Usiamo L’oscurità: guida al Darkness Control

Usiamo L’oscurità: guida al Darkness Control

Profilo di Victor
 WhatsApp

Codice del mazzo

CQBQCAIFFABAKBIIBEDAKCRRHFOV4YVGAEBAEAIFCMVQGBIKAENJQAICAECAKOACAECRIHI

Analisi delle carte del Darkness Control

Qui non analizzerò un esempio di mazzo, ma bensì tutte le carte che in esso possono essere incluse. Indicherò anche quante di esse è consigliabile mettere.

Senna (3 copie): Senna è un incredibile generatore di oscurità che ti permette di averne costantemente in mano e di lanciarle come se fossero carte veloci. Ma non solo: Senna ci permette di lanciare tutte le altre magie lente come se fossero veloci, potenziando anche Withering Mist, Dawning Shadow o Despair. Il suo aumento di livello poi ce le farà costare tutte 1 in meno rendendo le nostre magie estremamente potenti: cerca di livellarla il prima possibile.

Veigar (3 copie): Veigar non ha un forte impatto come Senna, le sue statistiche non sono ottime, non ha parole chiave e non potenzia in maniera immediata gli incantesimi. Però fa una cosa molto utile: all’inizio del turno potenzia le oscurità, e far aumentare anche solo di 2 i danni che fa è una gran cosa. Una volta che infliggeranno 4 danni livellare Veigar sarà solo una questione di tempo e poi il gioco sarà chiuso. Dobbiamo però notare una cosa: il nostro avversario non vedrà l’ora di ucciderlo. Mentre in alcuni match calare Veigar di quarto turno non sarà un problema in altri dovremo ragionare maggiormente e giocarlo nel momento in cui concederà un aumento del danno a Oscurità al 100%. In sostanza quando il nostro avversario non avrà abbastanza mana per rispondere oppure noi potremo proteggerlo efficacemente.

Seguaci

Hapless Aristocrat (da 0 a 3 copie): Buon drop a 1 da includere nel mazzo quando incontriamo spesso strategie iperaggressive. Di solito non si mettono nel mazzo più di 3 seguaci a costo 1.

Otterpus (da 0 a 3 copie): Altro drop a 1 che permette di proteggersi e di dare problemi all’avversario grazie a Prank.

Demacian Sentinel (da 0 a 3 copie): Buon drop a 1 che possiamo potenziare, così da farlo passare da seguace difensivo a pezzo offensivo.

Conchologist (3 copie): Conchologist ci da accesso a un vasto numero di incantesimi, dobbiamo sempre valutare quale prendere in base alla situazione in cui ci troviamo. Troveremo spesso delle rimozioni molto economiche come Vile Feast o Go Hard che potrebbero essere utili contro mazzi aggressivi che puntano ad avere una board folta di seguaci a bassa resistenza. Stress Defense può essere invece utile nel caso in cui stessimo andando ad affrontare un mazzo che punta su pochi alleati ma con buone caratteristiche. Fading Memories o Stalking Shadow possono essere utili visti i vari effettiche si attivano quando evochi un pezzo, sia per generare oscurità, sia per alleati come The Rekindler. Se non ti piacciono le opzioni che hai trovato valuta un Trinket Trade, oltre a darti Otterpus ti concederà anche di scegliere fra 2 incantesimi.

Twisted Catalyzer (3 copie): Carta estremamente utile che dovremmo sempre cercare col Mulligan. Aumentare i danni di Darkness è una cosa estremamente utile. Giocatelo sempre quando siete sicuri che possa colpire, così da attivare il suo effetto

Darkbulb Acolyte (3 copie): Seguace che, oltre a regalarci un’oscurità, si potenzierà ogni volta che ne giochiamo una.

Aloof Travelers (da 0 a 2 copie): Carta estremamente forte, ma abbiamo già 2 carte molto potenti per il quarto turno: Veigar e Stilted Robemaker. Possiamo comunque includerla se troviamo molti control e combo.

Stilted Robemaker (3 copie): Altro seguace estremamente utile che ci farà costare le nostre oscurità uno in meno.

Ixtali Sentinel (3 copie): Ci regala Darkness, ci permette di lanciarla due volte (una contro il bersaglio e una contro il Nexus) e ha rubavita, contro i mazzi aggressivi può svoltare la partita.

The Rekindler (da 0 a 2 copie): Seguace che permette di riportare in campo Veigar o Senna se sono stati uccisi. Ultimamente viene poco giocato in quanto il meta è pieno di mazzi aggressivi che non lasciano il tempo di giocare questo seguace.

Incantesimi

Pokey Stick (3 copie): Rimozione a basso costo e che ci permette di pescare una carta, ottima soprattutto sugli aggro che puntano a mettere in campo piccoli seguaci

Vile Feast (3 copi3): Altra rimozioni eccezionale, a basso costo assorbiamo 1 e mettiamo giù un ragnetto che potrà bloccare.

Mist’s Call (da 0 a 2 copie): Carta molto valida che permette di rianimare un alleato. Senna e Veigar sarebbero perfetti, ma ricorda che Ixtali Sentinel, Stilted Robemaker e Darkbulb Acolyte attivano i loro effetti quando vengono evocati.

Stress Defense (da 2 a 3 copie): Risposta ottima contro quei mazzi che puntano a ucciderti con alleati dalla forza estremamente alta come Sion.

Despair (da 0 a 2 copie): Ottima rimozioni contro i mazzi che hanno piccole unità chiave (come Nami) e le sanno difendere estremamente bene.

Hidden Pathways (da 2 a 3 copie): Il nostro principale motore di pesca. Non ci vorrà nulla a farlo costare 3 vcon tutte le oscurità che giochiamo

Withering Mist (da 0 a 2 copie): Molto utile contro i mazzi più aggressivi che mettono giù tanti piccoli pezzi

Withering Wail (da 0 a 1 copia): Carta che va a sostituire Withering Mist.

Minimorph (da 2 a 3 copie): La Vengeance di Bandle City, trasformare un nemico in un 3/3 significa praticamente ucciderlo.

Match-Up

Per quanto riguarda la percentuale di vittoria nei vari match-up prenderò in considerazione i dati fornitimi da Mobalytics.

Discard Midrange

Mulligan: Twisted Catalyzer, Stilted Robemaker, Conchologist, Vile Feast, seguaci a costo 1

Il nostro miglior Match-Up con il 56,2% di win rate. Driscard ha un piano di gioco molto aggressivo, nei primi turni cerca di resistere al suo impatto con seguaci a basso costo e con carte che ti permettono di recuperare salute. Sion può essere fermato con Minimorph o rallentato con Stress Defense: cerca di tenerli per lui. Per loro sarà complicato avere a che fare coi tuoi campioni, anche perché di solito giocano solo Get Excited come possibile rimozione. Gioca Veigar dopo il suo attacco i rischierai che lo uccida con Twinblade Revenant. Non far scendere mai la tua salute al di sotto di 7 punti ferita o ti finirà coi suoi spari.

Poke City

Mulligan: Twisted Catalyzer, Stilted Robemaker, Conchologist, Vile Feast, seguaci a costo 1

Incontro leggermente favorito col 54,8% di win rate, ma che non sarà comunque facile. Cercherà di riempire la board e di infliggere danni coi suoi alleati. Cerca sempre di calcolare quando usare gli incantesimi che assorbono punti vita. Gangplank livellato è un duro avversario: cerca di tenerlo con Stress Defense e Minimorph. Ixtali Sentinel è vitale: ti permetterà di recuperare punti ferita oltre a darti un’oscurità in mano.

Starfish (54,3%)

Mulligan: Twisted Catalyzer, Stilted Robemaker, Veigar.

Altro match leggermente favorito con il 54,3% di win rate. Passeranno i primi 2 turni ad accumulare mana magico, quindi non dovrebbero fare nulla contro Twisted Catalyzer, il quale aumenterà il danno dell’oscuriotà di almeno 1 punto. Possono rimuoverlo con Line’em UP, ma perderanno mana perzioso. Non hanno grandi interazioni coi tuoi campioni quindi puoi giocare Senna e Veigar senza farti troppi problemi. Ricorda però che hanno ladro di magie e possono rubare Minimorph, oppure silenziare Senna così da impedirti di lanciare le tue magie lente come fossero veloci. Cerca di rimuovere i suoi alleati prima che vengano potenziati da Shelly e Nami, così, se dovessero giocare magie, le sprecherebbero. Puoi anche usare Minimorph, ma ricorda che possono rubartelo.

Darkness Control

Mulligan: Twisted Catalyzer, Stilted Robemaker, Veigar.

Eccoci arrivati al Mirror Match, qui saranno abilità e fortuna a decidere chi avrà la meglio. Potenziare l’scurità porta alla vittoria: Twisted Catalyzer e Stilted Robemaker sono fondamentali. L’unico modo per rimuovere i campioni sono i Minimorph, pertanto, possiamo giocare tranquillamente Veigar se l’avversario ha meno di 6 mana. Possono anche usare Despair o Piercing Darkness, ma in tal caso possiamo riportarli in vita con The Rekindler. Se l’avversario non riesce a rispondere a un veigar livellato la partita è finita. Senna non è una finisher, ma può comunque dire la sua in quanto è un generatore continuo di oscurità e, se sale di livello, fa diventare le tua magie veloci. Solo occhio a non farci troppo affidamento: Minimorph è a velocità burst, se ti trasformano Senna in un 3/3 non potrai usare le tue magie lente per rispondere.

Feel The Rush

Mulligan: Twisted Catalyzer, Stilted Robemaker, Aloof Travelers, Mist’s Call.

Incontro al limite del pareggio con un win rate del 49,8%. Il loro obbiettivo è controllare il gioco fino a che non potranno giocare Feel The Rush. Se lo troviamo cerchiamo di giocare Twisted Catalyzer così da potenziare oscurità. Possono toglierci Veigar con solo Despair, Vengeance e Ruination, ma, se lo trovate in mano, un tentativo potete farlo. Mist’s Call e The Rekindler possono essere ottime soluzioni se i campioni vengono uccisi. Se giocano Feel The Rush uccidere i loro campioni con Darkness sarà veramente difficile, ma Minimorph e Stress Defense possono fermarli facilmente. Aloof Travelers qui è fantastico, probabilmente gli farà scartare un campione o Feel The Rush. Cercate di ridurli a pochi punti ferita anche utilizzando gli alleati, se restano con pochi punti ferita Ixtali Sentinel aiuterà a chiudere la partita.

Plunder Midrange

Mulligan: Twisted Catalyzer, Conchologist, Stilted Robemaker.

Un incontro al limite del pareggio (48%). Cercheranno di infliggere danni nei turni per far livellare i loro campioni. All’inizio dovresti riuscire a tenere i suoi alleati e prendere pochi danni. Tieni poi pronte le rimozioni per Dreadway e Gangplank, Sejuani è meno pericoloso, ma non va comunque sottovalutato. Non perdere troppi punti ferita o The Dreadway e Warning Shot potrebbero ucciderti. Possono uccidere i tuoi campioni con Monster Harpoon, ma ne hanno solo 3. Cerca di giocarli quando pensi che non ne abbiano in mano. Qui Withering Wail non sarà molto utile in quanto hanno molte unità con resistenza 2, ma Withering Mist sarà invece perfetta.

Bandle Burn (44,5%)

Mulligan: Twisted Catalyzer, Stilted Robemaker, Vile Feast, Conchologist

Un incontro non molto semplice a causa del win rate del 44,5%. Quello che dobbiamo fare contro i mazzi Poppy e uccidere i nemici lasciando l’avversario senza carte. Contro il Bandle Burn sarà difficile, ma non impossibile. Abbiamo diverse rimozioni per i loro pezzi con 2 di difesa e ci basta far aumentare il danno dell’oscurità di 1 per uccidere anche gli Stone Stackers. Ixtali Sentinel ci aiuterà moltissimo facendoci guadagnare della salute preziosa. Non hanno modo di rimuovere i tuoi campioni, quindi puoi giocarli tranquillamente. Cerca di rimuovere subito Bandle City Mayor o buona parte dei suoi pezzi costeranno 1 in meno.

Lurkers

Mulligan: Twisted Catalyzer, Stilted Robemaker, Conchologist

Brutto match con solo il 43% di win rate. Dobbiamo cercare di fare buoni scambi all’inizio e di potenziare in fretta oscurità. Puoi usare anche Veigar per potenziare oscurità ma fai attenzione a morte dal basso.  Usa Stress Defense su Rek’Sai prima che attacchi così che non salga di livello. In alternativa puoi usarlo anche per rendere inutile un Bonw Skewer. Ogni turno cerca di rimuovere i nemici così da impedirgli di sviluppare una board, se ci riesce vincere diventerà estremamente complicato.

Warlord Sivir

Mulligan: Twisted Catalyzer, Stilted Robemaker

Il nostro match up peggiore dall’inizio della stagione, anche dopo il nerf. Il win rate è solo del 39%. Il loro obbiettivo è sviluppare una folta board e potenziarla con una Sivir livellata. Non solo possono eliminare i nostri campioni con facilità, ma anche con oscurità potenziate, rimuovere i loro pezzi non sarà facile. Dobbiamo tentare di rimuovere i loro pezzi nei primi turni con scambi e rimozioni per poi eliminare Sivir attraverso un Vile Feast e oscurità. Senna qua può essere un valido alleato visto che genera oscurità e rende le nostre magie veloci.

Conclusione

Mi aspetto di vedere il Darkness Control nei tornei dove può effettivamente brillare. Costruirci una formazione attorno e poi bannare i mazzi giusti è un’ottima soluzione per chiudere con efficacia le partite.

Magari, coi prossimi nerf, diverrà un mazzo valido anche per il meta. Purtroppo però, ad oggi, i suoi match up sfavoriti bloccano la potenza grezza che questo mazzo detiene. E voi cosa ne pensate? Il mazzo emergerà davvero nella prossima stagione? Oppure rimarrà nell’ombra venendo usato solo nei tornei? Fatecelo sapere nei commenti.

Alla prossima guida.

Mazzi duelli | Top 3 deck più forti per raggiungere le 12 vittorie

Mazzi duelli | Top 3 deck più forti per raggiungere le 12 vittorie

Profilo di Moria
 WhatsApp

Nella modalità duelli, si sa, per vincere non basta soltanto la bravura personale ma occorre una certa dose di fortuna nel draftare il proprio mazzo con le carte giuste durante la scalata. I mazzi duelli devono essere costruiti con accuratezza e con consapevolezza della possibilità che le cose possono non andare come previsto.

Ma una buona costruzione del deck iniziale può aiutare a raggiungere le 12 vittorie con scioltezza. Ecco quindi 3 mazzi da costruire, utili per sconfiggere, uno dopo l’altro, gli avversari nella modalità duelli di Hearthstone.

Con la nuova espansione, “Rotta per la Città Sommersa“, in questa modalità, sono stati introdotti quattro nuovi eroi che combinano il potere di due eroi diversi, per ottenere una più ampia scelta nelle carte da poter inserire nel deck iniziale.

Si tratta dei nostri amati esploratori: Elise Cercastelle, Reno Jackson, Ser Pinnus e Brann Barbabronzea. Almeno uno di questi, sarà sempre possibile selezionarlo durante la scelta dell’eroe per cominciare la ricerca delle 12 vittorie.

Inoltre, l’aggiunta di Vandarr Piccatonante e Drek’Thar ha, definitivamente, ampliato la modalità e dato quel ventaglio di novità che tanto serviva.

Proprio perché la fortuna fa, di questa modalità, un elemento chiave, è molto difficile fare una classifica definitiva dei migliori mazzi ma vogliamo, comunque, evidenziare tre deck che meritano una visione particolare.

Ser Pinnus – Potenziamento – Ricognitore Esperto

La scelta dovrà ricadere sul potere eroe Potenziamento! (Power Up!) e sul tesoro distintivo Ricognitore Esperto (Sr. Scout).

Il mazzo si baserà, tutto e per tutto, sulla potenza degli scudi divini. Il potere eroe, infatti, permetterà di dare, ad un vostro minion, furia del vento e scudo divino.

Con un po’ di fortuna, dopo ogni partita, potrete selezionare bottini performanti e in linea con la struttura del vostro mazzo in modo da potenziare, ancora di più, i vostri servitori scudati.

 

CODICE MAZZO:
AAEBAa6aBQ+UD+oPxaEDx+ED++gD8/YDjfgDqvgDsLIEkrUE4bUE3rkEssEE2tME2tkEAAA=

Vanndar Piccatonante – Promozione! – Benedizioni Devote

La scelta dovrà ricadere sul potere eroe Promozione! (Promote) e sul tesoro distintivo Benedizioni Devote (Devout Blessings).

Il mazzo sarà interamente occupato dalla forza distruttrice dei draghi. Soprattutto nelle prime partite, quando i punti vita sono bassi e i mazzi poco riempiti, Kazakusan sarà l’arma vincente per eccellenza.

Con i giusti bottini ottenuti non ci saranno rivali e il mazzo diventerà opprimente e aggressivo. Il potere eroe darà una continua pressione all’avversario che, presto, si ritroverà senza risposte ai vostri draghi giganti.

 

CODICE MAZZO:
AAEBAa0GD8vmAt3MA97MA/TfA7CKBLqsBMisBISwBLLBBKTUBKXUBKnUBKrUBIekBYikBQAA

Drek’Thar – Potere degli Elementi – Dono del Cuore

La scelta dovrà ricadere sul potere eroe Potere degli Elementi (Harness the Elements) e sul tesoro distintivo Dono del Cuore (Gift of the Heart).

Il mazzo di Drek’Thar sarà, in pratica, un deck MidRange e avrà lo scopo di ridurre, il più possibile, il costo delle carte all’interno del proprio deck in modo da giocare i servitori più grossi prima del tempo, attraverso il proprio potere eroe.

L’inserimento di Zephrys il Grande aiuterà a gestire le prime fasi di gioco o come arma finale per chiudere la partita.

CODICE MAZZO:
AAEBAeeABQ+b6AL8owOPzgObzgOj0QOL5AOvgASwigSJiwSljQTanwSlrQSEsASNtQSywQQAAA==

Articoli correlati:

MSI 2022: i G2 sono definitivamente crollati

MSI 2022: i G2 sono definitivamente crollati

Profilo di Rios
 WhatsApp

G2 Esports, dopo un inizio scoppiettante in questo MSI 2022, non riescono più a vincere e si stanno accasciando su loro stessi. Nella giornata di oggi è arrivata anche un’altra sconfitta per mano dei T1, bravi nello sfruttare tutti gli errori dei propri avversari.

Per i campioni della LEC queste quattro sconfitte consecutive sono un disastro in piena regola, che li spinge sempre più giù nella classifica del rumble stage. Sembra che i ragazzi abbiano mollato a livello mentale, ed il coaching staff dovrà lavorare in questo senso per recuperarli.

Le prossime due partite saranno cruciali per la qualificazione, vista la continua rimonta del PSG Talon e degli Evil Geniuses.

Serie di sconfitte amara per i G2 nel MSI 2022

Crollo totale

Il re-match contro i T1 era fondamentale per i G2 Esports, che avevano bisogno di una vittoria per resettarsi mentalmente e riprendersi dopo una serie di sconfitte pesanti. Purtroppo le cose non sono andate secondo i piani, visto che la compagine europea ha perso ancora una volta.

Nonostante un inizio più che convincente, condito da diverse kill, Jankos e compagni hanno velocemente perso la presa sulla partita. Non sono riusciti a far fruttare quel vantaggio sul macro, perdendosi in un bicchiere d’acqua senza alcun motivo.

Preoccupa la situazione di Caps, totalmente smarrito rispetto a quanto visto nelle fasi precedenti di questo MSI 2022. Il midlaner danese non riesce ad essere utile al suo team, e spesso s’incarta in situazioni decisamente scomode. Continuare a pickare Leblanc in risposta ad Ahri sta inficiando le sue prestazioni, e la partita giocata contro i T1 è stata abbastanza indicativa in questo senso.

Dylan Falco ed il suo staff devono fare un grosso lavoro sulla testa di questi ragazzi, che devono assolutamente riprendersi in vista delle prossime partite cruciali per la qualificazione. I match contro Saigon Buffalo (già eliminati) ed Evil Geniuses saranno molto insidiosi. Inoltre, i campioni della LCS, stanno vivendo un periodo di forma straordinario che li ha portati a battere anche i T1 di Faker nella giornata odierna.

JGOD mostra la TOP10 dei migliori loadout di Warzone: tra le armi anche la KG M40!

JGOD mostra la TOP10 dei migliori loadout di Warzone: tra le armi anche la KG M40!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone Loadout – Il noto JGOD ha da poco svelato la sua nuova TOP10 inerente i migliori loadout al momento disponibili su Warzone, e ci sono diverse novità.

La prima e forse più interessante, è l’inserimento nella TOP della classe sperimentale dedicata all’AR di Vanguard KG M40. Quest’arma non ha mai particolarmente brillato nel meta di Warzone, ma sono ormai diversi giorni che svariati esperti manifestano il loro interesse per il fucile, JGOD su tutti.

Oltre all’accoppiata tra Volk e HDR, o ZRG e Milano come classi ibride sniper/supporto, l’analyst di Warzone pensa che siano almeno cinque le armi sicuramente eccellenti dell’armeria.

Stiamo parlando del Fara 83 (già consigliato anche in un altro speciale, vista la sua estrema semplicità di utilizzo) e MP40, del Vargo/Type 100, dell’Automaton/Armaguerra ed ovviamente della doppia coppia composta dalle sue armi “meta tier”.

Stiamo parlando dell’XM4/Owen e dell’STG44/Welgun, due fucili d’assalto e due SMG che attualmente occupano la prima posizione assoluta in quanto a competitività.

Non è semplice (o forse non è proprio possibile) determinare quale di queste sia la migliore in assoluto da usare su Warzone.

In generale comunque potremmo dire che rispetto all’STG, l’XM4 è sicuramente “meno semplice” da gestire, specialmente per il rinculo iniziale e sui tiri molto lunghi.

Tra l’Owen e la Welgun è invece quasi solo unicamente un discorso di feeling con l’arma, trattandosi di due SMG quasi identiche a livello competitivo.

Andiamo a vedere i dettagli di tutte queste classi. Vi auguriamo una buona consultazione ed un buon divertimento.

TOP10 LOADOUT Warzone by JGOD

warzone loadout Top10 Loadout di JGOD – STG44+Welgun
loadout Top10 Loadout di JGOD – XM4+Owen
automaton Top10 Loadout di JGOD – Automaton+Armaguerra
jgod Top10 Loadout di JGOD – Vargo+Type100
Top10 Loadout di JGOD – FARA83+MP40
Top10 Loadout di JGOD – VOLK+HDR
warzone loadout Top10 Loadout di JGOD – ZRG+Milano
warzone loadout Top10 Loadout di JGOD – KG M40
warzone loadout Loadout consigliato da JoeWo per Type100

Cosa ne pensate di queste versioni community? Quale di queste vi ha maggiormente colpito? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: