WoD : Saluti dall’Alpha!

WoD : Saluti dall’Alpha!

Profilo di Anthrax
 WhatsApp

Il Team WoW di Powned.it sta lavorando duramente per portarvi nuovi contenuti originali direttamente dall’Alpha! In questa settimana cercheremo , a cadenze regolari, di pubblicare brevi Spotlight sulla situazione attuale di ogni classe ed inoltre parleremo di Guarnigioni, Dungeon, Quests e  Lore!
Inoltre, ci stiamo attrezzando per fornirvi anche di Video-Coverage di ogni aspetto dell’Espansione piu’ attesa del momento : Warlords of Draenor!

Qui sopra, Pownedruid , il Druido del nostro Staff si intrattiene con una celebrità di quest’espansione : Durotan, il Padre di Thrall che vi avevamo mostrato in uno Spotlight tempo addietro. Da notare la cura dei nuovi modelli sia del Tauren che dell’Orco!

Dopo una quest iniziale, si può iniziare a costruire il Garrison. Il mini-gioco assomiglia moltissimo ai celebri Browser game a cui si può ancora giocare online.
Si costruiscono degli edifici con delle risorse (ottenibili praticamente con ogni quest, raro della zona) , si mandano in avanscoperta dei personaggi che tornano dopo un Tot di Minuti e si ottiene la ricompensa. Una volta costruiti gli edifici (che sono presentati con un breve e simpatico filmatino) potrete accedere all’Npc principale dello stesso che vi fornirà una serie di utili informazioni. In quest’Alpha siamo riusciti a costruire il Laboratorio Alchemico con cui è possibile fare il “calderone alchemico” , un’abilità degli alchemisti che genera dei potenti catalizzatori usati praticamente per ogni ricetta/trasmutazione.

Vi terremo inoltre aggiornati con:

  • Video reportage delle quest/eventi piu’ belli
  • Primi spotlight sulle classi
  • Video integrale del primo dungeon di gioco

Inoltre vogliamo che siate anche voi a contribuire nella presentazione di questa nuova espansione, vi preghiamo quindi di chiederci qualsiasi cosa vogliate! Avete delle curiosità, dubbi, perplessità? Chiedecelo! Faremo di tutto per chiarirvi le idee!

 

Ultima ora: Johanna Faries nuova Presidente di Blizzard Entertainment

Ultima ora: Johanna Faries nuova Presidente di Blizzard Entertainment

Profilo di Stak
29/01/2024 20:42 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Johanna Faries nuova Presidente – Secondo quanto riferito da alcuni insider, ci sarebbero importanti novità all’orizzonte per quel che concerne Blizzard

A meno di una settimana dalla notizia relativa ai 1900 licenziamenti ordinati da Microsoft, e quindi anche ad una settimana dall’annuncio delle dimissioni del Presidente di Blizzard Ent Mike Ybarra, scopriamo il nome del successore di Ybarra alla guida del publisher.

Al suo posto viene infatti nominata Johanna Faries, già figura numero 1 dietro l’organizzazione della Call of Duty League e dei titoli esports di Blizzard, oltre che ex dirigente della National Football League (N.F.L., ndr).

Nella nota condivisa con i dipendenti, la nuova Presidente si augura soprattutto che Blizzard riesca ad intrecciarsi ancora meglio ad Activision e King, al fine di portare i rispettivi “universi” di queste realtà ad un livello ancora maggiore.

Le prime dichiarazioni della nuova Presidente di Blizzard Johanna Faries

Activision, King e Blizzard sono realtà molto diverse, con titoli, culture e comunità ben distinte fra loro.

Ne ho discusso con i dirigenti di Blizzard ed ho accettato di ricoprire questo nuovo e prestigioso incarico, con la sensibilità ed il profondo rispetto che ho sempre avuto per le dinamiche che caratterizzano le esperienze videoludiche di Blizzard… Tutto questo nella speranza di poter lavorare insieme per esplorare, ed espandere, i nostri universi per portarli a livelli ancora più alti“.

Articoli correlati: 

Microsoft, chiuso anche il team per le versioni “fisiche” dei videogiochi: “XBOX totalmente digitale in futuro”

Microsoft, chiuso anche il team per le versioni “fisiche” dei videogiochi: “XBOX totalmente digitale in futuro”

Profilo di Stak
26/01/2024 19:17 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Xbox DigitaleTra i vari aggiornamenti e le tante speculazioni provenienti dagli Stati Uniti riguardo alla questione Microsoft/Licenziamenti di massa, scopriamo quello che potrebbe essere un “passaggio cruciale” per il prossimo futuro dell’azienda…

Nei 1900 licenziamenti annunciati ieri infatti, pare che sia compreso anche l’intero team di Xbox dedicato alla vendita dei prodotti “fisici”.

Stiamo quindi parlando del team di Xbox che si è sempre preoccupato di “confezionare” e consegnare alla catena della grande distribuzione le versioni non digitali dei titoli, composte dalla custodia e dal dischetto contente il videogioco vero e proprio.

Secondo il parere di svariati esperti, questa è la “prova provata” delle intenzioni di Microsoft di passare ad un sistema interamente digitale… Mandando per sempre in pensione sia i CD che le scatole contenenti i videogiochi del futuro.

L’insight rivelato da JEZ di Windows Central sulla svolta digitale di Xbox

Se hai visto i leak del 2023 relativi alla console Xbox solo digitale… beh, puoi farti un’idea di dove ha deciso di procedere Microsoft“, afferma Jez Corden.

La notizia è in linea con i leak di fine 2023 che indicavano l’arrivo di un aggiornamento di Xbox Series X|S. Si prevede che entrambe le console aggiornate saranno solo digitali, anche se questa cosa deve ancora essere confermata da Microsoft.

Articoli correlati: 

Licenziamento di massa in Microsoft: “nel mirino i devs di Infinity, Sledgehammer e Raven, e tutto il team “assistenza clienti” di Activision Blizzard”

Licenziamento di massa in Microsoft: “nel mirino i devs di Infinity, Sledgehammer e Raven, e tutto il team “assistenza clienti” di Activision Blizzard”

Profilo di Stak
26/01/2024 16:45 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Activision Blizzard – Continuano ad arrivare notizie davvero drammatiche relativamente al “licenziamento di massa” voluto da Microsoft ed annunciato nel corso della serata di ieri

Più di 1900 dipendenti (per la maggior parte sviluppatori/programmatori) sono ormai prossimi ad uscire da Microsoft, ed oggi scopriamo che la maggior parte di questi fa parte delle varie software house che compongono “l’universo di Activision Blizzard“.

Secondo quanto riferito dalle ultime indiscrezioni, i licenziamenti andranno a colpire maggiormente gli studios che si occupano dello sviluppo di Call of Duty, e quindi Infinity Ward, Sledgehammer Games, Raven Software, Treyarch ed High Moon Studios.

Non solo questo però, dato che sempre secondo le opinioni degli esperti pare che anche l’intero team di supporto ai clienti verrà raso al suolo.

Assistenza clienti di Activision Blizzard andrà nelle mani di realtà esterne a Microsoft

Questa informazione è stata condivisa da Jez, di WindowsCentral, secondo il quale uno dei reparti “migliori” di tutta Activision Blizzard sarebbe ormai destinata a scomparire. Nello specifico, tra i 1900 licenziati vi sarebbero anche tutti i componenti del team di Activision Blizzard dedicato all’assistenza clienti.

Al posto loro, sembra che Microsoft sia intenzionata ad appaltare l’assistenza per i giochi ad altre realtà esterne. Questa informazione è ovviamente da prendere con le “pinze”, e verrà approfondita non appena vi sarà dell’altro materiale disponibile.

Microsoft licenzia 1900 lavoratori di Activision Blizzard, Xbox e Zenimax/Bethesda!

Cosa ne pensate di questa drammatica situazione community? Fatecelo sapere nei commenti: la discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: