WoD Villain Spotlight : Gul’Dan

WoD Villain Spotlight : Gul’Dan

Profilo di Anthrax
 WhatsApp

Il giovane ed ambizioso apprendista orco nacque nell’allora paradisiaco mondo di Draenor e divenne apprendista dell’all’epoca saggio Ner’zhul, che lo educò alla nobile magia sciamanica orchesca.
Quando il malvagio demone Kil’jaeden cercò di distruggere Draenor rendendo gli orchi una razza spietata (scopo di Kil’jaeden era quello di lanciare gli Orchi alla conquista di Azeroth, in modo da indebolire la sua gente in previsione dell’attacco dei suoi demoni) tentò dapprima di corrompere Ner’zhul, ed alla resistenza di esso volse gli occhi a Gul’dan.
Il giovane sciamano consegnò il maestro a Kil’jaeden ed apprese i segreti dell’empia magia demoniaca, facendo crescere il suo potere di giorno in giorno e formando il Concilio dell’Ombra, una setta che controllava gli orchi per portare a compimento il piano di Sargeras (il signore di Kil’jaeden, colui che era dietro a tutte le mosse di quest’ultimo).
Esigendo un ulteriore prova della sua lealtà, Kil’jaeden fece evocare a Gul’dan uno dei demoni più potenti; Mannoroth, il re dei signori delle fosse.
In seguito, durante la Seconda Guerra, dedicandosi allo studio di antichi testi che aveva trovato su Azeroth, Gul’dan scoprì l’esistenza di un potentissimo manufatto, l’Occhio di Sargeras, custodito in una delle isole circostanti il Maelstrom, nella misteriosa Tomba di Sargeras; dopo aver deciso quindi di dissociarsi da Kil’jaeden, l’orco guidò una spedizione nella cripta.
Ma Gul’dan pagò caro il prezzo del suo orgoglio: centinaia di Demoni lì nascosti attaccarono lui e i seguaci che l’avevano seguito. Nella battaglia che seguì, i seguaci di Gul’dan vennero massacrati e lo stesso orco, ferito a morte, fuggì nelle cripte scrivendo, mentre si addentrava, un resoconto dell’avventura nella Tomba sui muri (in lingua runica).
Morì lì, cadendo fra i corpi dei demoni che egli stesso aveva distrutto, avendoli attaccati con tutto il potere rimastogli in un ultimo impeto di autoconservazione.

Curiosità : Il Teschio di Gul’Dan canalizza una quantità mostruosa di potere demoniaco. Fu usato da Ner’zhul per aprire dei varchi mensionali e da Kadghar per chiudere il Portale Oscuro; Trovato da Illidan, gli permise di acquisire poteri sovraumani

Il teschio di Gul’Dan

 

In Warlords of Draenor, non si sà ancora che ruolo avrà Gul’Dan ; alcuni pensano che potrà ricoprire addirittura un ruolo simile a quello di Irathion in Mists of Pandaria.

World of Warcraft Classic: Deathwing torna su Azeroth!

World of Warcraft Classic: Deathwing torna su Azeroth!

Profilo di Stak
21/05/2024 19:16 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Azeroth trema mentre Deathwing sorvola il mondo lasciando una scia di cambiamenti radicali al suo passaggio.

Cataclysm Classic è ora disponibile e apre le porte a nuova era per WoW Classic con un’esperienza di progressione migliorata, nuove razze, missioni e molto altro.

Di seguito le novità che i giocatori e le giocatrici troveranno in Cataclysm Classic:

Cambiamenti al mondo esterno

  • I cambiamenti permanenti provocati al paesaggio di Azeroth dalla devastante fuga di Deathwing da Deepholm.
  • Sei nuove zone attendono i giocatori nel loro viaggio verso il nuovo livello massimo di 85.

Nuove razze: Worgen e Goblin

  • Sarà possibile giocare nei panni degli enigmatici e feroci Worgen, abitanti di Gilneas maledetti che hanno imparato a controllare i propri istinti e si sono schierati con l’Alleanza.
  • I giocatori dovranno aiutare il Bilgewater Cartel dei Goblin, che cercano una nuova casa nell’Orda dopo la distruzione dell’isola che era la loro casa a opera di Deathwing.

Nuova professione: Archeologia

  • Archeologia permette a giocatori e giocatrici di scavare in tutta Azeroth per scoprire notizie sulla storia delle razze del passato, ottenendo nel frattempo preziose ricompense.

Qualche cambiamento (#somechanges):

  • In Cataclysm Classic verranno implementate alcune funzionalità non disponibili nella versione originale pubblicata nel 2010:
  • Progressione di livello migliorata: con un ritmo più serrato nell’uscita degli aggiornamenti, verrà data ai personaggi la possibilità di affrontarne i contenuti più rapidamente.
  • Interfaccia aggiornata delle Collections: introdotto per la prima volta in Wrath Classic, ora il nuovo sistema delle trasmogrificazioni sarà gestibile a livello di account.

Cosa ne pensate di questa importante novità community? Siete pronti per l’attesissimo “round 2 ” contro Deathwing?

Articoli correlati: 

World of Warcraft: “le 3 espansioni della The Worldsoul Saga sono già in sviluppo”

World of Warcraft: “le 3 espansioni della The Worldsoul Saga sono già in sviluppo”

Profilo di Stak
29/04/2024 19:00 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Attraverso una serie di dichiarazioni condivise con alcuni media internazionali, gli sviluppatori di World of Warcraft hanno fornito alcuni dettagli inerenti il nuovo ciclo di espansioni che inizierà proprio nel corso del 2024.

La prossima espansione The War Within sarà infatti la prima di 3 espansioni facenti parte della The Worldsoul Saga… Ed a questa si andranno presto ad aggiungere anche l’espansione numero “12”  chiamata “Midnight“, ed anche l’espansione numero 13, chiamata “The Lost Titan“.

L’aspetto più interessante, è che tutte e 3 le espansioni sono al momento in “fase di sviluppo” in quel di Blizzard.

A fornirci questa conferma è direttamente il Vice Presidente di World of Warcraft Holly Longdale, che a Dexerto ha svelato parte della roadmap relativa alle 3 nuove espansioni.

Tutte le espansioni di World of Warcraft – The Worldsoul Saga sono in fase di sviluppo

Lo sviluppo di The War Within terminerà quest’anno. Ma anche l’espansione 12, Midnight, è in fase di sviluppo, anche se ovviamente in una fase diversa da The War Within. Poi ci sarà l’espansione numero 13, ovvero The Lost Titan, anch’esso in fase di sviluppo in una delle fasi iniziali.” ha spiegato Holly Longdale, che ha poi proseguito…

Avere pianificata la storia con così tanto anticipo ci offre molte opportunità. Vogliamo inoltre assicurarci che ci siano fili di collegamento tra tutte le espansioni.  Stiamo anche cercando di distribuire le nostre espansioni più velocemente di quanto abbiamo mai fatto allo stesso tempo, motivo per cui abbiamo uno sviluppo parallelo.” ha quindi concluso Longdale.

Cosa ne pensate di questo sistema di sviluppo “parallelo” per le espansioni di WoW? E soprattutto, cosa dice la community riguardo al fatto che ci sarà molto meno “tempo” del solito tra l’uscita di un’espansione e l’altra?

Fatecelo sapere nei commenti, la discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

World of Warcraft “The War Within”: scoperta la nuova razza degli Harronir

World of Warcraft “The War Within”: scoperta la nuova razza degli Harronir

Profilo di Stak
29/04/2024 18:48 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

I leaker di World of Warcraft hanno identificato almeno una interessantissima novità ancora non annunciata, che potrebbe riguardare molto da vicino l’espansione The War Within.

Dopo il rilascio ufficiale della fase di Alpha test della nuova espansione, i dataminer hanno infatti trovato tantissimi file che riguardano il prossimo capitolo di WoW, di cui però ancora non abbiamo ricevuto alcuna informazione ufficiale.

In particolare, sembra che con The War Within i giocatori potranno godere di una nuova razza giocabile, probabilmente della fazione Alleanza, chiamata Harronir.

I dataminer hanno trovato moltissimi file dedicati agli Harronir, la maggior parte dei quali sembrano inerenti il livello di personalizzazione dei personaggi. L’ampia personalizzazione ha quindi portato a credere che l’Harronir potrebbe essere una razza giocabile, che Blizzard non ha ancora annunciato.

L’anteprima degli Harronir di The War Within – World of Warcraft 

nuova razza warcraft within

Sempre i leaker di WoWhead hanno inoltre ipotizzato che i giocatori incontreranno gli Harronir in zone di livello superiore. Questa conclusione deriva dal fatto che la razza vanta elementi di design che richiamano personaggi del calibro di Elfi, Troll e Venthyr.

Inoltre, il datamine ha rivelato un quest item (un oggetto utile per finire una missione) chiamato Hannan’s Scythe, la cui descrizione si riferisce all’oggetto come ad un’arma in grado di “assorbire il potere della natura per riutilizzarlo“.

Continueremo a monitorare la situazione di The War Within, in attesa di scoprire se gli Harronir rappresenteranno una nuova razza giocabile su World of Warcraft. Voi cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: