ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Number’s Dont’t Lie: il Quest Rogue ed i suoi numeri

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Siamo lieti di presentarvi una nuova puntata di Numbers Don’t Lie, rubrica curata dal membro della nostra community Luca Mirandola che ringraziamo per l’interessante contributo.
Vi auguriamo una buona lettura ed un buon divertimento.

Bentornati all’appuntamento con Numbers don’t Lie, l’unica rubrica con i numeri attorno!

Oggi parliamo di uno dei decks che ha fatto più discutere nella locanda, per via del suo modo di gioco che balla pericolosamente tra l’innovativo e il frustrante, tuttavia importante per la locanda.

Deck che ha i suoi estimatori e che ha portato anche Reynad a sceglierlo nella sua line up all’ultimo grande torneo di hearthstone a cui ha pèartecipato.

Parliamo di Quest Rogue!

O Crystal Rogue, come dicono alcuni.

Il mazzo si basa sulla carta quest leggendaria Esplorare gli Abissi, carta che una volta completata (giocare 4 servitori con lo stesso nome) vi ricompenserà con la carta Crystal Core, che renderà le vostre creature delle 5/5 per tutta la partita.

Visto il sentimento misto che aleggia nella community, è dunque giusto trattarlo o quantomeno portare dei dati che testimonino le cose principali.

Approfitto per ricordare alcune interazioni interessanti:

  • 1) Edwin VanCleef con Crystal Core attivo sarà un 5/5 che prenderà +2/+2 per ogni carta giocata prima di lui.
  • 2) Una volta castata Crystal Core renderà TUTTI i minion sul vostro board dei 5/5.
  • 3) Carte come Maleficio, Metamorfosi e Involuzione NON FUNZIONANO. O meglio, funzionano ma non eliminano il problema.
    Esempio: un minion colpito da Maleficio diventerà una Rana 5/5 con Provocazione!
  • 4) Carte come Eguaglianza, Custode del Sole Tarim, Pacificatore Aldor FUNZIONANO!
    Piromante Selvaggio + Eguaglianza funziona.
  • In sostanza, I buff/debuff ai minion funzionano, gli effetti che trasformano i minion non funzionano.
  • 5) Se usate Pozione della Follia su un minion e avete Crystal Core attivo, quel minion diventerà immediatamente un 5/5 con carica. Tuttavia, scaduto il turno, se il legittimo proprietario tornerà in possesso di quel minion ESSO RESTERA’ UN 5/5!

Fugati questi dubbi, passo all’analisi.

Intanto…la domanda principale, forse l’unica che interessa davvero tutti.

MA QUANTO VINCE QUEST ROGUE?

Di seguito l’analisi della diffusione del mazzo (popularity) e del suo tasso di vittorie (winrate) nel mese di Aprile appena conclusosi.

 

Come vedete, in molti lo hanno giocato soprattutto quando era la novità, appena dopo l’uscita dell’espansione.

La diffusione è calata altrettanto drasticamente, ma si è sempre mantenuta attorno al’8% fino alla fine del mese.

Come rapporto di vittorie invece, è il classico “bene ma non benissimo”.

Il picco più alto è stato un 52% al 27 di Aprile…ben lontani dagli status dei cosiddetti “mazzi cancro”, se ci pensate.

La parte interessante è quella della differenza di winrate tra i non legend e i legend, con questi ultimi che hanno qualche punto in più di winrate rispetto ai players che ancora non avevano ancora raggiunto quel rank: probabile segno che c’è molto decision making e che l’abilità e l’esperienza, come in tutti i decks di Hearthstone, conta eccome.

Proseguiamo più in profondità:

Essendo un mazzo che vince praticamente 1 game su 2 (e non è tanto, se pensate a quante partite servono per arrivare a Legend, soprattutto nei rank tra 5 a Legend), bisogna trovare i match up giusti.

E quali sono?

Di sotto vi allego una tabella generale più due riassuntive più mirate.

 

Nel primo grafico ci sono tutti i dati, a partire dalla percentuale di vittorie che ha ogni deck principale contro Rogue, assieme a un altro dato interessante.

Il turno medio di vittoria di ogni deck.

Questi dati vanno letti assieme, e capirete subito perché guardando assieme winrate e turno medio di vittoria (grafico del turno medio che tornerà utile anche per altre vostre analisi).

Perché a partire dal grafico del turno medio di vittoria deduciamo che solo gli aggro DAVVERO spinti come Pirate Warrior e Aggro Druid chiudano prima di Quest Rogue, con alcuni decks che ci si avvicinano come Zoo, Mid Paladin e Mid Hunter.

Ma bisogna affiancarlo al grafico del Winrate della specifica classe, in modo da capire quanto dovete cambiare il vostro stile di gioco se sapete di giocare contro Quest Rogue: Quest Warrior che ha un match up leggermente sfavorevole contro Quest Rogue dovrà mulligare in modo più aggressivo, cercare di fare board prima, cercare probabilmente Talpa di Fogna in mano iniziale e via di conseguenza.

Personalmente sono rimasto sorpreso anche del risultato di Burn mage, che vince 6 partite su 10 contro Quest Rogue: Blocco di Ghiaccio e i vari freeze effects sono più efficaci del previsto.

Guardando in più il grafico del turno medio di vittoria capite anche come un solo turno faccia ESTREMA differenza. Completare la quest e lanciarla nello stesso turno con Preparation può fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta in un match up tirato.

Dopo l’analisi dei match up, andiamo a verificare COME e QUANDO si completa la quest.

 

Intanto, il QUANDO:

La prima tabella esplica la percentuale di possibilità che la quest venga compiuta (Disclaimer: Quando la quest viene completata, NON quando Crystal Core viene giocata!) e relativo winrate per turno.

Il picco è ai turni 5, 6 e 7, ma vedete quanto cambia la winrate da turno a turno.

Lì sta tutta la differenza del mondo.

Infine, il COME viene completata la Quest.
Quali minion sono i più efficaci?

La prima colonna indica la percentuale di vittorie quando la Quest viene compiuta con il Minion indicato.

La seconda indica invece la percentuale di volte che il minion viene usato per la quest stessa.

La terza colonna indica il turno medio in cui la quest viene completata con quel minion, e si chiude con la quarta colonna dove è segnata la percentuale di volte in cui la quest viene effettivamente completata.

(Again, completata e non giocata).

Dal grafico emerge subito che se state usando Sghigno il Pirata per la quest, siete in un mare di guai.

Oltre a questo, Lucciola di Fuoco e il suo Flame Elemental sono tra le creature più forti da usare per la quest, assieme a Scheggia Glaciale (indispensabile contro i mazzi aggro) e Ingegnera Novizia (fortissima contro control).

Il punto interessante è l’uso di Fuoco Fatuo, il minion 1/1 a 0 mana. Penso lo testerò personalmente, di sicuro chiudere la quest con lui al turno 5 anziché al turno 6 è un grosso vantaggio…resta da vedere quanto sia effettivamente efficace giocare 4 volte un minion che non ti dà effetti quando entra in campo.

Con questo chiudo la disamina approfondita su Quest Rogue.

Al solito, per dubbi e commenti ci sono!

Se la community volesse altre disamine su altri decks in particolare, fatemelo sapere e ne sarò ben lieto.

Alla prossima!

Fonte dati: HsReplay


Number’s Dont’t Lie: il Quest Rogue ed i suoi numeri
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701