stone legion

WoW, gli ultimi fix per Ikras il Divoratore e Stone Legion Generals

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

I devs di World of Warcraft hanno presentato questa mattina una nuova tornata di hotfix e di interventi destinati a svariati contenuti endgame, tra cui anche il Castello di Narthia.

Procedendo con ordine, dobbiamo prima di tutto riportare un intervento per gli oggetti, con la Pustola Schiumante creata dal monile Melma Infinitamente Divisibile che ora attacca il Gran Supervisore Berillia nelle Profondità Sanguigne, ma anche per la Fauce, in cui è stato risolto un problema per il quale Ikras il Divoratore non poteva essere attaccato dopo essere stato portato sul ponte degli Antri delle Bestie.

A questi fix si sono poi andati ad aggiungere quelli della scorsa notte, destinati alla Congrega dei Necrolord e per l’encounter degli Stone Legion Generals del Castello. Per quanto riguarda la Congrega, i devs hanno fixato un bug che non permetteva la progressione ai giocatori che avevano scelto di switchare i propri personaggi con i Necrolord; mentre tra gli interventi per i Generali, si segnalano un fix all’Heart Rend ed al corretto numero di giocatori che l’abilità targhetterà da ora in avanti (in modalità Normal ed Heroic), ma anche al Generale Grashaal che ora non casterà più il suo Seismic Upheaval con prima spell nella fase finale in modalità mitica.

Ecco tutti i dettagli:

Covenants

  • Necrolord
    • Characters who switched to the Necrolord covenant and became stuck in progression should now be able to proceed once again.

Dungeons and Raids

  • Castle Nathria
    • Stone Legion Generals
      • Fixed an issue where Heart Rend was not targeting the correct number of players in 10 to 30-member raid sizes on Normal and Heroic difficulties.
      • General Grashaal will no longer cast Seismic Upheaval as his first spell in the final phase of Mythic difficulty.

 

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701