WoW: esperienza ridotta se si è in party con un livello 120

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Attraverso un tweet recentemente pubblicato dalla pagina Warcraft Secrets è stato svelato che il bonus all’esperienza subirà un netto cambiamento quando nel party si trovano dei personaggi al level cap.

Tra i vari motivi che avranno spinto i devs in questa direzione, vi è sicuramente l’intenzione di ridurre la portata del fenomeno del “Dungeon Boosting“, attraverso il quale i giocatori con i personaggi ad un livello inferiore possono accumulare grandi quantità di esperienza semplicemente “seguendo” il pg al 120 presente con loro nel party.

Un personaggio al 120 distrugge con estrema facilità i mob ed i boss di livello più basso che si possono incontrare nelle zone generiche di Azeroth o in alcuni dungeon, e questo in qualche modo “falsa” e velocizza quel percorso che porterà ogni personaggio al level cap.
Il fenomeno in questione è stato poi anche protagonista su Freehold e sull’Island Expeditions dove effettivamente il farming dei mob regalava un quantitativo evidentemente eccessivo di esperienza.

Con la patch 8.2 del PTR (in uscita sul live tra circa 3 settimane) l’esperienza proveniente dal completamento delle missioni, e dall’uccisione dei mob e dei boss delle istanze, verrà quindi diminuita del 95% se nel party si trova un personaggio di livello 120, andando sostanzialmente a rendere inutile qualsiasi tipo di “Dungeon Boosting” o di fenomeno simile.

Cosa ne pensate di questa modifica? Siete favorevoli o contrari alle “dimissioni” di una delle pratiche più diffuse e celebri della storia di World of Warcraft?

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.