ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Maverick in #1 Legend: ecco il suo formidabile HobGoblin Patron!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ancora un nuovo mazzo tra quelli disponibili per la tipologia Patron Warrior che, ogni giorno di più, guadagna estimatori concentrati a spremere fino al limite la micidiale sinergia tra Garrosh ed i Clienti Torvi!
Questa volta il protagonista è Maverick, un vero martello da ladder che più e più volte è riuscito a chiudere le passate stagioni in prima posizione assoluta tra i rank legend di Hearthstone venendo considerato uno dei (se non il migliore in assoluto) più performanti giocatori da Ladder della Locanda di tutto il mondo, con un mazzo Hobgoblin Patron.

Il celebre Maverick, per ottenere questo risultato, ha deciso appunto di utilizzare una lista assolutamente particolare caratterizzata dalla presenza dell’HobGoblin che riesce a fornire una maggiore competitività al deck andando a potenziare le tante creature con un singolo punto offensivo presenti in questo HobGoGrim (o Hobgoblin Patron)!
I servitori da 1 Attacco presenti in questo deck sono l’Arciera Elfica, il Ghoul Instabile, l’Accolito del Dolore ed il “nuovo” Custode Mogu’Shan che aspira a diventare un 3/9 con Provocazione da 4 mana abbastanza difficile da “evitare”.

hobgoblin patron

Cosa ne pensate di questa nuova forma di Patron Warrior? Può l’HobGoblin essere determinante all’interno di un mazzo del genere anche in mani meno esperte rispetto a quelle formidabili di Maverick?
La discussione è aperta!

Clicca qui per visualizzare la lista HobGoGrim di Maverick!


Maverick in #1 Legend: ecco il suo formidabile HobGoblin Patron!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701