WoD Class Spotlight : Sacerdote

WoD Class Spotlight : Sacerdote

Profilo di Anthrax
 WhatsApp

Nel Powned Class Spotlight di oggi andremo a commentare le modifiche previste in Warlords of Draenor per la Classe Sacerdote.
Questa classe, come ben sapete, possiede due specializzazioni da Curatore, Disciplina e Sacro e una da assalitore, Ombra.
Il Sacerdote Disciplina è sicuramente la punta di diamante delle tre specializzazioni, essendo stata per quasi tutta l’espansione Mists of Pandaria l’unica vera specializzazione da Curatore ad essere “mandatory” ovvero obbligatoria in raid.
Il motivo sta nella sua meccanica, che  converte tutte le cure critiche in Egida Divina ; ciò ha comportato che, man mano che l’equip andava a salire, la generazione di questa passiva aumentava.
In più , durante una serie di tentativi di aggiustare la cosa, la Blizzard ha anche rimosso il “target-cap” ai Talenti lvl90, Stella Divina ed Aureola , rendendoli estremamente forti in raid.
Leggiamo insieme le note (saranno sostituite da quelle in italiano quando usciranno) :

We’ve made a few significant changes to Priests as well, focused mostly on reining in Discipline absorbs, improving quality of life for both healing Priest specializations, and solving single-target damage issues for Shadow.Atonement was the original damage-to-healing conversion ability, but grew out of control during Mists of Pandaria. We decided to reduce its effectiveness, to bring it more in line with our goal of it being an option to trade significant healing for significant damage (ending up somewhere between a full healer and a full damage dealer). Another place where Discipline’s absorbs were too strong was in their interaction with the level-90 Talents, especially in large Raids. Near the end of Mists of Pandaria, we uncapped the AoE healing of that Talent row; that has proven to be a mistake in Discipline’s case, not because it caused the level-90 Talents themselves to heal for too much, but rather because the gigantic overhealing that that produced translated into gigantic Divine Aegis absorbs. To get back to a balanced place, we’ve reapplied the AoE caps to the level-90 Talents, making them consistent with all other AoE heals.

  • Atonement now heals for 25% less than before.
  • Halo and Divine Star now follow standard AoE capping rules.

For Holy Priests, our biggest concern is with the Chakras. We think that Chakras are the defining abilities of Holy Priests, but that they haven’t lived up to their potential. We decided to move more of their effectiveness from their raw throughput buff (which felt like a penalty for being in the wrong chakra, rather than a bonus for being in the right Chakra) into the Holy Word spells that they grant. We also returned Renew to a normal 1.5-second global cooldown (GCD), so that Renew blanketing is still possible, but less ideal without Haste.

Shadow Priests had one large problem toward the end of Mists of Pandaria: single-target damage. Their AoE and multi-DoT damage was some of the best around, so they still ended up competitive on most fights. But, in any fight that was mostly single-target, they felt lacking. Additionally, one of the new stats we’re adding in Warlords of Draenor, Multistrike, is almost exactly what their current Mastery, Shadowy Recall, does for DoTs. So, we took these two problems and came up with a change that we think will solve both of them. The result is a new Mastery, which primarily increases single-target damage. Shadow Priests who want to focus on single-target damage can aim for Mastery in their gearing; or, when multi-dotting is more valuable, prefer other secondary stats over Mastery.

  • Shadow Priest’s Mastery (Shadowy Recall) has been replaced with a new Mastery: Mental Anguish.
    • Mastery: Mental Anguish: Increases the damage of Mind Blast, Mind Spike, Mind Flay, and Mind Sear by 20%.

There are a few other miscellaneous changes. One is a quality-of-life change for healing Priests. The other is a fix for a problem with Void Tendrils, where it lasts its full duration against creatures that had no way to attack it (such as in certain Raid encounters). Note that the health reduction is to keep it where it was in health, compared to player health doubling. The third is an efficient AoE healing spell for Discipline Priests.

  • Prayer of Mending from multiple Priests can now be on the same target, and can be on multiple targets from the same Priest.
  • Void Tendrils now have 10% of the Priest’s health (down from 20%), and damage dealt to the rooted target is now also dealt to the Void Tendril itself.
  • Angelic Feather, if cast on players, will always prefer the casting priest over others, then pick the player closest to the targeted location. If there are no players where it is targeted, it will still create a feather that can be picked up, as before. Additionally, when collecting multiple feathers, the duration will be extended, instead of replaced.
  • Holy Nova is no longer available via a Major Glyph, and is instead a Discipline specialization spell. Its mana cost has been lowered and its healing increased. It is intended as the efficient area-of-effect (AoE) healing spell for Discipline Priests.
  • Cascade, Divine Star, and Halo no longer heal allies but are instant cast for Shadow Priests, or damage enemies for Discipline or Holy Priests.

 

E le spell rimosse :

E’ evidente dopo una rapida lettura che l’ambito operativo dei Developer è principalmente il Sacerdote Disciplina.
I Talenti Aureola e Stella divina, infatti, tornano ad avere un Target-Cap, facendole scendere dall’Olimpo in cui erano state catapultate, mentre subisce anche un discreto nerf “Espiazione”, vedendosi ridotte le cure del 25%.

I Sacerdoti Sacro, d’altro canto, sono stati abbastanza deludenti questo Tier (come tutte le classi HoT, salvo il Druido e il suo fungo) e la loro meccanica considerata troppo penalizzante.
Si è deciso quindi di spostare i Bonus che si ottenevano nei vari Chakra nelle spell stesse;  questa modifica a mio avviso almeno sulla base delle motivazioni fornite dalla Blizzard ha poco senso, ovvero rendere meno penalizzante lo stare in Chakra errati; in realtà , dando un bonus così grande (40% a Serenità e 60% a Santuario) potrebbe invece sortire l’effetto contrario ; se mi trovo nel Chakra sbagliato al momento sbagliato e non posso lanciare l’abilità di cui ho bisogno sono fregato!
Un’altra piccola modifica riguarda Rinnovamento che torna ad essere un’abilità ad 1.5 si Global Cooldown; con questa modifica si vuole evitare che il Prete spammi Rinnovamento sul raid come un druido, ma alla Blizzard sottolineano che potrebbe essere possibile farlo con alti valori di Celerità.

Infine, i Sacerdoti Ombra; i loro problemi sono derivanti principalmente dall’assenza di Cooldown che va ad inficiare qualsiasi tipo di burst e di single-target mentre alla Blizzard considerano “Ok” le performance AoE e multi-DoT dell’Ombra;  pensano inoltre che con la nuova Maestria, che aumenta praticamente i danni di tutte le abilità di danno singolo del Sacerdote, la cosa dovrebbe essere aggiustata. La vecchia Maestria invece, viene praticamente “assorbita” dalla nuova statistica Multistrike .

Modifiche alle spell : 
Degne di nota per concludere sono la possibilità di accavallare le Preghiere di Guarigione (e a quanto pare anche di lanciarne più di una su bersagli diversi) e la nuova spell AoE del Sacerdote Disciplina , la vecchia e cara Holy Nova che diventa l’Arcane Explosion delle cure ad alta efficienza di mana.
I Sacerdoti Ombra, per concludere, perderanno l’utilità di poter essere extra-curatori con i loro talenti Tier90, che smetteranno di curare gli alleati (ma manterranno la loro natura istant, a differenza dei colleghi curatori!)

Conclusione

Chiudiamo quindi il nostro Powned Class Spotlight di oggi con alcune domande. Il Sacerdote Disciplina rimarrà il miglior curatore in Raid? Riuscirà il Sacerdote Ombra ad essere utile o, data la riduzione degli slot in raid, sarà il  primo ad essere decapitato? Il Sacerdote Sacro smetterà di essere deriso da tutti?
Non so dirlo, lo scopriremo col tempo e vi do appuntamento al prossimo Class Spotlight!

World of Warcraft: The War Within, la nuova espansione al via ad Agosto!

World of Warcraft: The War Within, la nuova espansione al via ad Agosto!

Profilo di Stak
11/06/2024 16:38 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Durante l’Xbox Showcase di oggi tenutosi a Los Angeles, Blizzard Entertainment ha annunciato che World of Warcraft: The War Within sarà disponibile in tutto il mondo dal 26 agosto e la prima espansione del grande successo Diablo IV (2023), Vessel of Hatred, uscirà l’8 ottobre!

È davvero emozionante essere qui all’Xbox Showcase insieme ad altri sviluppatori straordinari per annunciare le nostre date di uscita di World of Warcraft: The War Within e Diablo IV: Vessel of Hatred” ha affermato Johanna Faries, presidente di Blizzard Entertainment.

Si tratta di uscite che daranno il via a quelli che saranno dei mesi molto entusiasmanti, che includeranno il 20° anniversario di World of Warcraft – condivideremo ulteriori dettagli nel corso dell’anno.”

È ora di tornare a casa! Il viaggio per salvare Azeroth dalle forze incombenti del vuoto inizia il 26 agosto quando uscirà globalmente The War Within, il primo titolo a entrare nella nuova ambiziosa Worldsoul Saga e la 10° espansione del gioco World of Warcraft. Il trailer cinematografico che annuncia la data di uscita è stato presentato in anteprima all’Xbox Showcase e può essere visto qui.

Il trailer dell’espansione di World of Warcraft – The War Within 

Chi ha acquistato l’Epic Edition o la Collector’s Edition avrà la possibilità di saltare la fila con l’accesso anticipato che inizierà il 23 agosto.

La serie Warcraft è nel bel mezzo dei festeggiamenti per il 30° anniversario, mentre World of Warcraft celebrerà il suo 20° compleanno alla fine di quest’anno.

Per onorare l’imminente uscita globale, il team di WoW ha annunciato “Benvenuti su Azeroth”, un nuovo pacchetto a tempo limitato per invitare i giocatori alle prime armi e quelli di vecchia data a esplorare questo mondo fantastico e prepararli a combattere contro l’Araldo del Vuoto, Xal’atath.

Al prezzo di €22,99 questo pacchetto include:

  • L’espansione Dragonflight
  • Potenziamento al livello 60
  • 60 giorni di tempo di gioco

World of Warcraft è disponibile su PC Windows tramite Battle.netPer maggiori informazioni su The War Within, visita il sito web di World of Warcraft.

Articoli correlati: 

Al via la beta di World of Warcraft The War Within!

Al via la beta di World of Warcraft The War Within!

Profilo di Stak
06/06/2024 19:06 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Il viaggio verso il lancio di The War Within, il primo capitolo dell’ambiziosa Saga dell’Anima del Mondo di World of Warcraft, fa un altro passo avanti con l’inizio della fase di testing della beta, ora disponibile.

Beta di World of Warcraft The War Within: come partecipare

Nel corso del test inviteremo i veterani della community, membri della stampa e dei fansite, amici e parenti per provare la nuova espansione e ricevere i loro feedback. I giocatori che acquistano o fanno l’aggiornamento alla Epic Edition di The War Within ottengono anche l’accesso immediato alla beta e l’accesso anticipato di almeno 3 giorni all’espansione.

I giocatori selezionati per partecipare* riceveranno un’e-mail di invito che li indirizzerà verso il download del client di gioco direttamente dall’applicazione Battle.net Desktop. Come sempre, fai attenzione ai tentativi di phishing: se non sei sicuro di aver ricevuto un invito ufficiale, connettiti al tuo account Battle.net per verificare la presenza di una licenza per la beta di The War Within (nella sezione dei tuoi account di gioco).


Per iniziare

Unisciti al test di The War Within. I giocatori e le giocatrici che hanno effettuato l’iscrizione possono essere selezionati per diventare tester e gli inviti verranno inviati regolarmente nel corso del test. Se sei stato selezionato per partecipare al beta test, il tuo account Battle.net sarà già stato segnalato per l’accesso. I giocatori che fanno l’aggiornamento alla Epic Edition di The War Within ottengono l’accesso immediato alla beta.

  • Assicurati che i driver della tua scheda video siano aggiornati.
  • Avvia l’applicazione Battle.net® Desktop. Se non l’hai avviata di recente, potresti doverla aggiornare. Se non l’hai installata, inizia cliccando qui.
  • Una volta che Battle.net è installato e aggiornato, seleziona World of Warcraft dall’elenco dei giochi.
  • Nel menu a tendina della versione di gioco, sopra al pulsante Gioca, seleziona The War Within (elencato sotto “In Sviluppo”), poi clicca su Installa.
  • Lascia che il programma completi l’installazione, poi clicca su Gioca e seleziona uno dei server di test disponibili.
  • Crea un personaggio di prova o usa la funzione di copia per importare il tuo personaggio di Dragonflight esistente.
  • Accedi al gioco e prova i contenuti disponibili.

Se riscontri dei problemi nell’installazione e nell’esecuzione della beta di The War Within, dai un’occhiata al nostro post Problemi tecnici comuni e soluzioni.


Cos’è disponibile nella beta?

Nuovi sistemi, l’esperienza di aumento di livello completa, nuove zone e spedizioni, le Scorribande, le Brigate e i nuovi Terrigeni giocabili sono tutti disponibili nella beta. Il test delle incursioni arriverà in un secondo momento.

 

Avete già provato la nuova beta di The War Within community? Fatecelo sapere con un commento sui nostri canali social… La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

World of Warcraft Classic: Deathwing torna su Azeroth!

World of Warcraft Classic: Deathwing torna su Azeroth!

Profilo di Stak
21/05/2024 19:16 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Azeroth trema mentre Deathwing sorvola il mondo lasciando una scia di cambiamenti radicali al suo passaggio.

Cataclysm Classic è ora disponibile e apre le porte a nuova era per WoW Classic con un’esperienza di progressione migliorata, nuove razze, missioni e molto altro.

Di seguito le novità che i giocatori e le giocatrici troveranno in Cataclysm Classic:

Cambiamenti al mondo esterno

  • I cambiamenti permanenti provocati al paesaggio di Azeroth dalla devastante fuga di Deathwing da Deepholm.
  • Sei nuove zone attendono i giocatori nel loro viaggio verso il nuovo livello massimo di 85.

Nuove razze: Worgen e Goblin

  • Sarà possibile giocare nei panni degli enigmatici e feroci Worgen, abitanti di Gilneas maledetti che hanno imparato a controllare i propri istinti e si sono schierati con l’Alleanza.
  • I giocatori dovranno aiutare il Bilgewater Cartel dei Goblin, che cercano una nuova casa nell’Orda dopo la distruzione dell’isola che era la loro casa a opera di Deathwing.

Nuova professione: Archeologia

  • Archeologia permette a giocatori e giocatrici di scavare in tutta Azeroth per scoprire notizie sulla storia delle razze del passato, ottenendo nel frattempo preziose ricompense.

Qualche cambiamento (#somechanges):

  • In Cataclysm Classic verranno implementate alcune funzionalità non disponibili nella versione originale pubblicata nel 2010:
  • Progressione di livello migliorata: con un ritmo più serrato nell’uscita degli aggiornamenti, verrà data ai personaggi la possibilità di affrontarne i contenuti più rapidamente.
  • Interfaccia aggiornata delle Collections: introdotto per la prima volta in Wrath Classic, ora il nuovo sistema delle trasmogrificazioni sarà gestibile a livello di account.

Cosa ne pensate di questa importante novità community? Siete pronti per l’attesissimo “round 2 ” contro Deathwing?

Articoli correlati: