di Twitch durante The Innervated e di quanto ti fosse piaciuto ciò. Credi che questo possa esser in qualche modo incorporato nell’HCT?

Per prima cosa, se si giocasse con nove mazzi, bisognerebbe fare un Last Hero Standings con nove mazzi. Neanche al PGL fu applicato nel modo giusto. Potrebbero fare molte altre cose come mostrare meglio la scelta dei pick e dei ban che è una fase fondamentale. Dovrebbero dare più spazio di analisi ai commentatori e analisti. Al PLG le idee erano molto buone ma non sono state applicate nel modo corretto.

a094f3b8cc4d45a211063c3b85b473c9

Manterresti la stessa struttura per gli HCT del prossimo anno?

In realtà preferirei vedere qualcosa di meglio. Quello che ho in mente, anche se forse è un po’ folle, è vedere tutti i giocatori e commentatori in un singolo evento che faccia da qualifier. Nel mio mondo dei sogni invece che fare i preliminari per la Winter Season, per esempio, potrebbero implementare il montepremi del DreamHack e farlo valere come Qualifier. Con tutti i giocatori nello stesso posto e tre giorni di torneo puoi organizzare facilmente una svizzera e farla veramente di alto livello.
Io credo che un problema sia che ogni torneo si autodichiara di alto livello e chi lo guarda ormai non ci da peso. Se la Blizzard volesse un suggerimento, dovrebbe mettere il DreamHack come preliminare per la Winter Season Europea, il PGL per la Spring e così via, insomma come fa la Valve. Non sarebbe facile implementare ciò ma renderebbe tutto più chiaro e meraviglioso per i giocatori. Vivresti una delle esperienze più belle di sempre come giocatore e la partecipazione ad un evento simile ti farebbe restare Harthstone nel cuore per sempre.
In più credo che la via migliore per qualificarsi a ciò sia eliminare la ladder e investire in un sito gestito dalla Blizzard, sempre nel mio fantastico immaginario, che organizzi un paio di tornei a settimana con un premio giusto ed ai quali puoi partecipare solo se hai un rank di ladder adeguato. I punti HTC verrebbero dati ai migliori 64 di ogni evento e quindi sarebbe davvero difficile qualificarsi giocandone solo un paio, ma così si potrebbero invitare ai preliminari solo i migliori degli HCT. Ad ogni modo, dubito andrà in questo modo.

Cosa ne pensi del ban delle carte ai tornei?

Personalmente non credo sia necessario. La Blizzard deve solo bilanciare il gioco più spesso. Non troppo spesso perché non devono fare affidamento a giocatori casuali che vanno a lamentarsi e piangere su Reddit perché le persone si lamenteranno sempre, tuttavia possono riuscire a capire quando oltrepassano la linea. Ad esempio, posso vedere chiaramente che Shaman è oltre la linea ancora ora. Non credo che vadano sempre nerfate le cose migliori ma credo ancora meno che si debba arrivare al punto di bannare carte per bilanciare il gioco.

Andando un attimo ai nerf che sono stati fato di recente, paragonandoli ai precedenti, preferisci questi o quelli fatti in passato?

Si, credo che il Sergente Violento andasse nerfato già la prima volta e, nel mio ideale, andrebbe nerfato anche Ragnaros perché è una carta odiosa ma ciò non accadrà mai perché è una carta fondamentale del background di Warcraft.

radu_hs-profile_image-3741fb35b024afc1-300x300

E come lo cambieresti?

Non lo so, probabilmente lo eliminerei dal gioco. Non mi piace che una carta abbia un potenziale casuale così alto. Ovviamente non ha un impatto negativo come il Totemista Tuskarr essendo una carta da gioco avanzato ma conta comunque. Non è il peggiore dei mali ma è comunque fastidioso.

E’ cambiato l’approccio con cui la Blizzard effettua i nerf dai casi necessari del passato come la Buzzard, che andava obbligatoriamente rimossa, o il Cantaguerra e così poi sul Blade Furry. Credi che siano stati migliori di quelli attuali?

Assolutamente si, è piuttosto ovvio che sia meglio ora la situazione. I bilanciamenti sono molto più curati.

L’ultimo argomento che vorrei affrontare è il tuo rapporto con la Community di Hearthstone che non è sempre stato piacevole come avresti voluto poiché tu spesso hai opinioni forti su molti argomenti. Quanto conta per te essere apprezzato dalla Community?

Non sono sempre molto politically correct nei miei stati e so che tradizionalmente le persone non mi apprezzano, preferiscono odiarmi e, ovviamente, questo non è un bene per me.
Sono umano anche io e non sto bene quando ricevo un gran numero di insulti da persone che non mi hanno mai incontrato e basano la loro opinione su di me solamente su quello che vedono in stream o per aver ascoltato cinque minuti di un’intervista. E’ folle, non credo che queste persone apprezzerebbero un trattamento simile. Ma questo è internet, esisteranno situazioni simili. Ciò si può vedere molto bene dopo la mia vittoria al DreamHack, situazione in cui molte persone, per gelosia, iniziarono a cercare un modo di vendicarsi poiché le avevo battute in altri tornei e mi ero dimenticato di cancellarle (per chi non dovesse ricordare il celebre episodio: qui la news). Era uno dei primi tornei e non credevo che potessero esserci persone così cattive. Dopo questo episodio mi sentivo come il protagonista di “The Hunt”: tutti ti odiano ma tu non puoi farci nulla. Questo è un cerchio continuo ora e spesso ritorna. A volte mi rilasso e ci passo sopra ma non è piacevole aver sempre a che fare con dei bulli online. Molti dicono che bisogna ignorare gli insulti ma non è semplice quando provengono da un gran numero di persone. E’ quasi come esser a scuola e sapere che l’intera classe ti ha preso di mira. Anche se un ragazzo ti dice che “sei un grande” a te non importa perché fanno molto più presa le cose brutte di quelle belle, purtroppo.

Fonte: GosuGamers

Quando arriveranno i prossimi bilanciamenti? Facciamo due calcoli

Quando arriveranno i prossimi bilanciamenti? Facciamo due calcoli

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ormai sappiamo tutti noi che questa settimana non ci saranno notizie degne di nota, o nello specifico, non arriveranno bilanciamenti ai mazzi/classi di Hearthstone. Ma allora quando arriveranno effettivamente?

Difficile avere una risposta esatta, ma dalle mosse passate di Blizzard possiamo fare qualche ipotesi non tanto campate in aria. Ma partiamo da ciò che sappiamo con certezza.

Quello che è sicuro al momento è che non ci saranno bilanciamenti (quindi nerf o buff) durante tutto il periodo del prossimo Masters Tour. Ciò ci fa escludere quindi almeno tutto questo fine settimana, dato che domani comincerà il torneo e che questo terminerà solamente Domenica.

Allo stesso modo, e per la stessa ragione, riteniamo del tutto improbabile una mossa prevista per la giornata di oggi.

Nulla, però, esclude che oggi possano sopraggiungere delle “anticipazioni” riguardo a nuove tornate di bilanciamenti per la settimana prossima. Dai vecchi bilanciamenti, considerando che quelli in arrivo (dal nostro punto di vista) sono già pronti, si può presumere che non possano arrivare più tardi di Lunedì 15/Martedì 16 (quest’ultimo giorno prediletto di Blizzard per le news, insieme al Giovedì).

La data più papabile, per tradizione, è sicuramente Martedì, con un annuncio il giorno precedente, ma c’è da aggiungere un possibile ritardo per il periodo estivo, soprattutto Ferragosto, anche se non abbiamo certezza delle tradizioni americane.

Se dovessimo mettere su una scommessa, diremmo Martedì 16, con annuncio il Lunedì, anche se nulla vieta un (SOLO) annuncio già quest’oggi (seppur molto improbabile).

A questo punto non ci resta che attendere la notizia ufficiale. E voi che ne pensate? Quando arriveranno i bilanciamenti?

Articoli Correlati:
Sì, la Rissa è ancora una modalità di HS. Cosa potrebbe salvarla dall’oblio?

Sì, la Rissa è ancora una modalità di HS. Cosa potrebbe salvarla dall’oblio?

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Ormai alla maggior parte dei giocatori di Hearthstone la cosa sarà totalmente sfuggita dalla mente e soprattutto dagli occhi, ma sì, la Rissa è una modalità di Hearthstone, anche abbastanza costante. Siamo sicuri che l’avevate dimenticato.

Al di là degli scherzi vogliamo proprio porre l’attenzione su questa modalità rinnegata dai giocatori. Non abbiamo dati alla mano, ma siamo sicuri che le ore totali di gioco su questa modalità sono davvero poche.

Ma qual è il problema della Rissa? Sicuramente l’assenza totale di rigiocabilità, il che suona paradossale in una modalità in cui puoi rigiocare all’infinito. Al di là, però, della ricompensa settimanale, non ci sono infatti altri stimoli che portano alla sua giocabilità.

Non c’è una classifica, non ci sono nuove Risse in uscita (e capiamo che Blizzard non voglia al momento sprecarci risorse): modalità da una giocata e via. Si ottiene la busta settimanale e poi la si riapre dopo 7 giorni, se tutto va bene. Ci sono poi anche giocatori che non hanno bisogno di bustine e quindi evitano anche di farla.

Ma quale potrebbe essere effettivamente la soluzione?

C’è bisogno di un rework

Difficile ipotizzarlo, ma inserire ricompense diverse, che richiedano anche più sforzo per ottenerle, sarebbe già un passo in avanti. Ovviamente per fare ciò si dovrebbe aumentare l’appeal della modalità, non basta cambiarne le regole settimanalmente con il ritorno SEMPRE degli stessi eventi.

E se proprio gli eventi intra-Hearthstone (come Halloween, Natale, Inverno ed Estate ecc..) fossero incentrati quasi esclusivamente sulla Rissa? Immaginate una 7 giorni (o magari anche di più) solo ed esclusivamente sulla Rissa, con partite speciali diverse ogni giorno e che portino a tutta una serie di ricompense speciali. Tanto la Constructed verrà giocata a prescindere, con o senza eventi, ma la Rissa non ha senso di esistere al di fuori.

In tutto ciò, se dovesse interessarvi, questo è giorno di Rissa e per 7 giorni si giocherà a Cloneball. Andate e riscattate la vostra bustina settimanale!

Che ne pensate? Vorreste un rework totale di questa modalità?

Articoli Correlati:
Liste off-meta: come scalare con deck meno noti, ma altrettanto forti

Liste off-meta: come scalare con deck meno noti, ma altrettanto forti

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Mazzi Off-Meta – Siamo ancora un po’ lontano dall’arrivo dei prossimi bilanciamenti di Hearthstone, come annunciato dai suoi sviluppatori. Quindi per un po’ dovremo giocare con i mazzi del momento, ma se volessimo cambiare un po’?

I mazzi meta ormai sono sotto gli occhi di tutti, ImpLock, Skeleton Mage, Ramp Druid, Face Hunter, ma non tutti vogliono giocare con gli stessi deck. Per questo proveremo a consigliarvi alcune “nuove liste” che hanno ottenuto anche ottimi risultati.

Partiamo dal Rogue che cerca di raggiungere i suoi colleghi con alcune delle sue migliori versioni. In questo caso vedremo il Miracle Rogue che cerca con la Necrosignora Draka di abbattere l’avversario a colpi di arma con decine di punti d’Attacco.

Ci sono, poi, anche versioni di classi Top Tier che hanno però meno successo in community, come l’Aggro Druid o il Renathal Evolve Shaman, ancora in cerca di consolidamento, ma già ad un passo dai mazzi migliori.

Chiudiamo con altre due liste: l’Abyssal Curse Warlock che a differenza di come sembra sta ricevendo sempre più consensi grazie ai suoi risultati negli alti ranghi della Ladder; e poi il Fel Demon Hunter, forse l’unica versione del DH che può racimolare qualche win nel meta.

Le liste

Che ne pensate di queste liste off-meta?

Articoli Correlati: