World of Warcraft: Blizzard annuncia una nuova mount, nuovi hotfix e vari aggiornamenti

World of Warcraft: Blizzard annuncia una nuova mount, nuovi hotfix e vari aggiornamenti

Profilo di Stak
 WhatsApp

Nuova Mount – Un Mercoledì carico di novità per World of Warcraft, con gli sviluppatori di Blizzard che hanno rilasciato sia alcuni aggiornamenti sul fronte dei contenuti, sia altri relativi più agli aspetti tecnici ed agli hotfix.

Iniziando dai nuovi contenuti, vediamo che per celebrare l’imminente inizio dell’Anno del Bue Blizzard ha deciso di pubblicare la nuova mount Yun il Fortunato, un bue alato (l’anno che seguirà l’Anno del Topo è proprio l’Anno del Bue, ndr) che sarà disponibile in modo gratuito per tutti quelli che acquisteranno un abbonamento semestrale su WoW, o acquistandolo singolarmente sullo shop.

Per quanto riguarda gli aggiornamenti dal lato tecnico, si segnalano quali sono i Legendary Powers disponibili dalle due ali settimanali di Torghast (che troverete in una lista poco sotto) ed i nuovi hotfix quotidiani.
La nuova tornata di interventi ha infatti colpito il Cavaliere della Morte, al Cacciatore ed al Sacerdote Ombra (per cui ora la Cura d’Ombra applica correttamente il suo effetto di danno periodico sugli alleati), ma anche le Congreghe ed alcuni bilanciamenti per le Incursioni e per le Spedizioni mitiche con le chiavi del potere (poco sotto troverete tutti i dettagli in italiano).

Legendary Powers ottenibili dall’ala di Torghast Fracture Chambers

Legendary Powers ottenibili dall’ala di Torghast Soulforges

Ecco di seguito tutti i dettagli pubblicati ufficialmente sul sito Blizz:

Classi

  • Cavaliere della Morte
    • Il beneficio fornito da Mostruosità Frenetica (effetto del leggendario) non rimane più attivo se il personaggio rimuove il leggendario dall’equipaggiamento.
  • Cacciatore
    • La portata di Vantaggio del Tiratore (Condotto) è stata aggiornata per essere in linea con quella di Marchio del Cacciatore.
  • Sacerdote
    • Ombra
      • Cura d’Ombra ora applica correttamente il suo effetto di danno periodico sugli alleati.

Congreghe

  • Bastione
    • Risolto un problema per il quale la missione “Lo Specchio dell’Anima Misterioso” non poteva essere consegnata dai personaggi che avevano completato la campagna dei Kyrian.
  • Silfi della Notte
    • Voce Rassicurante di Plasmasogni (Vincolo dell’Anima) ora può essere rimosso da Manto d’Ombra.

Spedizioni e incursioni

  • Spedizioni mitiche con Chiavi del Potere
    • [In seguito al reset settimanale] I boss ora ottengono un aumento di Salute del 30% quando il modificatore Tirannia è attivo (invece del 40%).
    • I danni subiti dal modificatore Atrocità ora riducono la durata dell’effetto periodico dannoso di Cura d’Ombra sull’alleato.
  • Aldilà
    • [In seguito al reset settimanale] Danni in mischia del Cliente Senza Testa ridotti del 40% e danni di Scarica ridotti del 33%.
    • [In seguito al reset settimanale] Danni di Fauci Metalliche di B.4U-B.4U ridotti del 33% e B4U ora sceglie i bersagli non difensori come priorità.
    • [In seguito al reset settimanale] Danni in mischia del Calcamorte Atal’ai ridotti del 25% e Ferita Zampillante viene lanciata meno frequentemente.
  • Nebbie di Tirna Falcis
    • [In seguito al reset settimanale] Danni di Scissione dell’Anima del Fendianime Drust ridotti del 40%.
  • Piagafunesta
    • [In seguito al reset settimanale] Danni di Artigli Corrosi del Graffioputrido Marcescente ridotti del 50%.
    • I Trivellapiaga Manomessi ora lanciano Muco Miserabile meno frequentemente.
  • Profondità Sanguigne
    • [In seguito al reset settimanale] Danni iniziali di Taglio Squartante della Sentinella della Sala ridotti del 50%.
    • [In seguito al reset settimanale] I Ghoul Furiosi ora lanciano Artigli d’Ombra meno frequentemente.
    • [In seguito al reset settimanale] Contusione ora viene lanciata meno frequentemente e i danni del Bruto Insaziabile sono stati ridotti del 21%.
  • Guglie dell’Ascensione
    • [In seguito al reset settimanale] I Dragoni dell’Etere in Picchiata lanciano Veleno Insidioso meno frequentemente.
    • [In seguito al reset settimanale] Tempo di lancio di Sferzata Oscura dei Kyrian Indegni aumentato a 2 secondi (invece di 1,5 secondi).
  • Scia Necrotica
    • [In seguito al reset settimanale] Danni da sanguinamento di Scorticaossa del Trinciaossa di Zolramus ridotti del 70% e durata ridotta a 10 secondi (invece di 20 secondi).
    • [In seguito al reset settimanale] Risolto un problema per il quale i danni da sanguinamento di Scorticaossa del Trinciaossa di Zolramus venivano ridotti dall’armatura.
    • [In seguito al reset settimanale] Predone Scheletrico ora lancia Fendente Terribile meno frequentemente.
  • Teatro del Dolore
    • [In seguito al reset settimanale] Danni di Assalto Feroce del Contendente Inflessibile ridotti del 20%.
    • [In seguito al reset settimanale] I Coscritti Ossificati ora lanciano Taglio Crudele meno frequentemente.
      • Nota degli sviluppatori: abbiamo notato che nelle spedizioni Mitiche+ i difensori si sentivano costretti a passare la maggior parte del tempo a correre piuttosto che a difendere, come invece avremmo voluto. Nel tentativo di risolvere questo problema, abbiamo deciso di ridurre i danni inflitti ai difensori di diversi mostri che si sono dimostrati troppo potenti.

Missioni mondiali

  • Risolto un problema durante la missione mondiale del Bastione “Scuola di volo: in alto e via!” per il quale un singolo fiore poteva causare salti multipli.

 

Anteprima Nuova Mount

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

Profilo di Stak
 WhatsApp

Orda Sepulcher – Durante la scorsa settimana si è finalmente andato a concludere il ranking Top100 delle gilde orda su Sepulcher of the First Ones.

Infatti, grazie alle ultime kill ottenute lo scorso 10 Maggio dagli americani di HC e Unity, e dagli europei di Pure e Экзекьют, si è andata a comporre la Hall of Fame ufficiale per quest’altra incredibile corsa al Progress.

Ricordiamo che la vittoria è andata agli Echo, seguiti dai Method, gli Skyline, gli SK Pieces ed i Liquid, con ben altre 4 gilde cinesi a seguire all’interno della top10.

Decisamente peggiore la situazione dell’Alleanza, con la Hall of Fame che al momento riporta solamente 12 organizzazioni in tutto il mondo. La prima di queste, i cinesi 绝世, sono riusciti ad abbattere la versione mitica del Jailer solamente l’11 di Aprile, a quasi un mese di distanza dalla World First Kill ottenuta sul medesimo boss dagli Echo.

L’aspetto più interessante da notare in questo caso, è che la maggioranza delle gilde Alleanza sono asiatiche, e che solamente una di queste, gli Honolulu di Sylvanas, gioca dall’Europa.

Andiamo a vedere tutti i dettagli con la Hall of Fame completa dell’Orda:

Clicca qui o l’immagine in basso, per accedere al ranking completo con i nomi di tutte e 100 le gilde che hanno concluso Sepulcher of the First Ones.

 

Il punto sul progress italiano

Per quanto riguarda la situazione delle org impegnate su Sepulcher, si segnala che gli Unreal di Nemesis si trovano al momento a 10/11, e da poco hanno iniziato il loro progress sul Jailer mitico.

Questa l’attuale Top10:

# Gilda/Server Progress
1 10/11 M
2 7/11 M
3 7/11 M
4 7/11 M
5 7/11 M
6 7/11 M
7 7/11 M
8 6/11 M
9 6/11 M
10 5/11 M

Cosa ne pensate di questa situazione community? Avreste mai immaginato una tale “emorragia” di gilde Alleanza nella scena occidentale di World of Warcrft?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

Profilo di Stak
 WhatsApp

World First Sunwell Plateau – Straordinario risultato ottenuto da una gilda di un server cinese su World of Warcraft Classic!

Stiamo parlando degli Old School, gilda cinese dell’Orda che è riuscita in una manciata di minuti a completare il “nuovo” raid di Sunwell Plateau.

Pensate che per l’abbattimento di tutti i boss, compreso Kil’jaeden, è stato ottenuto in poco più di 50 minuti totali!

La run, che potrete trovare su Twitch cliccando qui, ha visto gli Old School avere la meglio su più di 100 gilde, che sono già riuscite ad ottenere il medesimo risultato.

Al momento sono poco meno di 150 le organizzazioni che sono riuscite a superare Kil’jaeden, con gli Avatar, i PROGRESS ed i WELCOME (tutte gilde Alleanza) che hanno concluso Sunwell a pochi minuti di distanza.

Gilde impegnate nella World First: anche i Midwinter salutano la scena! 

Dopo le notizie non positive giunte da casa SK Gaming sembra che anche un’altra storica protagonista delle World First si appresta ad appendere mouse e tastiera al chiodo.

La gilda è quella dei Midwinter, storica realtà nordamericana protagonista di tutti i raid di questi ultimi anni. Detentori di svariate World First come quella su Wrathion, su Maut o su Ursoc, i Midwinter hanno annunciato  con un triste post su Twitter lo scioglimento ufficiale del loro avventura.

Ecco il post:

Cosa ne pensate di questa vicenda community? Quella dei Midwinter è secondo voi una situazione isolata? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Una situazione problematica si è verificata questa notte sui server di Blizzard ed ha portato grosse difficoltà a tutti i giocatori del server americano. Si tratta di un attacco DDoS che ha paralizzato i servizi dell’azienda di Irvine nel Nuovo Continente.

Per i meno avvezzi alla terminologia informatica, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono pratiche informatiche (di hacker) in grado di affollare i server delle aziende con un elevatissimo traffico di dati limitando o paralizzando del tutto i normali servizi.

Potete immaginare come questa pratica abbiamo interrotto il normale afflusso di dati sulla piattaforma Battle.Net. Il problema, però, è stato limitato solamente sul server americano, ma ha comunque provocato una marea di disservizi a migliaia di giocatori.

Molti soffrivano enorme latenza, mentre molti altri sono stati disconnessi senza possibilità di rientrare nei loro giochi preferiti per almeno un’ora, quando Blizzard ha annunciato di aver risolto il problema dell’attacco DDoS ed ha richiesto di riprovare a rientrare in game.

Per almeno un’altra ora, però, i giocatori hanno avuto problemi. Ma pian piano le cose sembrano esser rientrate e tutti i servizi ripartiti con la solita regolarità. Non si conoscono ancora i motivi di questo attacco DDoS, evento che non accade con frequenza elevata

Il tweet ufficiale

Che ne pensate di questa situazione? Avete avuto problemi sul server americano per l’attacco DDoS a Blizzard? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati: