WoW Classic: annunciati dei cambiamenti per Alterac Valley!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Con un nuovo post pubblicato sul forum ufficiale di World of Warcraft Classic, il Community Manager Kaivax ha annunciato alcuni interessantissimi cambiamenti che riguarderanno presto la mappa di Alterac Valley.

Questa celebre zona di Azeroth riceverà presto degli aggiornamenti che dovrebbero porre finalmente fine a diverse spiacevoli situazioni che hanno riguardato Alterac Valley, come il fenomeno del camping, per il quale i giocatori restano fermi nelle zone iniziali senza preoccuparsi troppo delle attività circostanti, o come il fatto che da oggi in poi il limite di giocatori che possono mettersi in coda insieme per i battlegrounds è diventato di 5.

I devs stanno inoltre per pubblicare un fix per il limite minimo di giocatori, per squadra, per far partire una sfida e con un prossimo aggiornamento, sicuramente successivo al reset settimanale dei raid, diminuiranno dal 25% al 10% l’esperienza “persa” dopo le kill ripetute…andiamo a vedere come.

Fin quando il PVP di WOW Classic era da intendersi unicamente come “World PVP” per ogni kill ripetuta su di uno stesso giocatore c’era da considerare la perdita del 25% dell’esperienza guadagnata, cosi da evitare situazioni per le quali ad un giocatore conveniva effettivamente dare la caccia sempre allo stesso malcapitato.

Ora che il PVP si è spostato nei Battlegrounds anche su WoW Classic, ed essendoci quindi quindi una maggiore probabilità di scontrarsi ripetutamente con le stesse persone, i devs hanno scelto di diminuire l’esperienza “persa” per le kill ripetute solamente del 10%.

Di seguito andiamo quindi a vedere tutti i cambiamenti in questione, augurandovi una buona consultazione ed un buon divertimento.

Il post sul forum

We’ve prepared a collection of improvements that we’re going to make to Alterac Valley in WoW Classic over the next few days. Our goal is to make surgical adjustments that address some of the more prominent pain points and unfortunate behaviors, without cracking open the substance of the battleground.

As Soon As Possible

We’re working on a hotfix that will go live soon that will make honorless targets unlootable. This is intended to further discourage camping the starting caves as an efficient activity.

With Scheduled Weekly Maintenance

Several concurrent adjustments should positively affect the initial state of each instance of Alterac Valley:

  • Alterac Valley will now allow parties of up to 5 players to queue together. When a party queues together, they will be placed into the same battleground.
  • There will no longer be a number in the name of the battleground in the “Join Battle” screen.
  • We’re fixing a setting that allowed the battleground to start with as few as 20 players on a team.

Soon After the Weekly Honor and Raid Reset

In WoW Classic (and original WoW), players who get fewer than 15 kills aren’t given any rank progress, and are given a standing amongst other players who had fewer than 15 kills. This standing is ignored and causes confusion, so it will no longer be displayed.

Finally, we’re updating the calculation of diminishing returns to match patch 1.12 of original WoW. When WoW Classic first launched the Honor System, we made the decision to decrease Honor by 25% per repeated kill. With world PvP being the only option for obtaining Honor at that time, this made sense. Now, PvP has primarly moved to battlegrounds where repetitious engagements can happen with much greater frequency. Starting next week, Honor will now decrease by 10% per repeated kill in both battlegrounds and world PvP.


WoW Classic: annunciati dei cambiamenti per Alterac Valley!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701