ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

CHI L’HA VISTO? ZAI L’INCREDIBILE

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Zai l’Incredibile – Ogni 4 mesi circa, con l’avvento della sempre più attesa nuova espansione, su Hearthstone assistiamo a strani fenomeni. Tutti i giocatori che imperversano per la locanda buttano un’occhio alle nuove carte rivelate mano mano, concentrandosi prevalentemente sulle più attese: le leggendarie!

Così è da sempre e così è stato anche per la Fiera di Lunacupa, ricettacolo di sicuro affidamento per le carte del meta corrente. Ma tra le tante perle sfornate dalla rocambolesca espansione, non tutte brillano alla luce del sole.

fiera

Alcune hanno definito il meta corrente, altre hanno supportato archetipi preesistenti e altre ancora (forse troppe) non si sono proprio mai viste. Tra di loro ne abbiamo una che, personalmente, non ho mai visto giocare da nessuno. Mai!

Sto parlando di Zai l’Incredibile, un servitore leggendario di Illidan che, finora, non ha mai solcato i tavoli da gioco, in nessun modo. Per chi non la conoscesse (ed è del tutto normale) sto parlando di un 5 mana dallo scadentissimo body 5/3 che con il suo grido di battaglia copia la carta più a sinistra e più a destra della mano. Un potere tarato per il DH, che con la sua esclusiva meccanica ripudio fa delle carte alle estremità la sua forza. Ma perché allora non si gioca?

zai

I motivi principali sono 2. Anzitutto, generare due carte non è più questa gran cosa (seppur in un certo senso tutorate, dato che le abbiamo messe noi nel deck). Considerando che non sempre riusciamo ad avere le carte che desideriamo a destra e a sinistra, vuol dire che o non possiamo giocare Zai, o che le carte generate non ci serviranno.

Ma il punto focale è un’altro. Diciamo che vogliate giocare Zai in un mazzo aggro o midrange (il DH finora questo è stato). Questa carta costa eccessivamente troppo per quello che ti dà. Il suo body è scadente, il suo potere infimo rispetto a molti altri tool che generano molta più value ed in più sarebbe un t5 passo con rimozione facile al turno dopo. Immensamente lenta.

Per questi due motivi, Zai non trova gioco e non lo troverà in futuro a meno che non esca una versione control seria del DH, in cui potrà darvi del vero valore. Ma anche in quel caso ho i miei dubbi. 

In conclusione, per il nostro amico Illidan la Blizzard ha stampato una leggendaria scarsa, non c’è altro da dire. Ma forse è giusto cosi, dato che fino a Lunacupa, il Demon Hunter è stato il top tier indiscusso? 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701