WoW, nuova lista di hotfix per Shadowlands e “not a bug list” per Classic

WoW, nuova lista di hotfix per Shadowlands e “not a bug list” per Classic

Profilo di Stak
 WhatsApp

No Bug Classic e Shadowlands – Ancora interventi e novità di bilanciamento su entrambe le versioni di World of Warcraft, con gli sviluppatori di Blizzard che sono stati impegnati a risolvere diversi bug ed a chiarire, per i giocatori di Classic, quelli che sono (e quelli che NON sono) i bug inerenti al nuovo raid di Naxxramas.

Partendo proprio dall’ultimo citato, i devs hanno chiarito che non è un bug il fatto che non vi siano teletrasporti (o altri metodi) per tornare ai piani inferiori di Naxxramas da Frostwyrm Lair, e che la cosa non cambierà anche entrando ed uscendo dal raid dato che una volta entrati nel portale principale dell’istanza verremo direttamente trasferiti proprio a Frostwyrm Lair.

Ecco quanto dichiarato sul forum ufficiale dal Quality Assurance Lead Aggrend:

Not a Bug List – Classic

Frostwyrm Lair

  • Once players have cleared all four wings and entered Frostwyrm Lair there is no teleporter or other method to return to the lower levels of Naxxramas.
    • This includes leaving the instance and returning, as you will be ported directly to Frostwyrm lair upon Entering Naxxramas once the portal has become activated.

 

Tra le varie modifiche che invece hanno riguardato la versione “retail” di World of Warcraft, ovvero quella in cui è attualmente attiva l’espansione Shadowlands, troviamo invece degli interventi che riguardano ancora le missioni e le Congreghe, ma anche Torghast e più specificatamente la classe del Paladino, che ha visto nerfato del 70% il danno del Punish the Guilty.

Inoltre, gli sviluppatori hanno segnalato di aver aumentato la difesa del Valfir the Unrelenting, mount che prima di poter essere inserita in collezione va prima conquistata sul campo. Tuttavia, riportando le ultime impressioni pubblicate all’interno della community, sembra che il buff al Valfir non abbia in nessun modo influenzato una sua maggiore resistenza.

Le note della patch

Allied Races

  • Bloodthirsty Vulpera no longer get lost on the return home to their camps after leaving the Arena.

Classes

  • Paladin
    • General
      • Punish the Guilty (Potency Conduit) damage has been reduced by 70%.

Creatures and NPCs

  • Valfir the Unrelenting has bolstered his defense, making oncoming attacks much less effective. Players that wish to take down the beast will first need to send anima to this location to unlock the key to Valfir’s demise.
  • Valfir the Unrelenting will no longer wander quite so far from his spawn.

Dungeons and Raids

  • Sanguine Depths
    • General Kaal
      • After rescuing Essence of Z’rali and before the final fight, General Kaal now removes her Evasive Mantle upon entering combat to alleviate an issue if she is pulled to her next position in the gauntlet early.

Items and Rewards

  • [With regional restarts] Battle for Azeroth Emissary quests and Paragon caches will have their gold rewards reduced to 10% of their current value when Shadowlands Season 1 begins in each region.
  • The Engineering device Disposable Spectrophasic Reanimator is now disposed upon use.
  • Fixed an issue where Forgemaster’s Crate and the Tailoring items, Lace Draperies and Excuisitely Woven Rug, could not be opened.
  • Scorched Crypt Keys will no longer drop if you already have one in your inventory.

Professions

  • Fixed an issue where some professions were able to learn the recipe Novice Crafter’s Mark before Crafter’s Mark 1.

Quests

  • Covenant Campaign
    • “Prove Your Worth” can now be obtained after clearing quests from a full quest log.
  • Covenant Campaign
    • Players will now be able to complete the Ember Court unlock questline even while the World Quest “Tea Tales” is active. Affected players should seek out Tubbins in the Ember Ward to accept the quest “Formal Refreshments” to continue.
  • Oribos, the Eternal City
    • Highlord Bolvar Fordragon and Taelia Fordragon have leveled up on their listening skills and no longer talk over one another after the “A Glimpse into Darkness” quest cinematic has ended.
  • Bastion
    • Players who pass through Oribos, the Eternal City, and have an extra Broken Kyrian Flute in their bags that they cannot get rid of, should be taken care of thanks to an undisclosed Broker contact in the area.
  • Ardenweald
    • The location of Marasmius is now shown on the map for completing the daily quest “Glittering Gritty Goodness.”

The Maw: Eye of the Jailer

  • Daily and weekly quests within the Maw can no longer be held beyond the day or week in which they were picked up by the player.

Torghast, Tower of the Damned

  • Flame Vents and Soul Emanation traps now trigger less frequently and have slightly larger areas of effect.
  • Rogue
    • Anima Powers
      • First Steps now correctly increases the damage of Subtlety’s Secret Technique (Talent).
  • Warrior
    • Anima Powers
      • New Anima Power: Notched Axe Head (Rare) – Gain the Victorious effect every 20 seconds, allowing the use of Victory Rush (or Impending Victory, when talented).
      • New Anima Power: Tarnished Medallion (Uncommon) – Berserker Rage restores 5% health instantly, and every 3 seconds.

World Quests

  • Nasho is now less distracted when rushing into the Forgotten Forge to stop Specialist Entra during the world quest “Forged in Secret.”
  • The teapot for “Tea Tales: Gubbins and Tubbins” is now easier to see.
  • Fixed an issue during the Bastion World Quest “Centurions, Assemble!” where the Steward Mechanic ability would fail to heal the player’s chosen centurion.
  • Players should no longer be able to get into a state where they are unable to pick up dredgers in the “Dirty Job: Wood Work” and “Dirty Job: Demolition Detail” world quests.

 

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

Profilo di Stak
 WhatsApp

Orda Sepulcher – Durante la scorsa settimana si è finalmente andato a concludere il ranking Top100 delle gilde orda su Sepulcher of the First Ones.

Infatti, grazie alle ultime kill ottenute lo scorso 10 Maggio dagli americani di HC e Unity, e dagli europei di Pure e Экзекьют, si è andata a comporre la Hall of Fame ufficiale per quest’altra incredibile corsa al Progress.

Ricordiamo che la vittoria è andata agli Echo, seguiti dai Method, gli Skyline, gli SK Pieces ed i Liquid, con ben altre 4 gilde cinesi a seguire all’interno della top10.

Decisamente peggiore la situazione dell’Alleanza, con la Hall of Fame che al momento riporta solamente 12 organizzazioni in tutto il mondo. La prima di queste, i cinesi 绝世, sono riusciti ad abbattere la versione mitica del Jailer solamente l’11 di Aprile, a quasi un mese di distanza dalla World First Kill ottenuta sul medesimo boss dagli Echo.

L’aspetto più interessante da notare in questo caso, è che la maggioranza delle gilde Alleanza sono asiatiche, e che solamente una di queste, gli Honolulu di Sylvanas, gioca dall’Europa.

Andiamo a vedere tutti i dettagli con la Hall of Fame completa dell’Orda:

Clicca qui o l’immagine in basso, per accedere al ranking completo con i nomi di tutte e 100 le gilde che hanno concluso Sepulcher of the First Ones.

 

Il punto sul progress italiano

Per quanto riguarda la situazione delle org impegnate su Sepulcher, si segnala che gli Unreal di Nemesis si trovano al momento a 10/11, e da poco hanno iniziato il loro progress sul Jailer mitico.

Questa l’attuale Top10:

# Gilda/Server Progress
1 10/11 M
2 7/11 M
3 7/11 M
4 7/11 M
5 7/11 M
6 7/11 M
7 7/11 M
8 6/11 M
9 6/11 M
10 5/11 M

Cosa ne pensate di questa situazione community? Avreste mai immaginato una tale “emorragia” di gilde Alleanza nella scena occidentale di World of Warcrft?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

Profilo di Stak
 WhatsApp

World First Sunwell Plateau – Straordinario risultato ottenuto da una gilda di un server cinese su World of Warcraft Classic!

Stiamo parlando degli Old School, gilda cinese dell’Orda che è riuscita in una manciata di minuti a completare il “nuovo” raid di Sunwell Plateau.

Pensate che per l’abbattimento di tutti i boss, compreso Kil’jaeden, è stato ottenuto in poco più di 50 minuti totali!

La run, che potrete trovare su Twitch cliccando qui, ha visto gli Old School avere la meglio su più di 100 gilde, che sono già riuscite ad ottenere il medesimo risultato.

Al momento sono poco meno di 150 le organizzazioni che sono riuscite a superare Kil’jaeden, con gli Avatar, i PROGRESS ed i WELCOME (tutte gilde Alleanza) che hanno concluso Sunwell a pochi minuti di distanza.

Gilde impegnate nella World First: anche i Midwinter salutano la scena! 

Dopo le notizie non positive giunte da casa SK Gaming sembra che anche un’altra storica protagonista delle World First si appresta ad appendere mouse e tastiera al chiodo.

La gilda è quella dei Midwinter, storica realtà nordamericana protagonista di tutti i raid di questi ultimi anni. Detentori di svariate World First come quella su Wrathion, su Maut o su Ursoc, i Midwinter hanno annunciato  con un triste post su Twitter lo scioglimento ufficiale del loro avventura.

Ecco il post:

Cosa ne pensate di questa vicenda community? Quella dei Midwinter è secondo voi una situazione isolata? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Una situazione problematica si è verificata questa notte sui server di Blizzard ed ha portato grosse difficoltà a tutti i giocatori del server americano. Si tratta di un attacco DDoS che ha paralizzato i servizi dell’azienda di Irvine nel Nuovo Continente.

Per i meno avvezzi alla terminologia informatica, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono pratiche informatiche (di hacker) in grado di affollare i server delle aziende con un elevatissimo traffico di dati limitando o paralizzando del tutto i normali servizi.

Potete immaginare come questa pratica abbiamo interrotto il normale afflusso di dati sulla piattaforma Battle.Net. Il problema, però, è stato limitato solamente sul server americano, ma ha comunque provocato una marea di disservizi a migliaia di giocatori.

Molti soffrivano enorme latenza, mentre molti altri sono stati disconnessi senza possibilità di rientrare nei loro giochi preferiti per almeno un’ora, quando Blizzard ha annunciato di aver risolto il problema dell’attacco DDoS ed ha richiesto di riprovare a rientrare in game.

Per almeno un’altra ora, però, i giocatori hanno avuto problemi. Ma pian piano le cose sembrano esser rientrate e tutti i servizi ripartiti con la solita regolarità. Non si conoscono ancora i motivi di questo attacco DDoS, evento che non accade con frequenza elevata

Il tweet ufficiale

Che ne pensate di questa situazione? Avete avuto problemi sul server americano per l’attacco DDoS a Blizzard? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati: