ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi

Tengo, Shardo o Crafto? I consigli di Attrix e Gera89 sulle leggendarie del set classico!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Vi siete imbattuti in una o più leggendarie del set classico? Se la risposta è affermativa occorre sapere che queste carte hanno un valore decisamente più grande di tutte le altre carte di Hearthstone. Questo perchè le carte del set classico sono le uniche che saranno sempre presenti nel formato standard perché compongono sempre il solito e “solido” nocciolo a cui vengono progressivamente aggiunti e rimossi gli altri content a tempo limitato (le varie espansioni che si susseguono e che dopo due anni di vita perdono l’accesso al formato standard).

Capire quindi quale carta distruggere e quale invece tenere è molto importante perché distruggere una carta leggendaria del set classico potrebbe voler dire “privarsi” di una carta che solo al momento non è forte ma che è probabile che presto torni fortissima…per fare un esempio, il buon Tirion Fordring è una delle carte più forti del gioco che è assolutamente folle pensare di distruggere, anche se in questo preciso momento del meta non si sta facendo vedere molto presente in ladder; al contrario, è decisamente improbabile che il Ramingo Cho trovi mai un suo spazio competitivo nel meta di Hearthstone…e potete quindi pensare di distruggerla senza farvi troppi problemi.
Sperando quindi che quanto qui mostrato possa esservi utile, vi auguriamo una buona visione ed un buon divertimento a tutti!

Minutaggio carte parte 1: 

Minutaggio carte parte 2:


Tengo, Shardo o Crafto? I consigli di Attrix e Gera89 sulle leggendarie del set classico!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701