Shadowlands: ecco l’anteprima di Selvarden e della sua congrega!

Shadowlands: ecco l’anteprima di Selvarden e della sua congrega!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Selvarden – Con un nuovo post pubblicato direttamente sul sito ufficiale di World of Warcraft, gli sviluppatori Blizzard hanno voluto presentare l’anteprima ufficiale di alcuni contenuti di Shadowlands.

Nello specifico andiamo questa volta a scoprire tutti i dettagli della regione di Selvarden, una di quelle in arrivo con la prossima espansione di WoW in cui sarà protagonista indiscussa la Congrega dei Silfi della Notte.

Entrando in questa congrega, avremo diritto a due nuove abilità uniche: un’abilità di classe utilizzabile in combattimento e un’abilità distintiva per esplorare il mondo in un modo completamente nuovo.

Tra queste vi è l’abilità distintiva che i Silfi della Notte donano ai loro campioni, l’Animorfosi, che permette di trasformarsi in un volpino, aumentando la velocità di movimento. Inoltre, rilanciando questa abilità potremo teletrasportarci in avanti a breve distanza.

Di seguito andiamo quindi a vedere tutti i dettagli in merito.

Shadowlands – Anteprima Selvarden

Selvarden, un crepuscolare aldilà per coloro che sono maggiormente connessi alla natura, è un dominio di rigenerazione custodito dai mistici Silfi della Notte. In questa foresta eterna, giganteschi alberi assorbono il prezioso Animum, l’essenza delle anime che scorre nelle Terretetre, per nutrire gli spiriti della natura che attendono di essere riportati nel ciclo vitale.

BENVENUTO A SELVARDEN

Le ombrose foreste eteree di Selvarden sono il luogo cui gli spiriti selvatici ritornano quando il loro tempo nel regno dei mortali si è concluso, in modo da poter rinascere di nuovo. Tuttavia, questo lussureggiante paradiso dell’aldilà sta soffrendo molto per la misteriosa siccità d’Animum che affligge le Terretetre. Tutto ciò che solitamente cresce qui ha iniziato ad appassire e il ciclo della rinascita è in pericolo, a meno che le cose non cambino molto rapidamente.

Come prima cosa, dovrai cercare la Regina dell’Inverno, a capo di Selvarden e della Congrega dei Silfi della Notte, per portarle delle notizie urgenti.

Nelle profondità di Selvarden, i Semebrado che nutrono gli spiriti sopiti della natura vengono rigenerati finché gli spiriti non sono pronti per essere risvegliati.

GLI ABITANTI DI SELVARDEN

Ecco chi troverai a Selvarden.


Silfi

SILFI

Spiriti dei boschi fatati e dispettosi, i volubili Silfi di Selvarden usano un misto di talento teatrale e astuzia per prendersi cura degli spiriti in rigenerazione. I Silfi usano il proprio canto per alleviare il dolore dei grandi spiriti sopiti e per catturare le creature minori, attirate dalle loro melodie inquietanti, in modo da trasformarle in poltiglia. I Silfi sono tanto facili da compiacere quanto da offendere, quindi fai attenzione a come ti comporti.

Vorkai

VORKAI

I feroci e audaci Vorkai sono i protettori e i guardiani di Selvarden.

I Vorkai costituiscono il grosso della Caccia Selvaggia della Regina dell’Inverno, proteggono i confini di Selvarden e combattono per ripristinare l’equilibrio. Spetta a loro emanare e far rispettare i decreti della Regina, grazie ai quali i boschi prosperano o avvizziscono.

Silvar

SILVAR

Leali, gentili e aggraziati, i Silvar sono gli artigiani e gli incantatori che creano gli strumenti, i foci e gli oggetti magici necessari per mantenere i flussi continui dell’esistenza a Selvarden.

Di recente, alcuni boschi di Selvarden sono stati costretti per decreto a far morire le proprie anime, così che altri possano sopravvivere alla siccità.

Tirnenn

TIRNENN

Calmi, pazienti ed enigmatici anche per gli altri abitanti delle Terretetre, i Tirnenn sono lenti all’azione e alla rabbia. Sono i più anziani della Corte dei Silfi; tranquilli, premurosi e generalmente amichevoli, a meno che tu non stia minacciando i loro boschi.

Per quanto lenti ad arrabbiarsi, sono avversari terribili in battaglia, in quanto capaci di plasmare la terra e la flora attorno ai nemici con una velocità spaventosa.

Regina dell'Inverno

REGINA DELL’INVERNO

Signora di Selvarden, l’eterea Regina dell’Inverno ha il sacro compito di mantenere il grande ciclo della rinascita: ripristinare i Loa, gli Dei Selvatici, gli Antichi e tutti altri spiriti naturali quando muoiono, riportandoli nel regno dei mortali.

Lei e la terra sono una cosa sola: se la terra prospera, anche lei gioisce. Ma recentemente la terra si è ammalata, e quindi anche lei ha sofferto molto. La siccità d’Animum l’ha costretta a fare delle scelte difficili, come quali boschi salvare e quali lasciar morire, perdendo così i suoi amati spiriti della natura.

Drust

DRUST

Con la siccità che indebolisce i guardiani di Selvarden, gli antichi Drust hanno colto l’occasione per invaderli dal loro regno d’incubo di Thros. Usando la loro versione corrotta del druidismo per nutrirsi dei boschi morenti, i Drust diventano più forti a ogni Semebrado che perisce. Sebbene relativamente pochi, i Drust usano rituali oscuri per attirare tra le proprie fila i Silfi nativi del luogo.

Spriggan

SPRIGGAN

Gli Spriggan sono delle piccole creature maligne originarie di Selvarden il cui scopo nella vita è generare caos. Alcuni hanno sentito i sussurri di Mueh’zala, Loa della Morte, e collaborano con gioia alla realizzazione dei suoi piani. Altri non seguono alcun capo, ma semplicemente si beano dei dispetti malvagi e del caos che scatenano sugli abitanti di Selvarden.

Mortal Souls

ANIME MORTALI

Oltre alle creature fatate autoctone, di cui la foresta ha bisogno per nutrire i Semebrado, Selvarden ha la funzione di offrire una vita ultraterrena alle anime mortali che in vita condividevano un legame speciale con il ciclo della natura. Druidi, Cacciatori e molti altri che come loro si preoccupavano per la terra possono essere giudicati degni di un’eternità trascorsa a prendersi cura di questa terra selvaggia. Al loro arrivo, queste anime possono scegliere una forma animale infusa della magia celestiale di Selvarden.

Queste sono solo alcune delle entità che incontrerai a Selvarden. Durante la tua avventura, farai meglio a tenere gli occhi ben aperti: potresti persino incrociare la strada di alcuni eroi di Azeroth di lunga data, che ora vagano per questo mondo.


CONGREGA DEI SILFI DELLA NOTTE

Quando i personaggi avranno raggiunto il livello massimo ed esplorato le prime quattro zone, potranno sostenere la causa di una Congrega, come quella dei Silfi della Notte. Ogni Congrega offre diverse abilità ai propri campioni, assieme ad altri poteri e ricompense cosmetiche che possono essere sbloccati attraverso la campagna della Congrega, un’epica storia unica per fazione. Quest’alleanza fornisce anche ai personaggi l’accesso a un Santuario della Congrega, un luogo aperto solo ai personaggi che hanno stretto un patto con i propri sovrani.

Potere dei Silfi della Notte

Se sceglierai di unirti alla Congrega dei Silfi della Notte, otterrai due nuove abilità uniche: un’abilità di classe utilizzabile in combattimento e un’abilità distintiva per esplorare il mondo in un modo completamente nuovo.

Ecco l’abilità distintiva che i Silfi della Notte donano ai loro campioni:

Animorfosi: Permette di trasformarsi in un volpino, aumentando la velocità di movimento. Rilanciare Animorfosi permette di teletrasportarsi in avanti a breve distanza.
È possibile ottenere forme estetiche aggiuntive durante il gioco.
L’effetto ha breve durata se ci si trova fuori da una zona di riposo, ma è permanente al suo interno.

Per darti un’idea di cosa aspettarti, puoi leggere una lista con le abilità distintive e di classe delle Congreghe.Tieni presente che sono ancora in lavorazione e potrebbero cambiare lungo il corso dello sviluppo e del testing, per cui tutte le abilità indicate potrebbero essere modificate.

Vincolo dell’Anima

Quando ci si unisce a una Congrega, è possibile sottoporsi a un antico rito per vincolare la propria anima ad alcuni dei membri più potenti della Congrega. Così facendo, il tuo personaggio ne imbriglierà il potere, ottenendo accesso a potenti bonus. Nel corso del tempo, potrai sbloccare nuovi livelli di potere e anche cambiare Vincolo dell’Anima quando sarà necessario un cambio di strategia.

Spoglie della Congrega dei Silfi della Notte

Con il tuo contributo alla causa della Congrega dei Silfi della Notte, verrai ricompensato con diversi oggetti cosmetici, tra i quali: una cavalcatura, una mascotte, armature forgiate dai Silfi della Notte e oggetti per schiena che faranno invidia persino al più distaccato dei Silfi.

Equipaggiati

Indossa armature forgiate nel cuore di Selvarden.

Night Fae Covenant Armor Appearances
Nell’immagine: armatura di stoffa (sinistra), a piastre (al centro) e di cuoio (destra).

Non vediamo di condividere altre informazioni con l’avanzare dello sviluppo. Nel frattempo, speriamo che quest’anteprima ti prepari per Selvarden e magari per scegliere la Congrega dei Silfi della Notte!

Ti unirai alla Congrega dei Silfi della Notte? Partecipa alle discussioni sui forum.

Ricompense e abilità sono ancora in fase di sviluppo e come tali possono essere soggette a cambiamenti, quindi assicurati di tornare a vedere se ci sono stati degli aggiornamenti su worldofwarcraft.com man mano che ci avviciniamo alla pubblicazione di Shadowlands.

 

Articoli correlati: 

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

L’Orda ha la sua TOP100 su Sepulcher! Ancora in “alto mare” l’Alleanza

Profilo di Stak
 WhatsApp

Orda Sepulcher – Durante la scorsa settimana si è finalmente andato a concludere il ranking Top100 delle gilde orda su Sepulcher of the First Ones.

Infatti, grazie alle ultime kill ottenute lo scorso 10 Maggio dagli americani di HC e Unity, e dagli europei di Pure e Экзекьют, si è andata a comporre la Hall of Fame ufficiale per quest’altra incredibile corsa al Progress.

Ricordiamo che la vittoria è andata agli Echo, seguiti dai Method, gli Skyline, gli SK Pieces ed i Liquid, con ben altre 4 gilde cinesi a seguire all’interno della top10.

Decisamente peggiore la situazione dell’Alleanza, con la Hall of Fame che al momento riporta solamente 12 organizzazioni in tutto il mondo. La prima di queste, i cinesi 绝世, sono riusciti ad abbattere la versione mitica del Jailer solamente l’11 di Aprile, a quasi un mese di distanza dalla World First Kill ottenuta sul medesimo boss dagli Echo.

L’aspetto più interessante da notare in questo caso, è che la maggioranza delle gilde Alleanza sono asiatiche, e che solamente una di queste, gli Honolulu di Sylvanas, gioca dall’Europa.

Andiamo a vedere tutti i dettagli con la Hall of Fame completa dell’Orda:

Clicca qui o l’immagine in basso, per accedere al ranking completo con i nomi di tutte e 100 le gilde che hanno concluso Sepulcher of the First Ones.

 

Il punto sul progress italiano

Per quanto riguarda la situazione delle org impegnate su Sepulcher, si segnala che gli Unreal di Nemesis si trovano al momento a 10/11, e da poco hanno iniziato il loro progress sul Jailer mitico.

Questa l’attuale Top10:

# Gilda/Server Progress
1 10/11 M
2 7/11 M
3 7/11 M
4 7/11 M
5 7/11 M
6 7/11 M
7 7/11 M
8 6/11 M
9 6/11 M
10 5/11 M

Cosa ne pensate di questa situazione community? Avreste mai immaginato una tale “emorragia” di gilde Alleanza nella scena occidentale di World of Warcrft?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

La World First di Sunwell Plateau ottenuta da una gilda cinese!

Profilo di Stak
 WhatsApp

World First Sunwell Plateau – Straordinario risultato ottenuto da una gilda di un server cinese su World of Warcraft Classic!

Stiamo parlando degli Old School, gilda cinese dell’Orda che è riuscita in una manciata di minuti a completare il “nuovo” raid di Sunwell Plateau.

Pensate che per l’abbattimento di tutti i boss, compreso Kil’jaeden, è stato ottenuto in poco più di 50 minuti totali!

La run, che potrete trovare su Twitch cliccando qui, ha visto gli Old School avere la meglio su più di 100 gilde, che sono già riuscite ad ottenere il medesimo risultato.

Al momento sono poco meno di 150 le organizzazioni che sono riuscite a superare Kil’jaeden, con gli Avatar, i PROGRESS ed i WELCOME (tutte gilde Alleanza) che hanno concluso Sunwell a pochi minuti di distanza.

Gilde impegnate nella World First: anche i Midwinter salutano la scena! 

Dopo le notizie non positive giunte da casa SK Gaming sembra che anche un’altra storica protagonista delle World First si appresta ad appendere mouse e tastiera al chiodo.

La gilda è quella dei Midwinter, storica realtà nordamericana protagonista di tutti i raid di questi ultimi anni. Detentori di svariate World First come quella su Wrathion, su Maut o su Ursoc, i Midwinter hanno annunciato  con un triste post su Twitter lo scioglimento ufficiale del loro avventura.

Ecco il post:

Cosa ne pensate di questa vicenda community? Quella dei Midwinter è secondo voi una situazione isolata? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Una situazione problematica si è verificata questa notte sui server di Blizzard ed ha portato grosse difficoltà a tutti i giocatori del server americano. Si tratta di un attacco DDoS che ha paralizzato i servizi dell’azienda di Irvine nel Nuovo Continente.

Per i meno avvezzi alla terminologia informatica, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono pratiche informatiche (di hacker) in grado di affollare i server delle aziende con un elevatissimo traffico di dati limitando o paralizzando del tutto i normali servizi.

Potete immaginare come questa pratica abbiamo interrotto il normale afflusso di dati sulla piattaforma Battle.Net. Il problema, però, è stato limitato solamente sul server americano, ma ha comunque provocato una marea di disservizi a migliaia di giocatori.

Molti soffrivano enorme latenza, mentre molti altri sono stati disconnessi senza possibilità di rientrare nei loro giochi preferiti per almeno un’ora, quando Blizzard ha annunciato di aver risolto il problema dell’attacco DDoS ed ha richiesto di riprovare a rientrare in game.

Per almeno un’altra ora, però, i giocatori hanno avuto problemi. Ma pian piano le cose sembrano esser rientrate e tutti i servizi ripartiti con la solita regolarità. Non si conoscono ancora i motivi di questo attacco DDoS, evento che non accade con frequenza elevata

Il tweet ufficiale

Che ne pensate di questa situazione? Avete avuto problemi sul server americano per l’attacco DDoS a Blizzard? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati: