ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Mike Donais ancora protagonista: non ci saranno, per il momento, altre carte in stile “Reno”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Mike Donais è stato ancora una volta protagonista su IGN: ecco il recap in italiano di quanto comunicato dal celebre uomo Blizzard relativamente al gioco di carte online!

Reno/Highlander

  • Non sono previste nuove carte per il formato “Highlander“, lo stesso formato promosso da Reno (non sono quindi previste nuove carte che attivano il loro effetto solo se nel mazzo ci sono servitori e magie in mono copia).
  • Non siamo sicuri se potranno essercene altre simili in futuro, ne stiamo discutendo.
  • Ci sono mazzi che vorrebbero che uscissero dallo Standard che però potrebbero riapparire in futuro.

Loto di Giada

  • La meccanica del Jade Lotus, il Jade Golem, è stata decisa definitivamente già dalle prime fasi di sviluppo. Gli sviluppatori hanno impiegato il proprio tempo cercando di capire come sarebbe potuta apparire ai giocatori.
  • L’Idolo di Giada fino a questo momento ha performato secondo le aspettative e Mike ritiene che (questa meccanica) forzerà dei cambiamenti ai mazzi Control nei prossimi due anni.
  • Tuttavia non sono in programma ulteriori carte Jade anche se si parla di carte che potrebbero favorire la meccanica, come Brann Barbabronzea e Artigli di Giada.

Sgherri Torvi

  • La meccanica si è creata sulla stessa linea di design dell’Evocanebbie e sul volerla giocare nel tema del contrabbando d’armi.
  • Ogni classe doveva sfruttare questa particolare meccanica a modo proprio. I Paladini con i buff alla mano, i Guerrieri ai servitori con Provocazione, i Cacciatori con le bestie.
  • Hanno voluto assicurarsi che ci fosse una combo semplice da capire e sfruttare con i buff alla mano, per illustrare la meccanica, così ogni classe ne ha avuta una.
  • I mazzi dei Paladini e dei Cacciatori non sono molto popolari al momento ma è possibile che i prossimi set possano migliorare le loro meccaniche.
  • Alla fine del testing, pensavano che il Paladino fosse il più interessante da giocare per via dell’affidabilità e del potenziale.

Kabala

Originariamente, la meccanica della Kabala riguardava lo spendere tutto il mana in un turno e guadagnare un bonus per ciò.
Non ha funzionato perché dovresti abitualmente spendere tutto il mana in un turno  e questo  è già di per sè un vantaggio.
Successivamente la meccanica è stata cambiata nell’opposto, ottieni dei bonus per non spendere tutto il mana. Non era intuitiva e non sembrava appropriata.
Hanno provato una meccanica che cambiasse i cristalli di mana in cristalli rossi, ma l’idea non è piaciuta: alcune carte avrebbero cambiato il tuo mana blu in rosso. Alcune carte avrebbero ottenuto più potere in base al numero di cristalli di mana rossi disponibili o anche solo a spendere un ammontare fisso di mana rosso.
Un problema col mana rosso è che non funzionava bene per dispositivi mobili. Servitori che trasformavano il tuo mana da blu a rosso non sembravano abbastanza fighi. In futuro potrebbero far spazio per una meccanica del genere. Ci faranno degli esperimenti.
Poiché Reno Jackson era una delle carte con più fan e non era in Tier Uno, hanno deciso di dare un boost a Reno con  le quattro leggendarie della Kabal. Inizialmente le Pozioni non erano contemplate nella Kabal. L’idea è nata dalla volontà del team di creare qualcosa di più particolare dell’effetto di Reno per le Leggendarie di classe della Kabal. C’erano già delle carte Pozioni, è bastato rinominarle tutte, tranne una, e sono diventate realtà.
Tatuatrice Solia inizialmente aveva l’effetto di Kazakus che è stato successivamente passato al leader del clan poiché piaceva tantissimo al team di sviluppo.

Kazakus

Le sue pozioni non sono cambiate di molto dalle fasi iniziali. Solo due effetti non sono usciti dal testing.

– C’era un effetto simile a quello di Furto del Pensiero e un altro che Mike purtroppo non riesce a ricordare.

Volevano fissare temi differenti per ognuna delle classi della Kabal nella creazione delle Pozioni.
Eccezion fatta per la Pozione d’armatura, utile però, a coloro che giocano Kazakus in situazioni disperate. Originariamente l’effetto della metamorfosi era disponibile anche per le spell da 1 mana: trasforma un servitore in pecora, 5 mana: trasforma due servitori in pecora, 10 mana: trasforma tutti i servitori.

Si è successivamente evoluto in quello che è oggi ma c’era anche l’opzione di trasformare un servitore a caso sul campo per 1 mana. Non è piaciuto particolarmente nei casi in cui l’effetto ci si ritorceva contro.

Raza l’Incatenata

La carta è un buon esempio di come una nuova carta sia in grado di migliorare quelle vecchie, come alcuni dei servitori con Inspirazione e Shadowform.

Raza è una carta dal design nuovo, non è stata frutto di un’idea in riserva. È diventata realtà quando hanno capito che la carta sarebbe potuta diventare molto forte, con la restrizione ai mazzi con Reno, gli Highlander.
Il Sacerdote aveva bisogno di una spinta, così hanno reso Raza la più forte delle carte-Reno.

Tatuatrice Solia

Il design è uscito dal fatto che i Maghi hanno delle magie ad alto costo ed hanno Kazakus che sinergizza bene offrendo un’ulteriore magia.
Era una 5-mana 5/5 nella fase iniziale ma così era troppo forte.

Krul il Liberato

Non volevano semplicemente migliorare il Renolock, hanno optato per andare in una direzione diversa di deckbuilding, per i mazzi che volessero giocare Krul.

Cacciatore

Mike pensa che la classe abbia solo bisogno di temi più interessanti per avere successo. Sono normalmente forti  in un meta aggro, ma sono più lenti dei pirati (cosa che li tiene sotto scacco).

Sacerdote

Il Sacerdote Draghi è stato potenziato per far sì che i giocatori si divertissero con le carte di questa tribù prima che uscissero fuori dallo Standard.

In futuro si stamperanno altre carte complesse e divertenti come Pozione Rimpicciolente e Pozione della Follia.

Mike pensa che il Sacerdote sarà la migliore classe per deck monocopia quando Reno sarà fuori Standard, grazie a Kazakus e Raza che sono molto forti. Inoltre le cure non sono un problema per il Sacerdote e tante carte vengono già usate in monocopia nei normali mazzi Control.

Varie

  • Le carte che ribaltano la partita come le rimozioni di massa, grosse Provocazioni e cure, possono essere molto divertenti. In futuro potrebbero essere sviluppate ma il team è attento a non esagerare.
  • Agente Draconide inizialmente si chiamava Investigatore e non sarebbe dovuto essere legato ai Draghi.
  • Cabal Leader era una leggendaria a costo 6 con body 4/8. Il suo testo era: se alla fine del tuo turno hai del mana inutilizzato spara un Missile Arcano per ogni cristallo.
  • Dios era una leggendaria dello Stregone: 9 mana 12/12 con testo “se non ti rimane mana mischia due copie di questa carta nel mazzo”.
  • End Bringer era una leggendaria dello Stregone 8 mana 9/9 con testo “scarta la tua mano ed evoca i demoni scartati”. Il suo posto è stato preso da Krul.
  • Khajakus the Banished era una leggendaria della Kabala costo 7 body 7/7 con testo “se hai giocato 10 magie diverse trasforma questo servitore in Khajakus forma di Drago”. Mike non ricorda esattamente l’effetto della forma di Drago ma si trattava di qualcosa molto forte stile Ragnaros.
  • Sin-Sor era la leggendaria del Sacerdote 4 mana 4/4, Grido di Battaglia “scambia un servitore nemico casuale con uno tuo”.
  • Pang, the Unthinkable era la leggendaria del Mago: 8 mana 4/8, testo “se una tua magia danneggia un servitore nemico, il servitore fa gli stessi danni all’eroe”.


Mike Donais ancora protagonista: non ci saranno, per il momento, altre carte in stile “Reno”
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701