Si aprono le porte di Naxxramas su WoW Classic!

Si aprono le porte di Naxxramas su WoW Classic!

Profilo di Stak
 WhatsApp

A cavallo tra il 3 ed il 4 Dicembre è stato finalmente dato il via ad una nuova era per WoW Classic, nella quale saremo impegnati ad affrontare i pericoli del celebre raid Naxxramas.

Con l’apertura di Naxxramas inizia ufficialmente la fase 6 di WoW Classic, con tantissimi giocatori che oltre al nuovo raid potranno anche impegnarsi nell’evento SCOURGE INVASION, iniziato contemporaneamente al rilascio del nuovo raid.

Ecco quanto comunicato da Blizzard sul nuovo evento, il trailer dedicato alla patch Shadow of the Necropolis, ed ovviamente anche il comunicato ufficiale dedicato all’apertura del nuovo raid di WoW Classic.

Il trailer

L’ombra della necropoli nota come Naxxramas incombe minacciosa su Azeroth. Ora tocca agli eroi di Orda e Alleanza sventare i piani del Lich King che intende diffondere la piaga della Non Morte.

 

Il comunicato sul nuovo raid “Naxxramas” di WoW Classic pubblicato sul sito ufficiale:

La necropoli nota come Naxxramas galleggia a mezz’aria sopra le Plaguelands, ed è la base operativa di uno dei più fidati ufficiali del Lich King, il temibile Lich Kel’Thuzad. Nuovi e antichi orrori, pronti a scatenarsi, si radunano all’interno della necropoli, mentre i servitori del Lich King preparano il loro assalto. Il Flagello è di nuovo in marcia…

Raduna 40 coraggiosi avventurieri per affrontare i terrori racchiusi a Naxxramas e ottenere ricompense come Splinter of AtieshCorrupted AshbringerThe Phylactery of Kel’Thuzad, incantamenti per spalline e nove pezzi del set d’incursione per ogni classe, che forniscono bonus aggiuntivi equipaggiandone 2, 4, 6 o 8.

SET DELL’INCURSIONE

Druido: Dreamwalker RaimentCacciatoreCrypstalker ArmorMagoFrostfire RegaliaPaladinoRedemption Armor SacerdoteVestments of FaithLadro: Bonescythe ArmorSciamanoThe EarthshattererStregonePlagueheart RaimentGuerrieroDreadnaught’s Battlegear


LA CHIAVE PER LA NECROPOLI

Per entrare a Naxxramas, dovrai completare le missioni di sintonia raggiungendo il grado di reputazione Onorato con Argent Dawn, che sbloccherà la missione The Dread Citadel- Naxxramas. Dovrai ottenere dei materiali per l’Archmage Angela Dosantos alla Light’s Hope Chapel. Una volta ottenuta la sintonia, otterrai l’accesso a una guglia di teletrasporto che porterà te e il tuo gruppo direttamente a Naxxramas.

Consiglio: i materiali per completare la missione possono essere parecchio costosi, ma aumentando la reputazione con Argent Dawn, il costo si abbasserà fino a diventare pari a zero una volta raggiunto il grado Osannato.

Boss: 15
Livello: 60
Zona: Eastern Plaguelands


BOSS

Ci sono quattro distretti all’interno della Necropoli, ognuno con nemici unici da sconfiggere per poter arrivare a scontrarsi contro Kel’Thuzad, che attende i personaggi nella Upper Necropolis.

ABOMINATION WING (CONSTRUCT QUARTER)

L’Abomination Wing ospita numerosi abomini da incubo, creati da parti di esseri un tempo viventi cucite insieme. Un torrente di melma tossica scorre in quest’ala di Naxxramas; benché non rappresenti un pericolo per i costrutti non morti che vagano nelle vicinanze, il viscoso elemento è letale per chiunque respiri e desideri continuare a farlo.

Patchwerk: è uno degli abomini più potenti di Kel’Thuzad: la sua forza e la sua velocità sono letali per i suoi avversari. Diversamente dai non morti lenti e decerebrati, Pezzacarne utilizza furia e rabbia per distruggere il nemico con velocissime raffiche di potenti colpi. Ma alla fine, vuole solo giocare!

Grobbulus: grazie alla sua immensa mole, può trasportare la stessa melma che scorre nelle profondità di Naxxramas. Grobbulus è un gigante di carne, il primo esemplare riuscito del suo genere, generato per creare un formidabile esercito in grado di diffondere rapidamente la Piaga dei non morti.

Gluth: il cane non morto della Piaga Gluth attende obbediente gli ordini dei suoi padroni. Non c’è croccantino che possa appagare la sua fame insaziabile. Si dice che Gluth sia in grado di divorare senza sforzo un esercito di non morti al giorno, così da poter rigenerare la sua carne putrefatta.

Thaddius:creato ricucendo insieme la carne degli innocenti, questo enorme abominio dimora in uno dei laboratori per esperimenti di Naxxramas, fiancheggiato da due enormi Wight: Stalagg e Feugen. Potenti scariche elettriche saettano nel laboratorio, sovraccaricando Thaddius e i suoi due servitori.

DEATHKNIGHT WING (MILITARY QUARTER)

Molti degli Umani e delle loro fedeli cavalcature, un tempo al servizio degli eserciti di Lordaeron, ora perfezionano il loro talento marziale nell’Ala dei Combattenti di Naxxramas. Qui, al servizio di Kel’Thuzad e del Lich King, raffinano le loro abilità in modo assai diverso da come avrebbero fatto in vita. Condottieri, istruttori e coordinatori militari usano le proprie capacità per organizzare il Flagello in una forza senza pari, piuttosto che un’orda di decerebrati. Molti Cavalieri della Morte iniziano in questo quartiere il loro addestramento, sotto la guida di potenti addestratori.

Instructor Razuvious: addestra i Cavalieri della Morte, i servitori più feroci e fedeli del Lich King. I suoi colpi sono precisi e letali, e si dice che solo gli studenti da lui addestrati possano resistere anche a un singolo colpo della sua potente lama runica.

Gothik the Harvester: maestro di negromanzia, insegna ai Cavalieri della Morte come evocare i non morti al loro servizio. Anche un Cavaliere della Morte novizio può richiamarli dalla tomba, grazie alle sinistre e oscure tecniche insegnategli da Gothik. Fantasmi, ghoul, scheletri… nessuno è al sicuro dal potere di Gothik.

The Four Horsemen: le guardie reali di Kel’Thuzad, ognuna delle quali dispone di particolari poteri contorti:

  • Lady Blaumeux è una maestra delle ombre, in grado di risucchiare l’essenza vitale dei nemici.
  • Il Thane Korth’azz controlla il potere distruttivo del fuoco e può anche richiamare meteore infuocate dal cielo.
  • Sir Zeliek un tempo era un Paladino, così potente in vita da poter ancora imbrigliare il potere della Luce nella morte.
  • Highlord Mograine è il più grande guerriero mai visto tra i Cavalieri della Morte.
PLAGUE WING (PLAGUE QUARTER)

Nella Plague Wing, traboccante di mostruosità mutate, la Piaga viene prodotta, raffinata e trasformata in un’arma letale, in grado di distruggere tutta l’umanità, tramutandola nell’esercito di non morti al servizio di Kel’Thuzad.

Noth the Plaguebringer: un tempo stimato Mago di Dalaran, rispose alla chiamata del Lich King, proprio come Kel’Thuzad. Spinto dalla sete di potere, accettò di servire il Flagello con le sue abilità da negromante e creatore di maledizioni. Ma quando Noth vide che la Terza Guerra stava mietendo numerose vittime innocenti, iniziò a dubitare della sua decisione di unirsi a Kel’Thuzad. Quest’ultimo risolse rapidamente i dubbi di Noth, congelandogli il cuore nel petto.

Heigan the Unclean: creò la magia contenuta nei calderoni attraverso i quali la Piaga si diffuse rapidamente in tutta Lordaeron. Con essa, riuscì non solo a corrompere gli umani, ma anche la flora e la fauna circostanti. Le zone selvagge che circondano Lordaeron ora vengono chiamate “Terre Infette”, grazie soprattutto al lavoro di Heigan.

Loaetheb: un esempio dell’effetto della Piaga sulla flora e sulla fauna è rappresentato dalla mutata Aberrazione delle Paludi chiamata Loatheb. Come in una perversa interpretazione dell’abilità naturale delle piante del regno, in grado di rigenerarsi, Loatheb può evocare spore letali che diffondono miasmi letali, i quali rivoltano le abilità di guarigione contro chi le utilizza.

SPIDER WING (ARACHNID QUARTER)

La Spider Wing ospita i non morti Nerubiani, un’antica razza di aracnidi senzienti. Solitamente elusivi e sospettosi nei confronti delle altre razze, i Nerubiani combatterono valorosamente contro i membri del Flagello, ma furono sopraffatti dal loro numero. Ma se i Nerubiani viventi erano immuni alla Piaga dei non morti, niente impediva al Lich King di resuscitarli perché si unissero al Flagello.

Anub’Rekhan: uno dei servitori resuscitati dal Lich King è il Signore delle Cripte Anub’rekhan. In vita era uno dei signori dei Nerubiani più potenti, e ora sorveglia le porte della Spider Wing che ospita…

Grand Widow Faerlina: un tempo membro di rilievo del Culto dei Dannati al comando di Kel’Thuzad, da morta si occupa dell’apparentemente infinita schiera di aracnidi che sciamano dalle profondità della cittadella. Maestra di veleni, sa bene cosa fa soffrire gli umani.

Maexxna: un enorme ragno proveniente dalle profondità di Nordania. Si ciba degli stolti che osano entrare nella necropoli, producendo un’immane quantità di ragni che Kel’Thuzad sfrutta per i suoi turpi fini.


FROSTWYRM LAIR

Sulla cima di Naxxramas attende lo stesso Kel’Thuzad, protetto dall’antico Dragone del Gelo scheletrico Sapphiron.

Sapphiron: un tempo membro dello Stormo dei Draghi Blu di Malygos, Sapphiron fu ucciso da Arthas Menethil e riportato in vita per sorvegliare Kel’Thuzad fino alla fine dei tempi. Come molti altri Draghi dello Stormo Blu, Sapphiron possiede un immenso potere magico, potenziato dal Lich King quando venne riportato in vita perché servisse il Flagello. Il soffio del gelo è al suo comando, e con la sua magia è determinato a proteggere Kel’Thuzad a qualsiasi costo.

Kel’Thuzad: noto come Kel’Thuzad siede sul suo seggio di potere all’interno di Naxxramas, coordinando i decerebrati gruppi del Flagello per creare un esercito degno del Lich King.

 

Di seguito invece, il dettaglio sull’evento Scourge Invasion:

WoW Classic: l'evento Scourge Invasion è cominciato

Il Flagello marcia ancora una volta e gli orrori che servono il Lich King hanno cominciato a seminare la piaga della non morte per tutta Azeroth. Unisciti all’Argent Dawn in questo evento a tempo limitato per fermare questa minaccia.

Dove: Eastern Plaguelands, Azshara, Blasted Lands, Burning Steppes, Tanaris, Winterspring, città principali e spedizioni specifiche.
Quando: questo evento a tempo limitato durerà 4 settimane e non potrà estendersi oltre la data finale del 31 dicembre.

I personaggi di livello 60 possono parlare con l’Argent Recruiter nella loro capitale per ricevere la missione Light’s Hope Chapel. Durante questo evento, i personaggi possono anche affrontare varie missioni aggiuntive ottenibili nelle città principali o dagli invasori del Flagello sconfitti.

Ti verrà assegnato il compito di indagare sulle attività del Flagello nelle città principali e contrastare le invasioni su Azeroth. Tieni d’occhio la tua mappa (tasto predefinito M) per localizzare queste attività e fermarle.

In ogni punto d’invasione, combatterai contro non morti rari che hanno una probabilità di rilasciare vari oggetti utili. Potrai trovare nemici aggiuntivi nelle spedizioni Dire Maul, Razorfen Downs, Scarlet Monastery, Scholomance, Shadowfang Keep e Stratholme.

Strada facendo, potrai raccogliere delle Necrotic Rune, utilizzabili per acquistare oggetti durante l’evento dal Commander Thomas Helleran alla Light’s Hope Chapel, tra cui Blessed Wizard OilConsecrated Sharpening Stone, Major Healing Potion, Major Mana Potion e altro ancora.

 

Cosa ne pensate della nuova incursione?
Siete riusciti ad affrontare i primi boss di Naxxramas?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

Profilo di Stak
 WhatsApp

Orda Sepulcher – Durante la scorsa settimana si è finalmente andato a concludere il ranking Top100 delle gilde orda su Sepulcher of the First Ones.

Infatti, grazie alle ultime kill ottenute lo scorso 10 Maggio dagli americani di HC e Unity, e dagli europei di Pure e Экзекьют, si è andata a comporre la Hall of Fame ufficiale per quest’altra incredibile corsa al Progress.

Ricordiamo che la vittoria è andata agli Echo, seguiti dai Method, gli Skyline, gli SK Pieces ed i Liquid, con ben altre 4 gilde cinesi a seguire all’interno della top10.

Decisamente peggiore la situazione dell’Alleanza, con la Hall of Fame che al momento riporta solamente 12 organizzazioni in tutto il mondo. La prima di queste, i cinesi 绝世, sono riusciti ad abbattere la versione mitica del Jailer solamente l’11 di Aprile, a quasi un mese di distanza dalla World First Kill ottenuta sul medesimo boss dagli Echo.

L’aspetto più interessante da notare in questo caso, è che la maggioranza delle gilde Alleanza sono asiatiche, e che solamente una di queste, gli Honolulu di Sylvanas, gioca dall’Europa.

Andiamo a vedere tutti i dettagli con la Hall of Fame completa dell’Orda:

Clicca qui o l’immagine in basso, per accedere al ranking completo con i nomi di tutte e 100 le gilde che hanno concluso Sepulcher of the First Ones.

 

Il punto sul progress italiano

Per quanto riguarda la situazione delle org impegnate su Sepulcher, si segnala che gli Unreal di Nemesis si trovano al momento a 10/11, e da poco hanno iniziato il loro progress sul Jailer mitico.

Questa l’attuale Top10:

# Gilda/Server Progress
1 10/11 M
2 7/11 M
3 7/11 M
4 7/11 M
5 7/11 M
6 7/11 M
7 7/11 M
8 6/11 M
9 6/11 M
10 5/11 M

Cosa ne pensate di questa situazione community? Avreste mai immaginato una tale “emorragia” di gilde Alleanza nella scena occidentale di World of Warcrft?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

Profilo di Stak
 WhatsApp

World First Sunwell Plateau – Straordinario risultato ottenuto da una gilda di un server cinese su World of Warcraft Classic!

Stiamo parlando degli Old School, gilda cinese dell’Orda che è riuscita in una manciata di minuti a completare il “nuovo” raid di Sunwell Plateau.

Pensate che per l’abbattimento di tutti i boss, compreso Kil’jaeden, è stato ottenuto in poco più di 50 minuti totali!

La run, che potrete trovare su Twitch cliccando qui, ha visto gli Old School avere la meglio su più di 100 gilde, che sono già riuscite ad ottenere il medesimo risultato.

Al momento sono poco meno di 150 le organizzazioni che sono riuscite a superare Kil’jaeden, con gli Avatar, i PROGRESS ed i WELCOME (tutte gilde Alleanza) che hanno concluso Sunwell a pochi minuti di distanza.

Gilde impegnate nella World First: anche i Midwinter salutano la scena! 

Dopo le notizie non positive giunte da casa SK Gaming sembra che anche un’altra storica protagonista delle World First si appresta ad appendere mouse e tastiera al chiodo.

La gilda è quella dei Midwinter, storica realtà nordamericana protagonista di tutti i raid di questi ultimi anni. Detentori di svariate World First come quella su Wrathion, su Maut o su Ursoc, i Midwinter hanno annunciato  con un triste post su Twitter lo scioglimento ufficiale del loro avventura.

Ecco il post:

Cosa ne pensate di questa vicenda community? Quella dei Midwinter è secondo voi una situazione isolata? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Una situazione problematica si è verificata questa notte sui server di Blizzard ed ha portato grosse difficoltà a tutti i giocatori del server americano. Si tratta di un attacco DDoS che ha paralizzato i servizi dell’azienda di Irvine nel Nuovo Continente.

Per i meno avvezzi alla terminologia informatica, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono pratiche informatiche (di hacker) in grado di affollare i server delle aziende con un elevatissimo traffico di dati limitando o paralizzando del tutto i normali servizi.

Potete immaginare come questa pratica abbiamo interrotto il normale afflusso di dati sulla piattaforma Battle.Net. Il problema, però, è stato limitato solamente sul server americano, ma ha comunque provocato una marea di disservizi a migliaia di giocatori.

Molti soffrivano enorme latenza, mentre molti altri sono stati disconnessi senza possibilità di rientrare nei loro giochi preferiti per almeno un’ora, quando Blizzard ha annunciato di aver risolto il problema dell’attacco DDoS ed ha richiesto di riprovare a rientrare in game.

Per almeno un’altra ora, però, i giocatori hanno avuto problemi. Ma pian piano le cose sembrano esser rientrate e tutti i servizi ripartiti con la solita regolarità. Non si conoscono ancora i motivi di questo attacco DDoS, evento che non accade con frequenza elevata

Il tweet ufficiale

Che ne pensate di questa situazione? Avete avuto problemi sul server americano per l’attacco DDoS a Blizzard? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati: