ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Fulmine a ciel sereno per la Locanda: Ben Brode lascia Blizzard

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Una vera e propria bomba mediatica quella che è stata lanciata pochi minuti fa sul forum ufficiale di Hearthstone: il celebre “volto” tecnico della Locanda, Ben Brode, ha ufficialmente lasciato il suo lavoro in Blizzard per un nuovo progetto.
Ben Brode ha voluto personalmente scrivere una lettera di saluti a tutta la community formata da decine e decine di milioni di persone in tutto il mondo…e nel farlo non ha mancato neanche questa occasione per dimostrare quanto sia una persona seria, professionale ed assolutamente stimabile.

Nella sua lettera, tra le altre cose (troverete la versione integrale poco sotto), ha infatti detto: “Prendo un sacco di lodi essendo una figura pubblica, ma le ottanta e passa persone che lavorano sul gioco sono ancora qui, e sono loro quelli che realizzano le carte, le risse, gli eventi, le missioni, e le varie funzionalità. Ho fede nel fatto che il gioco sia nelle migliori mani possibili, e sono curioso di sapere cosa farà una nuova generazione di leader con Hearthstone“.

A nome del sito e di tutta la struttura di Powned non possiamo che fare i nostri migliori auguri al fenomenale Ben Brode per il prosieguo della sua brillante carriera, sicuri che caratterizzerà ogni altro suo progetto con la sua proverbiale e contagiosa risata!

Ai miei amici, colleghi, e alla leggendaria comunità di Hearthstone,
dopo 15 anni in Blizzard e quasi 10 anni al lavoro su Hearthstone, ho preso la difficile decisione di imbarcarmi verso un’avventura tutta nuova.

Wow, quant’è stato difficile scrivere questa frase.

Avevo solo vent’anni quando ho iniziato qui. Il mio primo titolo lavorativo fu “Game Tester notturno”.
Blizzard è stata buona con me negli anni a seguire. Ho avuto modo di fare telecronache per eventi di esport, l’annuncio per BlizzCon, ho suonato in più rock band, ho scritto versi di rap, e ho lavorato con persone fantastiche. E ciononostante, l’opportunità più grande arrivò nel 2008 con il mio ingresso nel “Team 5”. Il team di Hearthstone.

Sono molto fiero di Hearthstone. Credo abbiamo avuto un certo impatto nel settore. Ci sono persone che mi dicono che Hearthstone ha avvicinato i membri delle loro famiglie, o che hanno stretto amicizie importanti tra i partecipanti a uno dei vari Fireside Gathering. Alcuni mi hanno riferito come Hearthstone li abbia ispirati a diventare sviluppatori di giochi. Far parte di qualcosa che ha effetto su così tante persone è veramente fantastico.

E se sono fiero di Hearthstone, sono ancora più fiero di questo team.

Non c’è un team come quello di Hearthstone. Nel corso dei 10 anni di sviluppo ci sono stati molti arrivi e molti addii, ma c’è qualcosa di speciale nell’anima del team. Sappiamo per certo che il prodotto più importante non era il gioco, ma il team stesso. Un grande team può fare grandi cose, e penso che il team di Hearthstone sia il più grande di tutti. Non è solo un lavoro, è una passione condivisa da tutti. Possiamo venire a lavoro e concentrarci su un gioco che amiamo e lavoriamo per renderlo ogni giorno migliore.

Controlliamo spesso anche il subreddit di Hearthstone alla ricerca di opportunità per migliorare il gioco.
Ho adorato tutti i meme, gli accesi dibattiti, o anche solo il fatto d’essere stato ritenuto responsabile per gli elevati standard del gioco. Cerchiamo di essere accessibili sui social media, e penso che tutto il team abbia contribuito in questo senso. Anzi, per me è stato incredibilmente soddisfacente vedere come tutto il team si sia messo d’impegno in questi ultimi anni per restare in contatto con la comunità mentre io diventavo più impegnato con la direzione e meno con il design vero e proprio.

Prendo un sacco di lodi essendo una figura pubblica, ma le ottanta e passa persone che lavorano sul gioco sono ancora qui, e sono loro quelli che realizzano le carte, le risse, gli eventi, le missioni, e le varie funzionalità. Ho fede nel fatto che il gioco sia nelle migliori mani possibili, e sono curioso di sapere cosa farà una nuova generazione di leader con Hearthstone.

Ho la sensazionale fortuna di potermi permettere un rischio piuttosto folle in questo punto della mia vita, e il proposito mi lascia sia trepidante sia un po’ spaventato. Presterò aiuto alla creazione di una nuova compagnia. Probabilmente svilupperemo giochi, ma a parte questo non abbiamo ancora deciso niente. Non vedo l’ora di tornare a programmare, disegnare, e creare qualcosa. Di sicuro mi mancherà lo Starbucks nel campus, però. Mannaggia.

Blizzard, grazie per aver scommesso su di me, e per aver scommesso su Hearthstone. Non vedo l’ora di scoprire cos’altro hai in serbo.
E all’appassionata comunità di giocatori… Mi mancherete, mi mancheranno le risate che ci siamo fatti insieme. Grazie a voi per avere reso lavorare su Hearthstone un’attività così divertente. Ho amato ogni minuto.

Cordiali saluti,
Ben Brode


Fulmine a ciel sereno per la Locanda: Ben Brode lascia Blizzard
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701