ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Il cambiamento delle classificate di Hearthstone ed i nerf: l’importante svolta di fine Febbraio

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nel caos (assolutamente positivo) generato dalla notizia degli imminenti nerf, non è stata prestata forse la giusta attenzione alla “seconda parte” del comunicato che ieri Blizzard ha diramato: quella relativa alla modifica del sistema delle classificate.

Aggiornamento sui cambiamenti alla modalità Classificata della 7.1 – Soglie

Siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per migliorare la modalità Classificata. Una cosa che possiamo fare subito è rendere più gratificante il passaggio da un grado all’altro. Per promuovere la sperimentazione con i mazzi e ridurre l’ansia da prestazione nella scalata della classifica, abbiamo introdotto le soglie nella modalità Classificata.

Quando un giocatore raggiunge il grado 15, 10 o 5, non potrà più scendere al di sotto di queste soglie durante lo svolgimento della stagione in corso, esattamente come succede al grado 20 e Leggenda. Per esempio, una volta che un giocatore raggiunge il grado 15, indipendentemente da quante sconfitte potrà accumulare durante la stagione, non scenderà mai al 16. Speriamo che questo vi spinga a sperimentare di più con i mazzi durante la vostra scalata alla classifica, e che ogni sconfitta risulti meno punitiva.

Aggiornamento sui cambiamenti al bilanciamento della 7.1

Con il prossimo aggiornamento effettueremo dei cambiamenti a queste carte: Bucaniere Minuto e Artigli Spiritici.

  • Il Bucaniere Minuto ora ha 1 Salute (invece di 2)
    La combinazione tra Bucaniere Minuto e Sghigno il Pirata è inflazionata nel meta-gioco. Le classi che utilizzano le armi hanno abusato di questa combinazione, specialmente lo Sciamano, e vorremmo vedere più diversità nel meta-gioco, in generale. La Salute del Bucaniere Minuto verrà ridotta a 1 per renderne più semplice l’eliminazione da parte di altre classi.
  • Artigli Spiritici ora costa 2 Mana (invece di 1)
    Artigli Spiritici è un’arma potente nelle mani dello Sciamano. Con un Mana, Artigli Spiritici riusciva a trarre enorme vantaggio da carte come Thalnos o il Potere Eroe dello Sciamano, eliminando efficacemente i servitori avversari. Aumentare il costo del Mana di questa carta dovrebbe diminuirne l’efficacia.

Oltre ai giustissimi nerf che speriamo possano sensibilmente contribuire ad un miglioramento del meta (anche se, per qualsiasi tipo di analisi, è probabilmente meglio aspettare l’opinione dei giocatori professionisti) abbiamo quindi saputo che da fine Febbraio allo step del rank 20 saranno aggiunti anche quelli dei rank 15, 10 e 5.
Sostanzialmente ci troveremo davanti a diversi scaglioni ben diversi l’uno dall’altro che ci garantiranno un gioco sicuramente più tranquillo ed equilibrato.
Come avviene nel momento in cui si arriva al rank Legend, il fatto di non poter più “tornare indietro” a prescindere dalle sconfitte porta i giocatori ad avere una maggiore tranquillità rispetto al mazzo che si è scelto di usare per giocare.
Se fino ad oggi avreste voluto giocare un Paladino Control ma il vostro rank 5 vi “obbligava” a giocare mazzi performanti per non rischiare di perdere velocemente molte posizioni in classificata, da Marzo sarà tutto sostanzialmente diverso ed ogni giocatore potrà sia dedicarsi alle “scalate” della classifica, sia mettersi in gioco con deck sicuramente meno performanti ma magari più divertenti dei primi visto che ciò che avremo da perdere sarà sicuramente inferiore rispetto al passato.

In merito alle modifiche promosse da Blizzard, consigliamo a tutti voi la visione dell’ultimo video di Bloor che analizza dettagliatamente la questione illustrando il suo interessante punto di vista.

Cosa ne pensate voi? I nerf piuttosto che le modifiche alla ladder vi sono piaciuti o li ritenete comunque utili o pensate che si tratti di una modifica non cosi importante come tutto farebbe pensare?


Il cambiamento delle classificate di Hearthstone ed i nerf: l’importante svolta di fine Febbraio
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701