WoD Villain Spotlight : Manonera

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Manonera  detto “il Distruttore”, fu il primo capo dell‘Orda degli Orchi.
Originariamente era un cavalcalupi della Sythegore Arm e successivamente divenne capo del clan Roccianera.
Considerato uno dei più rispettati guerrieri dell’Orda, nonostante il grande genio tattico e l’evidente abilità di guerriero, fu manipolato da Gul’dan il quale lo convinse della necessità di formare il Concilio dell’Ombra.
Gli sciamani del clan Roccianera furono i primi a divenire stregoni  e lui venne nominato Signore della Guerra dagli altri clan con una certa rapidità.
Era fermamente convinto della necessità di distruggere i draenei, e fece costruire la Cittadella del Fuoco Infernale.

I suoi figli Rend, Maim e Griselda (avuti dalla compagna Urukal) furono i primi a subire la crescita accelerata degli stregoni voluta da Gul’dan, passando da bambini ad adolescenti nel giro di minuti
Rend e Maim bevvero il sangue di Mannoroth dopo il padre, ma a Griselda fu vietato.
Ciò fece nascere il sentimento di odio profondo di Griselda nei confronti di suo padre, che la spinse ad allearsi con l’ogre Turok, che divenne anche suo amante. Manonera successivamente ordinò l’uccisione di entrambi.

Manonera condusse vittoriosamente l’Orda contro le città umane, grazie all’aiuto degli stregoni, degli ogre e di Orgrim Martelfato, suo secondo in comando; tuttavia non si rese mai conto che Gul’dan manipolava ogni sua azione, rendendolo di fatto una marionetta del Concilio dell’Ombra.

Orgrim aveva invece capito la situazione e così, dopo la caduta di Roccavento, sfidò Manonera a duello e lo uccise, prendendo il suo posto, e rovesciò il Concilio, divenendo l’unico vero signore dell’Orda.
I figli di Manonera, Rend e Maim, lasciarono il clan Roccianera e fondarono il clan Black Tooth Grin.

In Warlords of Draenor, Manonera è ancora vivo e piu’ cattivo che mai! Lo affronteremo nel suo territorio : Gorgrond, patria del Clan Roccianera
E’ stata mostrata anche la sua figura in game che vi riportiamo qui sotto :

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701